Montegranaro-Pesaro, le pagelle: Collins decisivo, Musso ultimo a mollare

Montegranaro-Pesaro, le pagelle: Collins decisivo, Musso ultimo a mollare

Commenta per primo!

Sutor Montegranaro Cinciarini 6.5 – Partita non fuori dai ranghi per capitan Cinciarini, che ha comunque messo il suo importante mattoncino per il successo. Preferisce non strafare in attacco, in difesa soffre Young, ma lo tiene a bada nell’ultimo periodo. Sakic 6 – Ottimo nella prima metà di gara, si spegne un po’ negli ultimi due quarti, offrendo comunque una costante presenza sotto canestro. Mayo 7 – Grande prova per il play statunitense. Risulta sempre pericoloso dall’arco ed in penetrazione e sigla la tripla che, ad un minuto dalla conclusione, decide la partita. Fondamentale. Lauwers s.v. – Una tripla alla metà del primo quarto e poco altro per l’ex Verona, impiegato solo per 8 minuti. Come cambio di Mayo si conferma comunque una certezza. Campani s.v. – Ancora non recuperato al 100% dall’infortunio che lo ha tenuto ai box gran parte dell’estate, nonostante tutto non si tira mai indietro nei suoi 7 minuti di gioco. Mazzola 5.5 – Non impeccabile in zona difensiva, prova a rifarsi in attacco, ma senza troppo successo. A rimbalzo, in compenso, si fa sentire (6 rimbalzi in 20 minuti). Mitrovic 6.5 – Tiratore scelto. Pur con un minutaggio ridotto, timbra un ottimo 3/6 da 3 punti, che a cavallo del secondo periodo tiene la Sutor a galla. Collins 7.5 – Out fino ad un paio di settimane fa per un infortunio al gomito, si rifà alla grande della brutta prova di Bologna. Gli vengono affidate tutte le palle più importanti, e l’ex Maccabi Ashdod non tradisce, risultando fondamentale per il successo gialloblu. E 25 punti, 6 rimbalzi e 3 assist stanno a dimostrarlo. Skeen 7 – Non sale alla ribalta in attacco, ma fa il massimo nella sua metà campo per contenere i lunghi di Pesaro, mettendo a referto il plus/minus migliore della squadra (+20) nonostante un fastidio al ginocchio. VL PESARO Musso 6.5 – E’ l’ultimo a mollare, nell’ultimo quarto trova le triple della speranza e recupera palloni importanti, in difesa soffre Collins come tutti compagni, ma alla fine è il migliore dei suoi. Pecile 5.5 – Va a sprazzi e con lui tutta la Vuelle, meglio come realizzatore che come regista e questo è preoccupante, trova dei bei canestri in entrata, ma Mayo gli segna da tutte le parti, anche se non ci sono i soldi per prenderlo, è innegabile che a Pesaro servirebbe un altro play per sperare di salvarsi. Young 6.5 – Primo tempo da otto in pagella con 16 punti e canestri di pregevole fattura, ma i 38 anni si sono fatti sentire nella ripresa dove Alvin non riesce più a essere decisivo, comunque un bel passo in avanti rispetto alle partite precedenti. Trasolini 5 – Segna i canestri facili e sbaglia quelli difficili, continuando nelle difficoltà a prendersi i tiri quando le cose non vanno come da programma prepartita, fatica anche a rimbalzo e in difesa accusa i soliti problemi a difendere sui quattro più atletici. Amici 6 – Forse andava fatto giocare qualche minuto in più, perché Ale questa volta appare concentrato non forzando mai le conclusioni e dando una bella mano anche in fase difensiva, 8 punti col 100% al tiro nei 13 minuti sul parquet. Anosike 6 – 14 punti e 11 rimbalzi, le cifre continuano a dargli ragione, ma O.D. deve imparare a non sprecare tiri semplici da mezzo metro per fare quel salto di qualità auspicato da tutta Pesaro. Turner 6 – Costretto a fare il play per tanti minuti, Elston si snatura nel primo tempo non trovando mai i suoi tiri, nell’ultimo quarto con un paio di invenzioni dà l’illusione della vittoria ai tifosi pesaresi, ma in questa Vuelle, Turner deve prendersi più tiri rispetto ai soli 11 tentati a Montegranaro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy