Pistoia – Sassari, la sala stampa: le parole di Esposito e Pasquini.

Pistoia – Sassari, la sala stampa: le parole di Esposito e Pasquini.

Esposito: “Situazione difficile, non posso chiedere di più ai ragazzi”. Pasquini: “Difesa a zona, la nostra arma vincente”.

Sassari interrompe il digiuno in trasferta strappando due punti al PalaCarrara di Pistoia. La The Flexx si arrende solamente nel finale perdendo 69-68. Queste le dichiarazioni dei due coach nel post partita, attinte direttamente dall’Ufficio Stampa del Pistoia Basket.

ESPOSITO: “Per prima cosa devo dire che abbiamo dimostrato di poter contare su un gruppo vero, unito e che ha provato a fare di tutto per portare a casa la gara. Dispiace per come si è conclusa la partita, prima di tutto per lo sforzo fatto dai ragazzi, ma anche per gli errori tecnici commessi, soprattutto nel momento decisivo. Per trentacinque minuti abbiamo giocato una gara difensivamente quasi perfetta, mentre negli ultimi cinque minuti i pochi errori commessi sono stati puniti. Nonostante come eravamo messi, la ritengo un’opportunità buttata via e sono rammaricato, però questo gruppo mi fa pensare che la salvezza può essere raggiunta con qualche giornata di anticipo. La cosa più bella è stata la prestazione difensiva dei ragazzi, mentre in attacco abbiamo dovuto far apprendere in una settimana cose che ragazzi giovani a volte non imparano nemmeno nell’arco di un campionato”.

“Non posso nemmeno pretendere, da questi ragazzi, molto di più in situazioni di emergenza come queste. Abbiamo forzato qualche scelta in attacco per allungare, quando eravamo in vantaggio di otto, nove punti e, contro certe squadre, gli errori alla lunga li paghi; da cattive scelte offensive sono poi arrivati errori difensivi e questo ha restituito loro grande fiducia. Abbiamo 48 ore per valutare bene una situazione molto fluida: stiamo tenendo sotto controllo il mercato e valuteremo il miglior giocatore possibile, considerando le nostre possibilità. Potremo anche valutare l’opzione a gettone, se dobbiamo dare tempo a Boothe di recuperare”.

PASQUINI: “E’ stata una partita di grande emotività perché giocare qua è sempre difficile. Abbiamo avuto un buco fra la fine del secondo quarto e l’inizio del terzo, poi ci siamo ripresi giocando quasi sempre con quintetti piccoli e ovviamente lasciando qualcosa sul rimbalzo a Pistoia. Alla fine le nostre difese a zona hanno prodotto i risultati, stancando i nostri avversari e questo essere più lucidi nel finale ci ha permesso di portare a casa la gara. Certo -conclude Pasquini- la coppa ci permette di lavorare poco, perchè siamo sempre in viaggio, quindi abbiamo dovuto adattare anche certe situazioni”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy