Lettera aperta di Meo Sacchetti alla Dinamo e alla Sardegna

Lettera aperta di Meo Sacchetti alla Dinamo e alla Sardegna

Dopo alcuni giorni in cui ha preferito rimanere in silenzio per smaltire la delusione dell’esonero e per non disturbare la preparazione dei suoi ex giocatori alla delicata sfida contro Pesaro, Meo Sacchetti ha affidato ad una lettera aperta a La Nuova Sardegna i suoi pensieri e le sue opinioni sulla Dinamo e sulla Sardegna.

“Volevo solo dire che mi hanno commosso oltre che stupito, le incredibili dimostrazioni ricevute in questi giorni sotto ogni forma di comunicazione.
La Dinamo è, e sarà sempre il mio club e la Sardegna la terra che amo e che mi ha fatto sentire a casa.
Ho un contratto, non posso fare altro che rimanere a disposizione, non vedo davvero altre squadre nel mio futuro.
Togliersi la Dinamo dalla pelle per me è impossibile, a maggior ragione dopo quello che abbiamo costruito e vinto insieme.
Mi spiace solo di non aver potuto condividere tanti successi con Mimì Anselmi e Giovanni Cherchi.
Ringrazio ancora tutti aggiungendo che gli allenatori cambiano, i presidenti passano ma la Società resta.
Forza Dinamo!”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy