Sassari verso Milano, Calvani: “L’Olimpia ha un potenziale spaventoso, ma ho grande fiducia nel gruppo”

Sassari verso Milano, Calvani: “L’Olimpia ha un potenziale spaventoso, ma ho grande fiducia nel gruppo”

Commenta per primo!

No days off per i giganti campioni d’Italia: l’anno nuovo per gli uomini di coach Calvani inizia in palestra, in vista del match di domani. Il Banco partirà oggi alla volta di Milano dove domani, appuntamento alle 20:30 al Mediolanum Forum, affronterà le scarpette rosse, in un confronto che negli ultimi anni è diventato un classico del basket italiano. Dinamo e Olimpia si incontrano per la prima volta dall’inizio della stagione, l’ultima sfida risale alla memorabile gara 7 della serie di semifinale nella corsa allo scudetto dello scorso giugno. Le due squadre che domani si sfideranno sul parquet di Assago sono però profondamente diverse da quelle viste lo scorso anno: allenatori diversi e roster rinnovati in gran parte. Ma la rivalità resta quella di sempre, con la volontà da parte di entrambe di chiudere nel migliore dei modi il girone d’andata e inaugurare al meglio il nuovo anno. Una sfida che mette in palio la vetta della classifica per i sardi mentre per i padroni di casa costituisce una prova del nove. La partita sarà trasmessa in diretta su Rai Sport 1 HD.

L’avversario. L’Olimpia ha aperto la stagione 2015/2016 dando il via a una profonda rivoluzione, a partire dalla guida tecnica che è stata affidata a Jasmin Repesa, tornato in Italia dopo i due anni al Cedevita. Il tecnico croato è ripartito dalle conferme dei soli Gentile e Cerella e ha chiamato alla sua corte numerosi giocatori. La stella del sistema è il capitano Alessandro Gentile, sebbene sia stato messo in difficoltà in avvio di stagione dal lungo impegno con la nazionale e dall’infortunio che lo ha costretto a un lungo stop. In cabina di regia sono stati chiamati Andrea Cinciarini, che ha lasciato Reggio Emilia, e Oliver Lafayette, grande difensore e tiratore da tre punti. Tra le guardie ci sono Charles Jenkins, un vero mastino, Krunoslav Simon, nazionale croato che è il trade union tra guardie e lunghi, e Robbie Hummel, giocatore dalle spiccate doti balistiche. Per quanto concerne il settore lunghi Milano ha optato per giocatori atletici e di peso come Jamel McLean, Mvp del campionato tedesco lo scorso anno, Milan Macvan e Stanko Barac. L’ultimo aggregato al gruppo è l’ex biancoblu Rakim Sanders, in ripresa dopo l’intervento alla mano; si è invece concluso il rapporto con l’ex Roma Gani Lawal. Nonostante le grandi aspettative dopo la rivoluzione l’EA7, unica squadra insieme a Sassari a disputare l’Eurolega, non è riuscita a centrare le Top16 e disputerà le Last 32 di Eurocup. In campionato le scarpette rosse si sono imposte in vetta senza grandi difficoltà, condividendo attualmente il primato paripunti con Reggio Emilia.

Arbitreranno l’incontro i signori Luigi Lamonica, Roberto Begnis e Emanuele Aronne.

Dichiarazioni. È coach Marco Calvani a commentare l’imminente sfida che attende i suoi ragazzi: “Milano rappresenta la storia del basket italiano, per noi è motivo di orgoglio poter competere con l’eccellenza della pallacanestro nostrana ed europea, perchè resta un top club nonostante l’eliminazione dall’Eurolega. L’Olimpia è una squadra dal potenziale spaventoso, noi ci presentiamo alla sfida carichi dopo i due successi interni contro due squadre al vertice come Reggio Emilia e Pistoia, siamo pronti a confrontarci con un’altra squadra di eccellenza. Abbiamo ottime motivazioni per fare bene e gli stimoli sono tanti. Il mio compito è quello di alleggerire la pressione in vista del match: ho grande fiducia nel gruppo ed è ben ricambiata dai ragazzi”. Il tecnico romano non può esimersi dal proiettarsi verso l’anno appena cominciato: “l’augurio per il 2016 è di trovare i migliori risultati possibili, per farlo noi daremo il nostro massimo poi sarà il campo a dare le risposte”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy