Milano-Brindisi, le pagelle: Gentile e Melli decidono il match, Reynolds immarcabile

Milano-Brindisi, le pagelle: Gentile e Melli decidono il match, Reynolds immarcabile

EA7 Emporio Armani Milano

Giachetti ne

Hairston 6: parte malissimo, non trovando mai la via del canestro e faticando in difesa. Si slocca al 27’ con una tripla e una schiacciata che gli valgono la sufficienza

Fotsis 6,5: parte forte con due bombe, fa il suo e non trema nel finale

Chiotti ne

Bourousis 7: non ancora al top, ma in 17’ ne mette 12 in momenti importanti del match

Melli 7,5: “perfect game” per Nicolò, 6/6 da 2 e 1/1 da 3, presenza a rimbalzo (5) e tanta grinta

Mensah-Bonsu 6,5: due schiaccioni nel finale suggellano una buona prestazione del centro britannico: 11+6 con anche 6 falli subito

Bremer 5: unica nota stonata dell’EA7, 1/5 dal campo e due perse segnano la sua gara

Gentile 8: MVP del match, ma a fare notizia non sono i 18 punti e i 27 di valutazione, ma i 10 assist!

Green 7: orchestra bene la sua Olimpia, smazza sei assist e piazza 3 bombe con notevole scioltezza

Radosevic 6: parte in quintetto ma poi viene accantonato, porta comunque a casa i suoi 7 punti e 3 rimbalzi

Basile 6: 1/3 dal campo e qualche sofferenza in difesa, ma l’orgoglio non manca mai

Enel Brindisi

Viggiano 7,5: si prende tanti tiri, ma molti ne mette a segno, sempre presente e sempre ordinato

Robinson 7,5: silenziosamente fino al terzo quarto, non sbaglia un colpo (8/9 al tiro) e mette paura all’Olimpia nel finale

Reyndols 8,5: prestazione balistica da incorniciare, 25 punti uno più difficile dell’altro e a tratti immarcabile. Serve anche 8 assist e subisce 8 falli per un totale di 34 di valutazione a chiudere la sua superba partita

Formenti 6: si fa vedere per 5 punti in fila, poi tanto lavoro in trincea

Fultz 5: entra, perde 3 palloni e si risiede

Ndoja 5,5: il -20 di plus/minus fa impressione, nel finale gli trema la mano dalla lunetta

Simmons 6,5: parte con due schiaccioni da vedere e rivedere, non gli si chiedono punti ma chiude l’area per quel che può

Zerini 6: 7’ in campo con una bomba

Gibson 4,5: i primi punti ad inizio partita illudono, poi stecca completamente; 2/8 al tiro, 4 falli che condizionano la sua gara e -1 di valutazione.

Alibegovic ne

Grant 6: i punti non sono la specialità della casa, ma fa valere il fisico sottocanestro contribuendo con 7 rimbalzi (4 offensivi)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy