Reggio Emilia – Cantù, la sala stampa: le parole di Menetti e Corbani

Reggio Emilia – Cantù, la sala stampa: le parole di Menetti e Corbani

Commenta per primo!

Le parole di coach Menetti:

“Trovare l’energia nervosa per affrontare 3 partite in 6 giorni anche in casa è molto difficile – questo il commento a caldo di coach Menetti – per questo temevo questa gara. Grande merito penso vada all’ambiente incredibile che ci ha accompagnato: non un fischio, nessuna negatività, il pubblico ha aspettato che noi dessimo due segnali di energia, cosa che abbiamo fatto ad inizio quarto quarto e da lì ci ha trascinato alla vittoria. E’ una grande soddisfazione per me vedere un pubblico così maturo, un pubblico cui interessa solo vincere e farsi trascinare dall’emozione della squadra”.

Le parole di Corbani:

“Abbiamo fatto divertire tutti perché credo sia stata una bella partita per il pubblico e anche per chi l’ha giocata. Chiaramente ci siamo divertiti meno noi. Abbiamo controllato la gara per tre periodi e poi l’abbiamo lasciata. Non voglio togliere alcun merito a Reggio Emilia che ci ha creduto, ha cambiato la sua aggressività e ci ha messo in difficoltà. Noi però non abbiamo avuto la capacità di rallentare il ritmo e di prendere in mano la gara nell’ultimo quarto. Abbiamo cercato di giocare lo stesso match quando invece la difesa dei nostro avversari era totalmente differente. Nel finale – ha aggiunto il coach della Pallacanestro Cantù – è stato sicuramente decisivo Lavrinovic, che ha segnato la gara. Ho tanti motivi di essere soddisfatto perché la mia squadra sta andando nella giusta direzione. Dobbiamo avere la capacità di prendere tutto quello di positivo che abbiamo compiuto e andare avanti nel nostro percorso. Non era forse questa la sfida da vincere, ma noi ci abbiamo creduto. Mi sarebbe ovviamente piaciuto conquistare i 2 punti”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy