ROAD TO F8 2018 – Vanoli Cremona

ROAD TO F8 2018 – Vanoli Cremona

Doveva essere la stagione del rilancio di Cremona dopo una stagione 2016-2017 da dimenticare. La Vanoli ha centrato un grande risultato tornando alle Final Eight. Ecco la presentazione della squadra di coach Sacchetti

di Riccardo Vecchia

Dalla retrocessione alla Coppa Italia, il passo non era mai stato così breve. Cremona ha centrato un grande risultato conquistando nell’ultima giornata di andata, l’accesso alle Final Eight. Dopo un avvio incerto, la squadra di coach Sacchetti ha trovato equilibrio, forma e chimica, centrando nelle ultime 4 giornate del girone d’andata ben 4 successi. La svolta nella stagione dei biancoblù è stata l’aggiunta di Simone Fontecchio che ha saputo calarsi perfettamente nello spirito e nei meccanismi del gioco di coach Sacchetti. L’obiettivo sarà affrontare la manifestazione con la voglia di divertirsi e regalare un’esperienza sia ai propri tifosi sia ai propri giocatori. Coach Sacchetti e i cugini Diener hanno dimostrato il loro valore proprio in questo torneo; Cremona giocherà al massimo per poter essere la sorpresa della manifestazione, conscia che Avellino è una squadra di assoluta qualità e giocherà per vincere.

La Stella

Tra i top player del campionato, la stella non può che essere Darius Johnson Odom. Dopo la salvezza sfiorata lo scorso anno, DJO è tornato per essere leader di un gruppo rinnovato e pronto per affrontare da zero una nuova stagione. In questo campionato sta dando prova di tutto il suo talento viaggiando a 18 punti e 3,7 assist di media. È il faro di questo gruppo capace di creare per sé e pe i compagni. Letale nel gioco di Sacchetti sia in penetrazione sia con tiri dalla distanza. Dovrà guidare il resto del gruppo con la sua leadership, l’attacco dei biancoblù è nelle sue mani.

Chi sale

Kelvin Martin e Simone Fontecchio sono i giocatori cardine nel gioco di Sacchetti; Martin è arrivato a Cremona con la fama del difensore ma pian piano ha saputo migliore in attacco diventando il secondo terminale dei biancoblù. Simone Fontecchio è arrivato in prestito da Milano, calandosi perfettamente nella realtà della Vanoli. Grandi prestazioni hanno contribuito in primis a vittorie importanti ma anche al raggiungimento del traguardo delle Final Eight. Entrambi ormai sono elementi imprescindibili per Sacchetti, rappresentano l’anima di una squadra che vuole correre, attaccare e difendere con grandissima intensità.

Chi scende

Henry Sims e Landon Milbourne sono i giocatori più in difficoltà nel gruppo della Vanoli. Sims alterna momenti positivi, soprattutto in attacco, a svarioni difensivi. Discorso simile anche per Milbourne, giocatore che dall’arrivo di Fontecchio ha perso minuti e responsabilità. Entrambi sono chiamati alla riscossa in una manifestazione importante come la Coppa Italia che potrebbe allontanare alcune voci di mercato.

Recupera Password

accettazione privacy