Roma, futuro in bilico: cosa deciderà Claudio Toti?

Roma, futuro in bilico: cosa deciderà Claudio Toti?

Il dilemma è sempre lo stesso, quello che ormai da diversi anni accompagna più o meno tutti i finali di stagione della Virtus Roma: il presidente Claudio Toti deciderà di rimanere o di lasciare come minaccia di fare da molto tempo?
Questa volta però, forse per la prima volta, sembrano correre voci insistente su una serie di eventuali nuovi proprietari interessati all’acquisto della società capitolina, come riporta questa mattina il Corriere dello Sport. Toti non ha ancora comunicato le sue intenzioni, ma certo quella che si va a concludere è, ancora una volta, una stagione a dir poco strana: nonostante il bel percorso in Eurocup, l’impressione è che Roma abbia faticato tanto, troppo, in un cammino sconclusionato e altalenante; Roma è uscita dalla corsa in affanno, nonostante le speranze del proprietario, che fino alla fine aveva sperato di entrare nei play off, e paga una serie di errori sul mercato che l’hanno portata a continui nuovi acquisti, a continue nuove spese ma, alla fine dei conti, a pochi risultati. Cosa accadrà quindi da domenica sera, quando la luci del Palazzetto dello Sport si spegneranno? Il presidente Claudio Toti anche questa stagione, pur nelle ben note ristrettezze economiche dettate dalla crisi, ha assecondato ogni richiesta presentatagli per tentare di mettere una pezza agli errori fatti in fase di mercato, ma ancora una volta le cose non sono andate esattamente come sperava, e potrebbe quindi essere questa la stagione che lo porterà a un passaggio di ruoli definitivo.
Con i giocatori che molto probabilmente lasceranno la squadra in massa, e quindi con una nuova tabula rasa tutta la riempire, gli scenari sono molteplici: una delle voci che è tornata alla ribalta è che Toti sarebbe pronto a scendere in A2, ma togliere la massima serie ad una città come Roma sarebbe una scelta abbastanza suicida. Mentre tutti sono in attesa di avere risposte definitive, e con la Federazione che sta alla finestra, sperando di non vedere sparire dal grande palcoscenico della pallacanestro italiana proprio Roma, le voci impazzano. Mesi fa si era parlato di interessamenti all’acquisto della Virtus da parte di vari gruppi, compreso il presidente dell’A.S. Roma James Pallotta, ipotesi che aveva fatto venire l’acquolina in bocca a molti, ma di cui per ora non si sa nulla di concreto. Ieri, da fonti vicine all’Acea, è trapelata un’altra indiscrezione: in settimana Toti avrebbe in programma un primo incontro con una cordata russa per capile quanto sia fattibile un eventuale ingresso, o la cessione del pacchetto societario.
Ancora una volta il destino della Virtus Roma è una nebulosa di incertezze: non rimane che attendere, sperando che le scelte onorino il passato della società capitolina, e soprattutto ne salvaguardino il futuro puntando in alto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy