Milano-Pistoia, la sala stampa: le parole di Repesa e Esposito

Milano-Pistoia, la sala stampa: le parole di Repesa e Esposito

I due coach hanno analizzato nella conferenza post-gara la partita tra milanesi e toscani, vinta ieri sera dai padroni di casa per 104-70.

Commenta per primo!

Ecco di seguito le dichiarazioni dei due allenatori dopo il match tra EA7 Milano e The Flexx Pistoia:

Jasmin Repesa (coach Milano): “E’ stata la partita che volevo, tutti in campo, buona intensità, corsa, nessuno si è fatto male. Bel gioco. Sono contento. Dopo le gare di EuroLeague le sorprese avvengono dappertutto. Noi non abbiamo sottovalutato Pistoia ed è stato importante. In EuroLeague potevamo avere due vittorie in più ma anche due in meno. A me non sono piaciuti il secondo tempo di Atene e la gara con il Real Madrid giocata senza energia adeguata. Con il Fenerbahce ci abbiamo provato. Mi è dispiaciuto non avere continuità nei primi minuti del quarto periodo. Ci servirà maggiore intensità per periodi di tempo più lunghi. Se lo faremo vinceremo spesso. Altrimenti no. Fontecchio? Lui e Abass li abbiamo presi per farli diventare giocatori veri di EuroLeague e so che lo diventeranno perché lavorano tanto e bene. Oggi avevo deciso di farlo giocare a prescindere dal risultato. Sono molto contento, ha rinunciato ad un paio di tiri ma ci sta. Abi invece non era concentrato come al solito. Ma io resto alle mie parole: lavoro per portarli ad altissimo livello”.

Vincenzo Esposito (coach Pistoia): “Fin quando i nostri avversari ci hanno dato la possibilità di poterlo fare, abbiamo giocato a tratti anche una discreta pallacanestro, poi ovviamente quando una squadra come Milano alza il livello, soprattutto sul piano fisico, beh, per noi diventa difficile poter provare a competere. Non siamo evidentemente pronti per affrontare avversari di questa caratura. Peccato essersi sfaldati subito al primo momento di difficoltà, sul piano fisico prima ancora che tecnico: da quel momento è venuta fuori una partita anche difficile da commentare, visto il divario in tutte le voci statistiche. Dalla prossima settimana inizia un ciclo di partite non dico più facili, ma sicuramente con squadre un po’ più vicine alla nostra dimensione rispetto a Milano e quindi speriamo di essere all’altezza. Iniziamo da martedì a pensare alla partita con Torino, in cui voglio vedere dai miei giocatori un atteggiamento sicuramente diverso da quello di stasera”.

Fonte: Uff.Stampa EA7 Milano e The Flexx Pistoia

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy