Metta World Peace scopre le carte: “Continuare a Cantù? Stiamo trattando, ma in Serie A servono più stelle”

Metta World Peace scopre le carte: “Continuare a Cantù? Stiamo trattando, ma in Serie A servono più stelle”

Commenta per primo!

E’ stato il colpo dei colpi, ragionando a colpo d’occhio sugli ultimi anni della nostra Serie A, Metta World Peace può essere il crack per una Cantù che parte da Venezia…ma per arrivare dove? L’ex Ron Artest ne parla foraggiando vari quotidiani nazionali, con uno sguardo che va oltre la post-season: “La Serie A è un’ottima lega, ci sono regole molto diverse rispetto ai campionati dove ho giocato, alle quali non ero abituato. La zona, l’infrazione di passi, tanti falli non chiamati. Nella Nba fischiano molto di più i contatti, in Cina poi non ne parliamo. Ma è solo questione di adattarsi…[…]…Venezia? Abbiamo perso troppi palloni contro il loro pressing. E ricordo che hanno ottimi tiratori…[…]…La mia esperienza fino ad oggi? Sicuramente il più alto possibile, l’unico neo è non avere la mia famiglia accanto. Per il resto tutto è stato super: il cibo, il posto, il clima, il basket, i nostri tifosi, le trasferte, ho visto Roma, Milano, Venezia. Quando mi alzo la mattina apro la finestra e vedo le montagne, non posso chiedere di meglio…[…]… So di essere più forte di tante ali piccole Nba, quindi voglio dimostrarlo anche nel campionato italiano…[…]…Un futuro a Cantù? Stiamo già trattando. Ma ora penso solo ai playoff, ne abbiamo parlato tante volte. Sarebbe bello, mi trovo benissimo. Non siamo a Los Angeles ma sto avendo esposizione in tutto il mondo. Grecia o New York che sia, i giocatori Nba seguono la mia carriera, non sono sparito dalla cartina. Voglio che la serie A diventi più competitiva, che ci siano più squadre che lottano per il titolo, voglio essere più forte l’anno prossimo, ma che lo siano anche Pistoia, Pesaro, Roma. Portate qui tutti i giocatori migliori. So che c’è crisi ma magari qualche altro sponsor può dare una mano. Vogliamo vederli”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy