Ritorno al futuro per l’Auxilium Torino

Ritorno al futuro per l’Auxilium Torino

Commenta per primo!

Ieri sera, in un incontro organizzato dalla squadra del Presidente Forni, si sono riuniti allo stesso tavolo la massima rappresentanza della storia del basket italiano, Dino Meneghin, il più importante rappresentante della storia del basket torinese, nonché detentore del record di presenze in maglia Auxilium (oltre 270) Carlo Della Valle ed il futuro dello stesso basket della Mole, il Presidente Antonio Forni, i dirigenti Renato Pasquali e Renato Nicolai ed il capitano Guido Rosselli. Anche noi abbiamo colto l’invito a partecipare a questo evento svoltosi nel prestigioso Hotel Principi di Piemonte, che ha visto il Presidente Forni regalare ai due campioni due abbonamenti (la tessera numero 1 e la numero 2) come segno di vicinanza al basket che conta con la speranza di poter riavvicinarsi ai risultati ottenuti da questi due grandi campioni. Dopo le interviste di rito da parte dei media, la cena si è svolta, ovviamente, ricordando tra un pasto e l’altro aneddoti ed episodi del passato ricollegandosi a quelli che potrebbero essere gli scenari futuri sia del basket in generale ma soprattutto di quello torinese, grande interesse e riconoscenza hanno infatti dimostrato sia Meneghin che Della Valle ed entrambe hanno elogiato la squadra di Torino per l’impresa espressa con il ritorno in Serie A dopo 22 anni: “forse è più difficile creare una squadra per conquistare una promozione in A2, sapendo di esser la squadra da battere, che non affrontare una nuova stagione in A partendo da un obiettivo come la salvezza” spiega Della Valle. Ma l’interesse dei tifosi ora è concentrato sul mercato e sulla squadra che affronterà dopo tanto tempo la massima serie e di questo si è occupatoRenato Pasquali, appena rientrato dagli States che, seppur non sbottonandosi più di tanto, fa intendere che la costruzione della squadra è quasi ultimata ”in Summer League i prezzi sono proibitivi, ma quello che ora ci manca è il 5° Italiano” lasciando intendere che per gli americani i giochi sono quasi fatti e che si è quindi a 9/10 dal completamento del roster. Sul discorso prezzi degli abbonamenti, altro tema caldo di questi ultimi giorni, il Presidente ci tiene a ribadire che i prezzi sono allineati a quelli delle altre squadre: ”purtroppo i costi (così come i prezzi dei biglietti NDR) sono triplicati, la nostra offerta è allineata a quelle praticate nella stessa categoria, se vogliamo mantenere uno standard qualitativo e di spettacolo dello stesso livello delle altre squadre ed inoltre noi garantiamo la visione di tutte le partite del campionato, comprese quelle di cartello, cosa che non tutte le squadre fanno”. Non resta che augurarsi che questo “storico” incontro sia di buon auspicio per i colori gialloblu, mentre nei prossimi giorni si attenderanno le novità riguardanti il mercato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy