Martin Colussi, il ricordo un anno dopo

Martin Colussi, il ricordo un anno dopo

Commenta per primo!

UN CASERTANO QUALUNQUE CHE RICORDA IL SUO MARTIN (a cura di Domenico De Mauro)

Un anno fa la notizia che scosse il mondo della pallacanestro. Era il 27 Maggio, e Martin tornava a casa in auto.
Ha perso la vita in quel viaggio verso casa, mentre la notizia si diffondeva, come il lutto di chi gli voleva bene. E nel mondo della pallacanestro erano davvero in tanti.

Lui che avrebbe meritato più di un solo anno di A, ma ha scelto di diventare grande a Pavia, dove fu capitano.
Unico anno di massima serie dove però non si è fatto mancare nulla.
Con la JuveCaserta ha esordito in Eurolega, contro il Khimki Mosca, ha calcato i parquet di Madrid, Istanbul e Berlino, arrivando ad una manciata di punti dal giocare le Final Four di Eurocup.

Si è spento un anno fa, ma il ricordo in chi l’ha amato e ha provato affetto per un giocatore al quale era impossibile non volere bene, è ancora vivo.
Scegliamo di ricordarlo anche con questo video tributo, prodotto da sportcasertano.it.

Non chiamatelo Argentino.Ciao Martin.

QUEL PAVESE CHE SOGNA ANCORA MARTIN (a cura di Davide Quaranta)

Esattamente 365 giorni fa rimbalzava di sito in sito questa notizia: “Il giocatore Martin Colussi e’ stata trovato morto questa mattina a bordo della sua Volkswagen Golf, finita in un canale lungo la stradale Pontebbana nel comune di Zoppola (PN): il 31enne originario di Maniago sarebbe rimasto vittima di un malore o di un colpo di sonno mentre viaggiava da solo in direzione Pordenone-Udine.” (fonte: www.basketinside.com)

A un anno di distanza Pavia sembra non aver dimenticato cosa e soprattutto CHI è stato Martin Colussi, sia a livello sportivo che a livello umano: nel weekend appena trascorso, infatti,  si è infatti disputato il primo “Memorial Martin Colussi”, un torneo di 3 contro 3 nato per commemorare il compianto capitano dell’Edimes Pavia, al quale hanno partecipato decine e decine di appassionati e in cui è stata messa come premio di un’estrazione la maglia indossata da Colussi a Caserta, nella sua stagione nel massimo campionato.

Tra i presenti sono anche apparsi i membri di quell’Edimes, tra cui alcuni membri dello staff tecnico e il centro di quella squadra, Rodrigo Martinez. Tutti, ancora una volta, per far sentire quel coro che a Martin piaceva tanto: anche questa volta “E Colussi da tre!”.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy