Pistoia – Brindisi, la sala stampa. Le parole di Esposito e Sacchetti

Pistoia – Brindisi, la sala stampa. Le parole di Esposito e Sacchetti

Le dichiarazioni dei due coach al termine della partita vinta da Pistoia 89-81.

La The Flexx regala al proprio pubblico casalingo una vittoria in rimonta riuscendo a piegare per 89-81 una Brindisi bifronte. Queste le dichiarazioni dei due coach nella sala stampa del PalaCarrara, attinte direttamente dall’Ufficio Stampa del Pistoia Basket.

ESPOSITO: E’ ovviamente soddisfatto il coach casertano a fine gara: la rimonta incredibile dei suoi ragazzi, dopo un avvio da incubo, non può che fargli piacere. “Cosa ho detto nello spogliatoio fra primo e secondo quarto? Forse è meglio se qua non lo ripeto -sorride il tecnico biancorosso- ma credo che più che altro sia stata la voglia della squadra di non mollare mai, nonostante tutto, a fare la differenza stasera. L’allenatore deve essere un po’ anche uno psicologo, ma al di là di questo sono felice per i ragazzi, perché vedere un gruppo così giovane, che nonostante le difficoltà di un inizio a -16 si ritrova, non molla, stringe i denti e completa una rimonta come quella che abbiamo fatto stasera, è una bella soddisfazione”.

Pistoia nel secondo tempo è sembrata avere una marcia in più e anche tatticamente Esposito ha vinto il duello con Sacchetti: “Sapevamo che Brindisi è una squadra molto atletica, per questo ho dovuto chiedere ad esempio a Lombardi -spiega Esposito- tanti minuti da numero 4. Se da parte dei ragazzi c’è la giusta disponibilità, allora possiamo provare a dire la nostra anche in partite complicate come queste. Siamo un gruppo giovane, che deve prendere fiducia e coraggio da vittorie così, capire gli errori commessi e da quelli imparare. La chiave probabilmente -prosegue il coach- è stata alzare l’intensità a livello difensivo: da lì poi sono anche venute fuori alcune belle giocate in attacco che ci hanno portato alla vittoria. Sono i primi due punti della stagione, ma sappiamo quanta strada abbiamo ancora da fare, quindi lavorare, e dopo una vittoria lo si fa anche più volentieri, e pensare già alla prossima gara”.

SACCHETTI: Non fa sconti, nella sua lucida analisi post-partita, coach Meo Sacchetti. Il tecnico di Brindisi spiega con lucidità: “Giocare su un campo come quello di Pistoia non è mai facile, ma noi lo abbiamo fatto bene per un tempo. Poi abbiamo semplicemente smesso di difendere e siamo stati troppo teneri: non è possibile che i nostri avversari abbiano fatto 18/21 da 2 negli ultimi due quarti. Ci è mancata la cattiveria e la durezza mentale che ci vogliono per vincere in trasferta: in questo momento -afferma Sacchetti- il nostro obiettivo dev’essere quello di giocare con intensità anche quando le cose vanno male perché oggi abbiamo concesso troppe occasioni facili a Pistoia”.

Ufficio stampa Pistoia Basket

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy