Pesaro vince facile sul Cska all’Euro Hoop Series

Pesaro vince facile sul Cska all’Euro Hoop Series

Commenta per primo!

VICTORIA LIBERTAS PESARO – CSKA MOSCA 81-72

Victoria Libertas Pesaro: Musso 11, Bartolucci 0, Terenzi ne, Ruini 0, Panzieri ne, Pecile 6, Young 9, Trasolini 7, Amici 7, Anosike 8, Tourè 13, Turner 20. All.Dell’Agnello

Cska Mosca: Micov 14, Gudumak 0, Fridzon 9, Pargo 5, Jackson A. 6, Weems 16, Zozulin 0, Voronov 0, Shukhovtcov 2, Kaun 10, Zavackas 3, Hines 7. All.Shamir
Parziali: 26-17, 20-17, 13-16, 22-22
Arbitri: Sardella, Bettini, Morelli
Spettatori: 500 circa

Pesaro – Dopo la quasi vittoria contro il Barcellona, la Vuelle si aggiudica con merito il terzo posto all’Euro Hoop Series 2013, battendo nettamente un Cska arrivato a Pesaro con i ranghi ridotti e con poca voglia di sbucciarsi le ginocchia, ma i biancorossi hanno fatto vedere scampoli di bel gioco e una fluidità offensiva di buon livello, soprattutto finché Pecile è rimato sul parquet prima di uscire per una leggera distorsione alla caviglia destra ad inizio secondo tempo, buone le prestazioni di Musso e Anosike, ma la palma di Mvp va ad Elston Tuner Jr. capace di arrivare a quota 20 con apparente semplicità.

Si comincia con le tribune desolatamente vuote, con meno spettatori della sera prima e non era facile, ma le 18.30 del sabato non aiutano certamente l’affluenza, il primo canestro biancorosso arriva grazie ad una buona penetrazione di Amici, ma gli attacchi faticano a decollare nonostante buone soluzioni tattiche, dopo tre minuti le squadre sono sul 4 pari e la prima tripla di serata di Fridzon consente il primo mini allungo per gli ospiti, subito rintuzzato da una buona reazione dei ragazzi di Dell’Agnello che pareggiano grazie alla verve di un positivo Bernardo Musso, Trasolini fa vedere di avere una mano morbida per la tripla del 10 pari al 6’, ma sotto canestro Hines comincia a far vedere i muscoli contro un Anosike in leggera difficoltà nel contenerlo, Musso da otto metri per il primo vantaggio Vuelle (13-12) e l’oriundo replica nell’azione successiva per un più quattro biancorosso meritato per l’energia messa sul parquet , Hines decide di estromettersi dalla partita dando due belle spinte a rimbalzo ad Anosike e facendosi anche fischiare un tecnico e con due liberi di Pecile la Vuelle vola fino al 21 a 12, il quarto si conclude con una tripla frontale di Tourè che fissa il punteggio sul 26 a 17 per Pesaro.

Due bei recuperi difensivi di Pecile consentono alla Vuelle di mantenersi avanti (30-20) ad inizio secondo periodo con il Cska che non brilla certo per intensità agonistica, Anosike si sbatte contro i giganti russi senza nessuna paura e da un suo gioco da tre punti scaturisce il massimo vantaggio biancorosso (34-20 al 14’), entra Ruini a dare qualche minuto di riposo ad un positivo Pecile e Mosca ne approfitta per riportarsi sul meno otto (35-27), Turner scalda la mano dai 6.75, subito imitato da Musso arrivato già a quota 11, un gioco a due sulla linea di fondo tra Pecile ed Amici porta la Victoria Libertas sul 44 a 31e un primo tempo giocato con buona energia da tutti i biancorossi si conclude con i padroni di casa meritatamente avanti per 46 a 34.

In apertura di ripresa, Pesaro si affida all’esperienza di Young per mantenere un buon vantaggio (51-36), con i russi che faticano a rimanere concentrati per due azioni consecutive, Tourè da otto metri infila la tripla centrale del 54 a 38 e Trasolini controlla con autorità la sua area difensiva dimostrando una buona intelligenza tattica, Pecile esce dal parquet per una piccola distorsione alla caviglia destra e il Cska cerca di rientrare in partita approfittando del bonus dei falli già speso dai pesaresi, con una serie di liberi per il meno dieci (57-47 al 28’) costringendo coach Dell’Agnello a chiamare il primo timeout della serata, l’attacco biancorosso è a digiuno da oltre quattro minuti ed un parziale di 11 a 0 consente al Cska di chiudere il terzo quarto sotto di sole nove lunghezze (59-50).
Con Pecile fermo ai box, l’attacco biancorosso fatica a ritrovarsi con Turner a disagio nel ruolo di playmaker, la Vuelle non segna su azione dal 26’ e muove il tabellone solamente grazie a qualche libero sporadico, ci pensa Turner a rompere un preoccupante digiuno con un’azione da tre punti, seguito da un tecnico fischiato a Weems per il nuovo più 10 biancorosso (65-55), Trasolini subisce una stoppata imperiale da Hines ma non si fa intimidire e una bella iniziativa di Amici riporta la Victoria Libertas ad un tranquillizzante più 14 (69-55 al 34’), Tourè fa vedere di avere voglia di trovare una squadra (che purtroppo non sarà Pesaro) mostrando tutto il suo repertorio e a tre minuti dalla sirena il match sembra definitivamente chiuso con i padroni di casa avanti di 20 (78-58), anche se bastano poche disattenzioni per subire un paio di devastanti schiacciate in contropiede da parte dei moscoviti che sembrano aver ritrovato la voglia di giocare solamente a giochi praticamente fatti, il ventesimo punto di Turner mette la parola fine sull’incontro e la Vuelle si porta a casa una prestigiosa vittoria col risultato finale di 81 a 72.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy