Repesa “Finisce una stagione comunque positiva”

Repesa “Finisce una stagione comunque positiva”

Jasmin Repesa in sala stampa si congratula con i suoi giocatori: “Complimenti ai ragazzi per la voglia e l’atteggiamento che hanno messo in campo contro una squadra fortissima, fatta per vincere tutto. Complimenti per tutta l’annata ai miei ragazzi. Siena in questa serie ha avuto 11 giocatori per ogni partita facendo anche turnover, noi avevamo abbiamo avuto alcuni problemi di stanchezza e acciacchi, e purtroppo si è pagato alla fine: avete visto come è mancata lucidità nel finale, le palle perse, i tanti falli erano anche frutto della stanchezza.”
La Benetton secondo coach Repesa non aveva più energie nel finale di partita. “Per molti giocatori giocare ogni due giorni 3o e passa minuti non è stato facile, dall’altra parte non è stata la stessa cosa. Qualche alto e basso da parte dei miei giovani c’è stato, specialmente tra primo e secondo tempo, se avessimo giocato come i primi due quarti potevamo vincere, ma negli ultimi 5 minuti non ne avevamo più. Comunque siamo riusciti a disputare una buona partita, pur faticando, con orgoglio e tanto impegno.”
Il bilancio? “Dopo tutti questi problemi uscire con Siena è un buon risultato. Ma dopo il match l’ho detto ai miei ragazzi: se uno è soddisfatto di giocare soltanto la semifinale non diventerà un campione, bisogna crederci sempre”.
Sulla crescita dei giovani: “Avere il miglior giovane in Eurocup e anche il migliore in campionato, e conquistare due semifinali contemporaneamente sono un risultato tale nella stessa stagione che difficilmente qualcuno potrà ripeterlo nei prossimi dieci anni: pagherò la cena all’allenatore che ci riuscirà. Per farli crescere è stato necessario dargli minutaggio, tanto allenamento, e anche molto credito da parte dell’allenatore, permettendogli di sbagliare, come bisogna fare con i giovani”.
Il futuro? ” Sarebbe bello poter continuare con questo gruppo, ma adesso è presto per parlarne. Sinceramente in società adesso la situazione non è chiara, non si sa quale sarà il futuro. Io per allenare vorrei avere un progetto ambizioso e non so se qui ci sarà la possibilità di farlo. Motiejunas potrebbe andare in NBA (anche se secondo me dovrebbe restare in Europa per crescere ancora e andare più pronto in USA), e per il resto non sappiamo ancora come verrà impostato il futuro, quindi non so cosa dire. Comunque abbiamo giocato una bella stagione e abbiamo fatto risultati positivi facendo crescere i ragazzi, pur con mille problemi dentro e fuori.
Sarebbe stato bello magari essere dall’altra parte del tabellone per vedere come andava contro avversarie più abbordabili, onestamente Siena come qualità di gioco e profondità del roster è di un altro pianeta. Ringrazio il pubblico e i ragazzi per la stagione.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy