Presentato Adrian Uter: “Pronto a mettermi al servizio della squadra”

Presentato Adrian Uter: “Pronto a mettermi al servizio della squadra”

Pallacanestrocantu.com

Si è svolta poco fa la presentazione del nuovo centro della Pallacanestro Cantù Adrian Uter.  Classe 1984, il giocatore è giunto in Brianza questa mattina dopo aver terminato i campionati panamericani con la sua Giamaica in Caracas.

A introdurre il giocatore come sempre è stata la presidentessa Anna Cremascoli: “ Mi hanno parlato di lui come un centro atipico. Ho avuto modo di vedere una sua partita durante gli scorsi playoff e mi ha fatto una buonissima impressione.”

E’ poi entrato più nei dettagli il gm Daniele Della Fiori : “E’ un giocatore che ha sempre alzato il livello della competizione dove giocava. Partito da campionati inferiori come quello austriaco e la seconda divisione francese, è giunto fino alla massima divisione israeliana dove ha disputato un gran campionato nella scorsa stagione con il Maccabi Rishon. A noi ha colpito la sua determinazione e le buone referenze che ci son arrivate dai suo allenatori. E’ stata una trattativa che abbiamo chiuso durante la Summer League a Las Vegas, in cui abbiamo subito trovato un accordo grazie anche alla sua volontà di misurarsi nel nostro campionato”.

E’ poi stato coach Sacripanti a parlarne: “ Sono particolarmente contento del suo arrivo. L’idea di prenderlo è nata quasi per caso, seguendo il campionato israeliano che durante l’ultimo anno ha messo in mostra diversi giocatori interessanti. Vedendolo abbiamo visto in lui l’elemento ideale per completare il nostro pacchetto pivot con Cusin, un centro differente e in grado di permetterci di giocare anche in modo differente sfruttando il gioco in post basso e quello fronte a canestro. Non da meno la componente umana,  visto che ci è stato descritto come un’ottima persona in grado di mettersi al servizio del gruppo e della squadra”.

Ha poi terminato di parlare Adrian: “ Con la Giamaica è stata un’ottima esperienza. Siamo riusciti a vincere due partite, tenendo testa anche negli altri incontri. Sono veramente contento di essere arrivato qui a Cantù, in un club con una storia importante e in cui spero di poter dare il mio contributo.  Il mio primo pensiero è la difesa. Qui ci sono tanti giocatori di talento, quindi il mio  contributo principale sarà quello di portare difesa alla squadra. Mi sento pronto a mettermi al servizio della squadra”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy