Orlandina-Trento, le pagelle: Mitchell dominante, bene Nicevic e Basile

Orlandina-Trento, le pagelle: Mitchell dominante, bene Nicevic e Basile

 

Orlandina:

 

Hunt: Va vicino alla doppia doppia con 8 punti e 9 rimbalzi, ma per le occasioni che ha avuto, il suo tabellino sarebbe potuto essere davvero altra cosa. VOTO: 6

 

Basile: Prestazione abbastanza povera in fatto di numeri, ma quando conta, cavolo se è decisivo, crossover su Pascolo e tripla importantissima per l’allungo Upea, nonostante il risultato finale. VOTO: 6

 

Soragna: Pessimo match per l’ala paladina. Lo testimonia lo 0/6 dal campo e le 3 palle perse, -4 di valutazione con l’aggravante di aver sbagliato il tiro decisivo dall’angolo ad 1″ dalla sirena. VOTO: 4

 

Nicevic: Anziano a chi? In post è un maestro e fa ancora girare la testa ai lunghi di mezza Serie A. Ieri mette 14 punti tirando con il 55% dal campo, tirando giù anche 6 rimbalzi. VOTO: 7

 

Pecile: Non è il Pecile visto contro Milano, assolutamente, ma dalla sua prestazione non si intravede nulla di negativo. 4 punti, 3 assist, 1 rimbalzo e 2 palle recuperate in 16 minuti d’impiego con 8 di valutazione. VOTO: 6-

 

Karavdic: S.V.

 

Henry: Anche nell’ultima davanti i suoi tifosi in stagione, dimostra di essere un ottimo giocatore. Mette 9 punti con 7 rimbalzi all’attivo, in quella che è una delle sue peggiori prestazioni casalinghe. Insomma a Capo d’Orlando, si spera rimanga anche un altro anno. VOTO: 6+

 

McGee: Non è tra i più attivi ed attenti tra le fila dei siciliani, ma certamente ha punti pesanti nelle mani, come ha dimostrato anche in altre occasioni. Contro Trento rischia di portare a casa i due punti, con un canestro pazzesco. per lui doppia cifra e poco altro. VOTO: 6+

 

Sulejmanovic: Alla sua terza apparizione in maglia Upea dimostra di andare crescendo, mettendo a referto 8 punti e 9 rimbalzi. Sicuramente un buon giocatore, ma se migliorasse il primo passo, sarebbe un’altra cosa. VOTO: 6+

 

Campbell: Qualche fiammata per far esplodere il PalaFantozzi la mette anche lui, 8 punti, 3 rimbalzi e 3 assist gli valgono la sufficienza. VOTO: 6

 

Coach Griccioli: E’ buona la sua gestione del match. Bravo a dosare al meglio le forze di un Sulejmanovic ritrovato ed a far rimanere i suoi sopra fino a 4′ dal termine, beffati poi, dallo strapotere di Tony Mitchell. VOTO: 6

 

Trento:

 

Mitchell: Giocatore incredibile, a fine primo tempo era tra i più deludenti, quasi da insufficienza, poi cambia tutto. Sfiora la tripla doppia con punti, rimbalzi e falli subiti (25+12+8), mette il canestro decisivo e tutt’altro che semplice e conduce praticamente da solo i suoi ad un successo importantissimo in chiave 4° posto. VOTO: 8

 

Sanders: La sua serata al tiro non è buona, come il resto del suo match d’altronde. Il fatto che sia il secondo top scorer dei suoi con 9 punti non cancella i 4 falli fatti e le 4 palle perse. VOTO: 5-

 

Pascolo: L’anno scorso in finale playoff fece impazzire l’Upea ed i suoi tifosi, ieri non riesce a bissare la sua vecchia prestazione, tira tanto e segna poco, solo 6 punti per lui. In compenso tira giù 11 rimbalzi di cui ben 6 offensivi. VOTO: 6+

 

Grant: In 15 minuti sul parquet, fa giusto in tempo a caricare di falli gli avversari ed a recuperare 2 palloni, peccato per le scarse percentuali al tiro. VOTO: 6

 

Flaccadori: S.V.

 

Forray: Quasi meriterebbe un “senza voto”, 3 punti sono tutto ciò di cui può vantare, più che anonima la sua prestazione. VOTO: 5

 

Owens: Il suo match è tra i più positivi tra le fila trentine. Tira con il 50% da due e dà filo da torcere alla difesa avversaria, che lo contiene spesso, commettendo fallo. VOTO: 7-

 

Baldi Rossi: Inizia più che bene la sua gara, peccato per l’infortunio che non gli permette di aiutare i suoi compagni da 6′ in poi. S.V.

 

Armwood: Partita inguardabile la sua, specie se si parla in termini offensivi. Il suo tabellino conta 0 punti e nient’altro, si fa valere in difesa, ma non basta: VOTO: 5-

 

Spanghero: Francamente osa poco, anche per questo la sua gara offensiva non è affatto delle migliori, ma quantomeno dà sempre il suo aiuto alla squadra con 5 rimbalzi, 2 assist e 3 falli subiti. VOTO: 6

 

Coach Buscaglia: Anche lui gestisce molto bene il match, non lasciandosi mai sfuggire il controllo della situazione. L’Orlandina non gli infligge mai parzialoni, e nel finale la vince anche grazie all’estro di un giocatore formidabile come Tony Mitchell. VOTO: 7

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy