Sassari a raggi X, una squadra costruita per sognare

Sassari a raggi X, una squadra costruita per sognare

Commenta per primo!

E’ iniziata ufficialmente ieri la stagione della Dinamo Banco di Sardegna Sassari, tra grande entusiasmo ed enormi aspettative. La squadra sarda si è ritrovata per preparare la sua quarta stagione consecutiva nella massima serie; il mercato della Dinamo è stato certamente esaltante per i tifosi e gli addetti ai lavori con arrivi eccellenti e gradite riconferme. La squadra allenata da coach Meo Sacchetti, smaltita la delusione per la cocente eliminazione con Cantù, è pronta a regalare un’altra stagione di basket frizzante che si è fatto apprezzare in tutti i parquet d’Italia. Come più volte affermato dal presidente Stefano Sardara, Sassari non deve sentirsi favorita, ma con un roster così per i supporter sardi è difficile non sognare un trofeo. La squadra è stata rinforzata in ogni reparto in vista anche della seconda partecipazione di fila in Eurocup e per molti giocatori si è deciso di pianificare il futuro: lo dimostrano le riconferme dei cugini Diener che hanno firmato rispettivamente un triennale (Travis) e un biennale (Drake), mentre gli americani Marques Green, Omar Thomas e Linton Johnson hanno firmato un contratto fino al 2015. Insomma Sassari ha tutte le carte in regola per divertire e divertirsi, ma vediamo nel dettaglio il roster a disposizione di Sacchetti:    

Playmaker:

  Travis Diener: 185 cm, 79 kg, classe ’82 Statistiche: 33.9 min, 16.4 punti, 7.1 ass, 20.8 valutazione (Dinamo Banco di Sardegna Sassari) La sua riconferma fino al 2017 mette al sicuro la cabina di regia della Dinamo per altri 3 anni e accontenta tutti i tifosi che per un’estate hanno sognato la riconferma del genio di Fond du Lac. Arrivato nell’estate del 2010, Travis chiuderà probabilmente la sua carriera a Sassari e darà sostanza e qualità ad un quintetto pronto a giocarsela su più fronti.   Marques Green: 164 cm, 80 kg, classe ’82 Statistiche: 26.2 minuti, 7.3 punti, 4.3 assist, 8.7 valutazione (Emporio Armani Milano) Il folletto di Philadelphia arriva a Sassari voglioso di mettere in mostra le sue grandi qualità che sono mancate nella deludente stagione milanese. In Italia ha già vestito le casacche di Avellino e Pesaro, prima di approdare a Milano nel gennaio 2013. Con la maglia dei campani si è messo maggiormente in mostra vincendo una storica Coppa Italia.   Juan Fernandez: 193 cm, 88 kg, classe ’90 Statistiche: 27.8 minuti, 8.8 punti, 4.8 assist, 10.6 valutazione (Centrale del Latte Brescia) L’arrivo dell’argentino soprannominato “lobito” è un vero e proprio lusso per la Dinamo che si ritrova nel roster un terzo playmaker di tutto rispetto, protagonista con la maglia della Leonessa Brescia nella scorsa stagione. Il giovane sudamericano arriva in prestito dall’Olimpia Milano e nonostante la presenza più che ingombrante di Diener e Green è pronto a giocarsi le sue chance nel massimo campionato.    

Guardie:

  Giacomo Devecchi: 196 cm, 88 kg, classe 1985 (Dinamo Banco di Sardegna Sassari) Statistiche: 12.8 minuti, 2.9 punti, 2.9 di valutazione Giunto ormai alla settima stagione in maglia Dinamo, Jack Devecchi, soprannominato “ministro della difesa” è pronto assieme al suo compagno Vanuzzo a giocarsi ancora una volta le proprie carte partendo dalla panchina e regalando a Sacchetti quell’intensità difensiva che lo ha contraddistinto negli anni. Artefice della lunga cavalcata dei sardi dalla Legadue fino ai massimi livelli del campionato maggiore spera che finalmente Sassari possa portare a casa un trofeo importante.   Drake Diener: 196 cm, 88 kg, classe ’81 Statistiche: 33.1 minuti , 17.1 punti, 3.1 assist, 20.1 di valutazione (Dinamo Banco di Sardegna Sassari) Il primo colpo della dirigenza sarda è stato proprio lui, ManDrake, uno dei protagonisti principali, negli ultimi due anni, in compagnia dell’inseparabile cugino Travis, delle incredibili cavalcate di Sassari culminate con la semifinale scudetto del 2012 e del secondo posto in regular season della scorsa stagione. Sassari ha deciso di ripartire da lui firmandolo per altre due stagioni e staremo pur certi che gli amanti del bel basket, ma in particolare i tifosi sardi non si pentiranno di questa scelta.    

Ali:

  CalebCaleb Green: 203 cm, 104 kg, classe ’85 Statistiche: 15.2 punti, 5.2 rimbalzi (Orlèans Loiret- FRA) Nella scorsa annata nessuno ha dimenticato le due cocenti sconfitte contro Orléans che sono costate la prematura eliminazione di Sassari nell’Eurocup. Tra le file dei francesi c’era proprio Caleb Green protagonista assoluto nelle due gare giocate contro i sardi. Viste le sue grandi qualità di ala forte la dirigenza sarda ha voluto puntare su di lui nonostante un piccolo infortunio che lo ha tenuto fuori dai campi per qualche mese. Giocatore versatile sia in attacco che in difesa, dopo le esperienze maturate tra Germania, Francia e Belgio è pronto per il suo esordio nel massimo campionato italiano.   Omar Thomas: 195 cm, 105 kg, classe ’82 Statistiche: : 9.2 punti, in Eurochallenge 12.1 punti (Krasnye Kryl’ja Samara- Russia) Nel 2010 è stato il nemico storico di Sassari con l’Enel Brindisi, con la quale ha trionfato per ben 3 volte contro i sardi tra campionato e coppa. Il suo gesto del “3” rivolto al pubblico sardo non piacque per nulla. Ora è tutto dimenticato e i sassaresi sono pronti ad abbracciare un vero e proprio campione, conosciuto ed apprezzato in Europa. L’exploit del giocatore di Philadelphia avviene nel 2011 quando conquista con Avellino il meritato premio di Mvp del campionato italiano. Dopo la parentesi italiana si accasa prima alla Stella Rossa successivamente al Samara con le quali dimostra ancora una volta il suo talento. Le sue qualità difensive unite ad un grande atletismo lo rendono un giocatore completo pronto a regalare ai sardi importanti traguardi.   Brian Sacchetti: 200 cm, 98 kg, classe ’86 Statistiche: 13.5 minuti, 5.5 punti, 5.9 di valutazione (Dinamo Banco di Sardegna Sassari) Ha avuto nelle mani, in un’epica gara 7 contro Cantù, il canestro della semifinale, purtroppo per i suoi tifosi e i suoi compagni l’ha fallito. Quell’errore non ha intaccato minimamente la splendida stagione e in particolar modo i playoff disputati. Quando viene chiamato in causa è sempre pronto a dare sostanza alla squadra sarda e chissà che quest’anno anche lui non si prenda quelle soddisfazioni che sono mancate l’anno scorso quando, contro ogni aspettativa, la sua Dinamo è uscita prematuramente dai playoff.   Manuel Vanuzzo: 203 cm, 104 kg, classe ’75 Statistiche: 16.9 minuti, 5.8 punti, 6.3 di valutazione (Dinamo Banco di Sardegna Sassari) Capitano storico della squadra sarda, nonostante le 38 primavere, non pensa affatto ad appendere le scarpe al chiodo anzi ha più volte dichiarato che prima di lasciare vuole regalare una grande gioia ai suoi amati tifosi. Autore di 3 stagioni da incorniciare nella massima serie vuol dimostrare anche quest’anno di potersela giocare con tutti.  

Centri:

  Amedeo Tessitori: 208 cm, 97 kg, classe ’94 Statistiche: 16.6 minuti, 7.3 punti, 7.3 valutazione (Le Gamberi Foods Forlì) Il giovanissimo pivot classe ’94, acquistato lo scorso anno e affidato alla società di Forlì nella stagione 2013, è pronto al grande salto di categoria. Dopo una prima parte di campionato con il freno a mano tirato il centro di Pisa si è ben comportato in Emilia ed è stato chiamato da coach Sacchetti per essere il sostituto naturale di Linton Johnson. Tra campionato ed Eurocup arriverà finalmente il momento di vedere all’opera uno dei prospetti più promettenti del basket italiano.   Linton Johnson: 203 cm, 93 kg, classe ’80 Statistiche: 25 minuti, 9.2 punti, 12.4 di valutazione (Sidigas Avellino) Dopo due anni vissuti in Campania, tra le file di Avellino, Linton Johnson arriva a Sassari voglioso di dimostrare le sue grandi qualità sotto canestro. Ritroverà Marcus Green con cui ha costituito una delle coppie più belle degli ultimi anni in seria A, e con Travis Diener, mago degli assist, le difese avversarie dovranno fare gli straordinari. Giocatore di grande spessore, ma anche molto agile, utile in difesa, quanto in attacco assicura grande stabilità sul parquet.   Starting five: T. Diener, D. Diener, THOMAS, C. GREEN, JOHNSON. A disposizione: M. GREEN, FERNANDEZ, Devecchi, Vanuzzo, Sacchetti, TESSITORI.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy