Minucci ieri al board dell’Euroleague

Minucci ieri al board dell’Euroleague

Commenta per primo!

Ferdinando Minucci ha partecipato lunedì a Barcellona alla riunione dell’Eca (Euroleague Commercia Assets) durante la quale sono stati illustrati i risultati ottenuti dall’Euroleague in questa stagione e porposti potenziali cambiamenti nel futuro.

Tra i dati esposti quelli relativi alla considerevole crescita di spettatori nelle partite di Euroleague (+26% rispetto allo scorso anno) direttamente collegata ad una maggior capienza degli impianti (+11%). Inoltre la grande esposizione mediatica confermata dal successo del “Game Of The Week” con un record di 59 canali televisivi partner che hanno trasmesso le partite in tutto il mondo con una media di 120 paesi collegati ed un picco di 168.

Infine un aggiornamento sull’evoluzione del mercato con la previsione di una riduzione delle spese per la stagione 2010/2011 ed una conseguente crescita della distribuzione economica destinata ai club.

Poi il futuro, anche a livello di regolamenti. L’Eca ha proposto cambiare il format del round di qualificazione riunendo 16 squadre suddivise in due eventi paralleli di tre giorni: le due squadre vincitrici parteciperanno all’Euroleague. Questo per ridurre sostanzialmente i costi delle trasferte del Qualifying Round ed evitare che alcune squadre arrivino a giocarsi l’ingresso in Euroleague con pochi o addirittura nessun allenamento alle spalle, complici anche i campioni Europei in programma in Lituania.

L’Euroleague 2011/2012 prenderà il via il 19 ottobre e le Final Four si giocheranno dal 4 al 6 o dall’11 al 13 maggio. L’Eca, è composto da 10 membri tra cui i rappresentanti di 6 club (Montepaschi, Olympiacos, Cska, Real Madrid, Caja Laboral, Prokom) e di 4 leghe (Italia, Germania, Lega Adriatica e Francia).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy