Prepartita Sidigas Avellino-Vuelle Pesaro

Prepartita Sidigas Avellino-Vuelle Pesaro

Commenta per primo!

E’ finita l’attesa. Con la trasferta di domenica ad Avellino comincia ufficialmente il primo campionato della Victoria Libertas senza patron Scavolini al suo fianco come sponsor, il primo dal lontano 1975, con due generazioni nate e cresciute sotto il marchio del più amato dai pesaresi e se per molti tifosi l’attesa della prima partita si è prolungata fin troppo, non la penserà così la premiata ditta Costa-Cioppi, alla quale qualche settimana in più avrebbe fatto maledettamente comodo per assemblare una Vuelle completamente nuova e con tanta gioventù dentro il suo roster.

Se ci aggiungete la “Signora Sfiga” che ha nuovamente colpito Andrea Traini, playmaker titolare biancorosso, sul quale erano riposte tantissime speranze per questa stagione, capirete come in casa pesarese ci si ritrovi quasi punto a capo, con una decisione da prendere al più presto sull’assetto da dare a questa Vuelle, nata già con un paio di problemi evidenti (due play piccoli e fragili e un reparto lunghi a cui manca un ricambio all’altezza) che la penuria di denaro fresco non permette di risolvere come si vorrebbe. Il mercato in questa fase non offre quasi niente a livello di giocatori italiani, con i pochi disponibili (Poeta e Garri) che chiedono ingaggi inaccessibili perfino per le big, figuratevi per la nostra povera Vuelle, la scadenza per tesserare i nuovi arrivati era fissata per venerdì alle 12 e naturalmente non c’erano i tempi tecnici per riuscire ad inserire un nuovo giocatore, ma per l’impegno casalingo contro Caserta di domenica 20 ci sarà bisogno del roster al completo.

LA PARTITA DELLA SETTIMANA:
SIDIGAS AVELLINO – VICTORIA LIBERTAS PESARO
Domenica 13 ottobre – ore 18.15 – Pala Del Mauro di Avellino
Diretta televisiva su Tvrs – canale 111 del digitale terrestre

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA:
Unica società ad avere dichiarato di avere a disposizione un budget superiore a quello precedente, in Irpinia puntano in alto con un possibile accesso nelle prime quattro che non è così utopistico guardando il roster che coach Francesco Vitucci si troverà ad allenare: su tutti il talento cristallino dello sloveno Jaka Lakovic, giocatore d’Eurolega sceso in Campania dall’inizio del 2013 e vero leader della Scandone, con la sua capacità di coinvolgere i compagni dopo il pick and roll, senza perdere d’efficacia in fase realizzativa dove il suo tiro mancino piedi per terra è sempre una sentenza, a fargli da cambio di lusso un veterano come Valerio Spinelli, genio e sregolatezza su un campo di basket, ma che se in giornata è ancora in grado di far molto male agli avversari, nello spot di due Taquan Dean, una delle miglior guardie del campionato, che oltre ad avere tanti punti nelle mani è anche un ottimo difensore, con la tranquillità di avere le spalle coperte da Daniele Cavaliero che a Pesaro conosciamo benissimo con tutti i suoi pregi e difetti. Due comunitari con passaporto d’utilità come Jarvis Hayes (Qatar) e Jeremy Richardson (Georgia) si contenderanno il posto di ala piccola titolare e sotto i tabelloni attenzione ad un altro georgiano come Will Thomas, centro bonsai ma dalle grandi doti tecniche, con il bulgaro Ivanov e il montenegrino Dragovic a garantire peso ed esperienza, attenzione anche al giovane Biligha, classe’ 90, atteso ad una stagione da protagonista.

IL MOMENTO DELLE SQUADRE:
Dopo un precampionato nel quale nessun team è rimasto imbattuto, si comincia a giocare per i due punti e si presume che lo stato di forma sia vicino a quello ottimale. Coach Vitucci ha incontrato qualche difficoltà a farsi seguire dai suoi nuovi giocatori, specialmente sul fronte difensivo, con qualche disattenzione di troppo che l’inizio ufficiale delle ostilità dovrebbe mitigare, Lakovic è arrivato solamente da un paio di settimane, dopo aver disputato dei discreti Europei e senza la sua guida la Sidigas ha perso qualche partita anche contro avversari modesti, ma la profondità del roster consentirà ad Avellino di affrontare queste prime partite senza grossi patemi, sfruttando anche il calore del suo pubblico.
La Vuelle non ha passato una bella settimana, con gli sponsor che sembrano essersi volatilizzati dopo un’intera estate passata ad inseguire chimere, con tante trattative che si sono arenate sul più bello, come balene che hanno perso l’orientamento e nei prossimi giorni è d’obbligo almeno inserire forze fresche nel Consorzio, anche con la sola quota d’ingresso (25.000 euro). Non potersi muovere liberamente sul mercato è frustrante e gli stessi procuratori faticano ad indirizzare i loro giocatori verso Pesaro che ormai è conosciuta come la piazza con meno risorse della serie A e con grossi problemi nel confrontarsi anche con le big di Legadue, ad Avellino ci sarà anche Ashley Hamilton che si è guadagnato il posto più per la modestia del suo ingaggio (30.000) che per il suo reale valore e c’è da chiedersi se sia stato saggio tesserarlo, considerando che in Largo Ascoli Piceno stanno già discutendo del suo taglio e se il suo passaporto inglese ci ha permesso di risparmiare un visto extracomunitario, è saggio ricordare che è sempre in vigore il limite di 16 giocatori tesserabili in una stagione. Si va ad Avellino con pochissime speranze di portare a casa il risultato, ma è vietato fare una figuraccia.

IL DUELLO CHIAVE:
Will Thomas vs. Oderah Anosike:
Anche se ad entrambi manca qualche centimetro (203) per poter sognare l’America, in Europa due centri con le loro caratteristiche tecniche sono un valore aggiunto per le loro squadre, in un parco giocatori dominato da troppo atletismo e poca dimestichezza con le basi del gioco. Thomas ha dalla sua una maggior esperienza, con qualche anno di campionati europei alle spalle, mentre il nigeriano di Pesaro è al debutto in Italia e qualche ingenuità sarà da mettergliela in conto, ma le doti di rimbalzista di Anosike si sono già viste in questi mesi di precampionato e i due pivot daranno vita ad un bel duello, con la speranza che la situazione falli non li tolga per troppi minuti dal parquet.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy