Peterson dopo gara1 “Cantù ha giocato la sua partita, noi no”

Peterson dopo gara1 “Cantù ha giocato la sua partita, noi no”

“Cantù ha giocato la sua partita, noi no. In difesa abbiamo concesso solo 62 punti, ma in attacco abbiamo sbagliato troppi tiri e perso troppi palloni, cosa per noi inusuale”. Questa la sintesi di coach Dan Peterson in sala stampa dopo la prima partita di semifinale. “Quando Lynn Greer ha messo la tripla del -3 ci ho creduto, perchè la squadra era riuscita a risalire diverse volte dopo essere scivolata sotto nel punteggio. Siamo stati in partita, forse avremmo potuto dire la nostra sul risultato se avessimo giocato meglio in attacco e nell’ultimo quarto, ma così no”. Le percentuali dal campo dicono molto: “Non sono mai stato nè sarò mai schiavo delle statistiche, ma quelle di stasera dicono tutto sulla partita. Non abbiamo scuse, loro hanno giocato la pallacanestro che più amano, noi non siamo riusciti in attacco a dare continuità ad una difesa comunque buona per diversi minuti”. Sulla serie: “Abbiamo la possibilità di giocare meglio e dobbiamo farlo. Sono convinto che questa squadra abbia le carte in regola per venire qui tra due giorni e giocarsi la partita. Dovremo essere bravi a resettare tutto e ricominciare da zero, come abbiamo fatto dopo gara1 contro Sassari”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy