Serie A, 15° turno: grande bagarre per le F8, Milano-Venezia in chiusura

Serie A, 15° turno: grande bagarre per le F8, Milano-Venezia in chiusura

Eccoci all’ultima giornata del girone andata: tutte le news dai parquet.

di Davide Scioscia

Siamo ormai giunti al giro di boa del campionato di Legabasket Serie A, con i consueti verdetti di metà stagione che decreteranno la griglia delle “magnifiche otto” che si sfideranno il prossimo mese a Firenze per conquistare la Coppa Italia. Tanti quindi i match fondamentali, a cominciare dagli anticipi di stasera, ben tre: intriga il confronto tra Trento e la nuova capolista Avellino, Sassari va a far visita ad una Pesaro affamata di punti salvezza, mentre a Bologna si gioca il derby tra Virtus e Reggio Emilia; nella giornata di domani, Cremona sarà di scena a Capo d’Orlando per provare a non perdere il treno per le F8, stesso obiettivo per Cantù che invece se la vedrà contro la rediviva Brindisi; una Brescia in flessione ospita Pistoia al PalaGeorge per tornare a vincere, ma il big match di giornata è quello del Forum tra la più accreditata alla vittoria finale e la detentrice del titolo, ossia Milano-Venezia, remake della scorsa finale di Supercoppa.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINOSIDIGAS AVELLINO
13/01/2018 ore 20:30 – Eurosport Player
Qui TRENTO. Rientrati dalla doppia, lunghissima trasferta tra campionato e coppa che ha visto l’Aquila prima a Sassari e poi Krasnodar, i bianconeri dovrebbero presentarsi al completo al match di stasera contro la capolista Avellino, fondamentale in ottica qualificazione alle Final Eight di Firenze: Jorge Gutiérrez ha stretto i denti ed ha preso parte alla seconda partita delle Top 16 di EuroCup, ma le sue condizioni saranno comunque tenute monitorate nelle prossime ore; non al meglio neanche Sutton. Si spera nel caldo apporto del PalaTrento.
Qui AVELLINO. La Scandone, fresca di primo posto, sale in Trentino con la ferma intenzione di confermarsi in vetta alla classifica per essere la testa di serie n.1 nella griglia delle Final Eight. Il momento è sicuramente il migliore della stagione per la Sidigas, che anche in Champions ha ritrovato la vittoria. Stasera, però, avrà un avversario tutt’altro che abbordabile: nonostante il periodo no, Trento è una squadra che soprattutto in casa fa valere il suo alto tasso fisico e difensivo e, alla luce di ciò, servirà un buon approccio da parte di tutti gli effettivi. Il quadro infortuni al momento sorride ai biancoverdi: dovrebbero essere tutti a disposizione di coach Sacripanti.

VL PESAROBANCO DI SARDEGNA SASSARI
13/01/2018 ore 20:30 – Eurosport Player
Qui PESARO. L’ennesima beffa nell’ultima azione continua a dimostrare che Pesaro sta perdendo punti preziosi in ogni finale di partita punto a punto. Di ritorno da Venezia c’è però la consapevolezza che la squadra di Leka potrebbe giocarsela con la maggioranza delle squadre del campionato. Buono il rientro di Little, che costringe Kuksiks alla tribuna, con la consapevolezza che il giocatore americano potrà dare molto alla sua squadra, che necessita di tornare a smuovere la classifica, a partire da stasera contro Sassari, contro la quale di sicuro non sarà facile spuntarla.
Qui SASSARI. La sconfitta contro Murcia in BCL ha estromesso virtualmente i sardi dalla competizione, ed ora la squadra di Pasquini si trova al primo crocevia della stagione. La trasferta di Pesaro vale la partecipazione alle Final Eight, dopo che domenica scorsa la vittoria con Trento aveva ridato smalto ad una squadra reduce da tre sconfitte di fila. A Pesaro servirà la miglior Dinamo, quella vista fino alla sosta natalizia, capace di vincerne sette di fila. Pasquini e soci ci credono e ne è la prova il rinnovo per un altro anno di Bamforth, vero punto di forza di questa squadra che sa progettare anche a lungo termine. Roster al completo ad eccezione del lungodegente Stipcevic.

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNAGRISSIN BON REGGIO EMILIA
13/01/2018 ore 20:45 – Eurosport 2 e Eurosport Player
Qui BOLOGNA. Dopo la batosta subita ad Avellino, la Virtus deve reagire subito se vuole avere una chance di qualificazione alle Final Eight. Stasera, nell’ultima giornata di andata, gli uomini di Ramagli sfideranno al PalaDozza la Grissin Bon Reggio Emilia. Si tratta di una sfida che rievoca pessimi ricordi per i bianconeri: l’ultimo precedente risale al 4 maggio 2016 (si giocava al PalaBigi), giorno della prima storica retrocessione sul campo delle Vnere. Quella di sabato, di fatto un derby, sarà tutta un’altra partita, che potrebbe essere decisa dal fattore ambientale del Madison.
Qui REGGIO. È una Grissin Bon reduce da sconfitte consecutive quella che va a Bologna ad affrontare la Virtus in quello che è anche un derby sentitissimo da ambo le parti. I reggiani recuperano Cervi, che nell’economia del gioco di Menetti è molto importante. Il dubbio più grosso riguarda la cabina di regia, in quanto Chris Wright non ha convinto e salgono le quotazioni del play spagnolo Llompart, che ultimamente ha ben figurato, sopratutto in EuroCup.

BETALAND CAPO D’ORLANDOVANOLI CREMONA
14/01/2018 ore 17:00 – Eurosport Player
Qui CAPO. Non un buon momento per la Betaland Capo d’Orlando, reduce da quattro sconfitte consecutive tra Campionato e Basketball Champions League. Agli uomini di coach Di Carlo serve una scossa, che potrebbe arrivare al PalaSikeliArchivi domani alle 17 contro la Vanoli Cremona. Capo d’Orlando è pronta ad accogliere i tanti grandi ex del match: coach Sacchetti ed il suo assistente Flavio Fioretti, Drake Diener e Marco Portannese. Si prevedono dunque fragorosi applausi per gli indimenticati paladini d’adozione. Roster al completo per i siciliani, compresi gli acciaccati Ihring e Ikovlev.
Qui CREMONA. Prosegue il momento magico della Vanoli, che domani pomeriggio a Capo d’Orlando potrà strappare il pass per le Final Eight, anche se sarà difficile, vista la classifica, ma per questa squadra è un piacere potersi giocare questo traguardo. Drake Diener ancora non al meglio ma in miglioramento, qualche acciacco ma il gruppo è galvanizzato dai risultati recenti. Partita interessante sotto canestro, dove Cremona potrebbe, per una volta, fare la voce grossa. Se il trio formato da Johnson-Odom, Martin e Fontecchio gira la Vanoli ha tutt’altro passo.

OPENJOBMETIS VARESEFIAT TORINO
14/01/2018 ore 18:00 – Eurosport 2 e Eurosport Player
Qui VARESE. Una crisi al momento senza fine, con sette ko nelle ultime otto gare. In caso di altra sconfitta contro la lanciatissima Torino, l’Openjobmetis chiuderebbe a quota 8 punti il girone di andata, proprio come lo scorso anno (peggio di così solo l’anno della retrocessione). Non manca la fiducia, ma ciò che sicuramente manca allo scacchiere di Caja è una guardia che sostituisca l’infortunato Waller, ormai out da quasi un mese. Procede bene l’inserimento di Vene, che già a Cremona ha fatto vedere buone cose sui due lati del campo, ma Varese dovrà sicuramente augurarsi un’ottima serata dei suoi trascinatori, Wells e Okoye.
Qui TORINO. Dopo l’importante vittoria in coppa contro il Bayern e l’aver conquistato contro la ex capolista Brescia il pass per le F8 di Coppa Italia, la Fiat ha mostrato un calo fisiologico in quel di San Pietroburgo in EuroCup, data anche l’assenza di Mbakwe, che quasi sicuramente non sarà presente neanche a Varese; in compenso, detta assenza ha dato spazio ad Antonio Iannuzzi, che in Russia ha potuto mostrare il suo spessore e le sue potenzialità. Coach Banchi, inoltre, sta spingendo sulla crescita di David Okeke, che nelle ultime partite è stato inserito nello starting five gialloblu con ottimi risultati.

GERMANI BASKET BRESCIATHE FLEXX PISTOIA
14/01/2018 ore 18:15 – Eurosport Player
Qui BRESCIA. L’amara sconfitta sul campo di Torino e la striscia negativa di tre ko consecutivi hanno fatto maturare in casa Germani la volontà di tornare ai livelli iniziali, rendendosi di nuovo protagonista delle ottime prestazioni alle quali Brescia ha abituato tutti. Contro Pistoia, in casa, sarà il banco di prova ideale: la Leonessa scenderà in campo con la precisa volontà di ritrovare la vittoria, oltre che la condizione fisica e mentale ideale. In forte dubbio la presenza sotto canestro di Hunt, alle prese con una congiuntivite erpetica.
Qui PISTOIA. La The Flexx sale a Brescia, campo mai violato neppure ai tempi della LegaDue, con un record di fine andata che recita quattro sconfitte in altrettante partite. Nelle ultime due trasferte, Pistoia ha dimostrato di saper tenere il campo e in parte testa alle avversarie, ma alla squadra di Esposito manca ancora quel guizzo e soprattutto quell’attenzione al dettaglio che occorre per strappare i due punti. Laquintana, vicino al pieno recupero dopo lo strappo muscolare, dovrebbe figurare fra i dodici. L’impiego sul parquet è però ancora un’ipotesi. McGee sfida il Jet-leg rientrando dagli Stati Uniti, nei quali si era recato per presenziare alle esequie dello zio nella serata di venerdì, e risultando disponibile per la partita.

HAPPY CASA BRINDISIRED OCTOBER CANTÙ
14/01/2018 ore 19:15 – Eurosport Player
Qui BRINDISI. Dopo le due vittorie consecutive il morale è alle stelle, ma piedi per terra e testa sulle spalle per tutti i 40 minuti: così come nel match contro Reggio Emilia, domani al PalaPentassuglia non si deve passare e i due punti contro Cantù servono come il pane. Tra poche giornate alla Happy Casa aspetta un tour de force, dove vincere sarà quasi impossibile. La società pugliese è ancora alla ricerca di un lungo, con Oleka che sarà ancora del match.
Qui CANTÙ. Cantù va a caccia di due punti che vorrebbero dire automaticamente qualificazione alle Final Eight. Sfida non facile, con Brindisi in ripresa e con la cabala che vede i canturini sempre sconfitti nelle gare dispari. Qualificazione che, complici gli anticipi di stasera, per la squadra di Sodini potrebbe anche arrivare prima di scendere in campo. Non si segnalano problemi di roster, se non il solito dolore alla mano di Culpepper, che sarà comunque regolarmente sul parquet domani in Puglia.

EA7 EMPORIO ARMANI MILANOUMANA REYER VENEZIA
14/01/2018 ore 20:45 – Rai Sport HD e Eurosport Player
Qui MILANO. Dopo aver dovuto affrontare diverse trasferte da inizio anno, la squadra ha avuto la possibilità di poter sfruttare tre giorni senza dover viaggiare e preparare l’importante partita contro Venezia. Certo, la condizione fisica e il morale dei giocatori non sembrano al meglio, ma le ultime prove in campionato hanno come aspetto positivo un miglioramento nel rendimento nell’ultimo quarto o almeno nei minuti decisivi. Per quanto riguarda l’infermeria, Theodore era assente nell’ultima di EuroLega per un risentimento al ginocchio destro, bisognerà vedere come si evolverà la situazione in queste ore.
Qui VENEZIA. È una Reyer rinfrancata dai recenti risultati quella che si appresta a far visita all’Olimpia Milano. I ragazzi di coach De Raffaele, dopo la vittoria con Pesaro, hanno avuto la meglio anche sul Rosa Radom in Champions dopo un overtime. Nonostante la forma fisica non sia ancora quella del periodo di massima forma dello scorso ottobre, Venezia ha dimostrato di saper vincere anche non giocando bene e questo sarà molto importante in chiave Coppa Italia, una competizione in cui, giocando tre partite in pochi giorni, a volte la testa fa più la differenza rispetto al fisico. Sempre in grandissimo dubbio gli infortunati Bramos e Jenkins.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy