Palazzetti, proposto un aumento della capienza minima per i playoff da 3500 a 5000 posti

Se la Lega dovesse approvare la proposta della Fip, sarebbero solo 6 le squadre in regola (Milano, Caserta, Pesaro, Avellino, Varese, Sassari)

Da qualche parte bisogna pur iniziare a combattere l’arretratezza dei nostri impianti e la proposta della Fip alla Lega va proprio a toccare un nervo scoperto della pallacanestro italiana. Le polemiche della scorsa stagione (culminate con una finale Scudetto disputata in un palazzetto da 3500 posti), erano solo uno dei tanti campanelli di allarme ed ora, se la proposta dovesse passare, sono ben 10 le squadre che dovranno pensare velocemente ad una soluzione. Come riporta La Gazzetta dello Sport, la proposta della Fip, al momento, va a toccare solo i playoff, spostando il limite minimo da 3500 a 5000, mentre per la regular season rimarrebbe il limite dei 3500 posti. Questo vuol dire che solo la nuova arrivata Brescia non avrebbe le carte in regola per disputare la stagione regolare nel proprio palazzetto (2400 posti), mentre le altre 15 arriverebbero a Maggio senza problemi. E poi? Al momento attuale solo Milano, Caserta, Pesaro, Avellino, Varese e Sassari rispettano il limite proposto dei 5000 posti e potranno disputare gli eventuali playoff nel proprio impianto. E le altre 10?

CAPIENZA DEI PALASPORT DI SERIE A:

Milano 12331
Caserta 6387
Pesaro 6119
Avellino 5195
Varese 5100
Sassari 5000
Pistoia 4000
Trento 4000
Torino 3970
Cantù 3910
Brindisi 3534
Cremona 3527
Capo d’Orlando 3508
Venezia 3506 
Reggio Emilia 3500
Brescia 2400

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy