Memorial Brusinelli: Melli guida Bamberg, Trento si arrende

Memorial Brusinelli: Melli guida Bamberg, Trento si arrende

Una ottima Dolomiti Energia tiene testa per 40 minuti ai campioni di Germania del Brose Bamberg e sfiora l’impresa sbagliando con Diego Flaccadori

Commenta per primo!

Una ottima Dolomiti Energia tiene testa per 40 minuti ai campioni di Germania del Brose Bamberg e sfiora l’impresa sbagliando con Diego Flaccadori, uno dei migliori tra i bianconeri, i tiri liberi della potenziale vittoria a tempo scaduto. Il 63-64 con cui il Bamberg di coach Trinchieri si guadagna la finale del Memorial Brusinelli non toglie però nulla alla eccellente performance fornita dai ragazzi di Maurizio Buscaglia, che tenuti in partita da un aggressivo Flaccadori (14 alla fine) nella prima metà match si sono poi giocati a pieno le proprie chance grazie alla brillantissima prova di Aaron Craft (14 e 4 recuperi) e alle fiammate di classe di David Lighty (11 e 9 rimbalzi). Tra gli ospiti decisiva la sostanza messa in campo dall’ex Reggio Veremeenko (10 punti) e da un solidissimo Niccolò Melli (11 e 7 rimbalzi e 6 falli subiti).

La cronaca: la Dolomiti Energia inizia contratta, subendo nella propria metà campo le soluzioni perimetrali di Niccolò Melli (2-10 con 6 dell’ex Milano). Flaccadori crea dal palleggio con il suo uno contro uno (9-14 con 4 del golden boy bergamasco), ma sono le giocate della coppia Craft (4) e Forray (2 con un bello sfondamento subito) a capitalizzare al meglio il gran lavoro difensivo della Dolomiti Energia, tenuta insieme dalle notevoli qualità di intimidatore di Jefferson. Al 10′ è 17-18 Bamberg, con Melli da una parte (8) e Flaccadori dall’altra (6) grandi protagonisti.

Nel secondo periodo Filippo Baldi Rossi mette in mostra una notevole brillantezza, trovando in un paio di occasioni la via del canestro (7). Il Brose però gioca una pallacanestro di buona qualità, arrivando al ferro prima con la detonante schiacciata di Darius Miller, e poi con la sapiente penetrazione di Strelnieks (26-30). Flaccadori e Forray col dai e vai in transizione accendono gli oltre 1.500 tifosi del PalaTrento, ma alla boa di metà partita è il Bamberg a virare avanti 30-34 grazie a una fortunata tripla sulla sirena di Miller (7).

Al rientro dalla pausa lunga la partita sale ancora di tono dal punto di vista difensivo. Trovare la via del canestro diventa estremamente complesso da ambo le parti, e Trento si affida all’energia di Hogue e Craft per restare a contatto di un Brose che coi canestri di Caseur (8) tenta più volte inutilmente la fuga. Al 30′ è 44-47 con la Dolomiti Energia che grazie a una bella performance a rimbalzo (34-23) supplisce ad un saldo recuperate-perse (3-11) non esattamente lusinghiero.

L’ultima frazione si apre con la squadra di Buscaglia che agguanta il pareggio con un gioco da tre punti di Lechthaler e una tripla di Lighty (50-50). Melli mostra i muscoli nell’area tedesca, Miller pesca un altro siluro dall’arco, ma Craft con la penetrazione, Hogue col rimbalzo offensivo e Lighty col lay-up da recupero rimettono il punteggio in parità (56-56 al 36′). Zisis fa pesare la sua esperienza con la bomba (56-59), Craft ribatte col recupero e l’appoggio (58-59). La volata è lanciata: Hogue cancella Zisis, che però si rifà col piazzato importante dai sei metri due azioni dopo (59-62). Jefferson fa 2-2 ai liberi (61-62 al 39′). Negli ultimi secondi Trento ha prima la chance di pareggiare sul 62-64 ma perde la palla, poi Flaccadori subisce fallo sul tiro da tre punti ma sbaglia i liberi della potenziale vittoria: finisce 63-64 con il Bamberg a volare in finale del Memorial Brusinelli contro Milano (palla a due alle 18.30) e la Dolomiti Energia chiamata a giocarsi il terzo posto contro l’Olimpija Ljubljana (ore 16.30).

Uff.Stampa Dolomiti Trento

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy