Serie A, 18° turno: stuzzicano le sfide di Bologna e Sassari

Serie A, 18° turno: stuzzicano le sfide di Bologna e Sassari

Il punto da tutti i parquet del diciottesimo turno del massimo campionato tricolore.

di Davide Scioscia

Terza giornata del girone di ritorno di Serie A alle porte. Stasera aprirà il turno la sfida della BLM Group Arena tra Trento e Varese, importante match in chiave Playoff, così come gli interessanti Sassari-Brindisi e Brescia-Trieste di domani; alle 17 al PalaDozza di Bologna arriverà Avellino, mentre sono in programma due testa-coda, ossia Pesaro-Venezia e Pistoia-Milano (insolito monday night); in diretta su Rai Sport HD il derby lombardo tra Cantù e Cremona.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINOOPENJOBMETIS VARESE
02/02/2019 ore 20:30 – Eurosport Player
Qui TRENTO. A seguito di una sconfitta casalinga contro Cantù, l’Aquila affronta alla BLM Group Arena un’altra lombarda, Varese, per cercare di ritrovare la vittoria tra le mura amiche. L’Openjobmetis è un team di livello, molto organizzato, che quest’anno sta esprimendo un’ottima pallacanestro e la Dolomiti Energia per riuscire a portare a casa il risultato dovrà ritrovare durezza mentale e solidità in difesa, cosa che era mancata nel match contro Cantù, subendo ben 97 punti. Basterà ai bianconeri la voglia di rivalsa?
Qui VARESE. L’Openjobmetis è attesa da una doppia trasferta dall’alto coefficiente di difficoltà, vista l’importanza degli scontri diretti nella corsa ai Playoff. Prima Trento, poi Trieste, con una Varese che scende in campo nell’anticipo si stasera con un po’ di ossigeno in più ottenuto grazie alla vittoria casalinga contro Sassari (dopo tre sconfitte consecutive). Roster al completo, con Avramovic e Cain che dovranno fare la differenza per tornare a garantire una continuità di risultati.

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNASIDIGAS AVELLINO
03/02/2019 ore 17:00 – Eurosport 2 e Eurosport Player
Qui BOLOGNA. Impegno fondamentale per la Virtus, che domani al PalaDozza attende Avellino, in una sfida tra due squadre da Playoff, ma in crisi di risultati. Le tre sconfitte rimediate negli ultimi dieci giorni hanno nuovamente messo in mostra i principali limiti dei bianconeri: approccio alla gara troppo soft, deficit a rimbalzo e un gioco offensivo troppo individuale. Il riscatto può arrivare da una difesa più attenta e da una maggiore coralità offensiva.
Qui AVELLINO. Mercoledì sera, la sconfitta contro Le Mans ha relegato la Scandone in una situazione pericolosa nel Gruppo A di Champions League: il pass per i Playoff della competizione continentale, che un mese fa sembrava a portata di mano, la Sidigas dovrà giocarselo all’ultima giornata martedì prossimo. Ma, prima di questo impegno fondamentale, la truppa di coach Vucinic sarà di scena domani a Bologna contro la Virtus per provare a ritrovare il successo dopo tre settimane di digiuno. Tranne Nichols, al PalaDozza saranno tutti abili e arruolabili.

VL PESAROUMANA REYER VENEZIA
03/02/2019 ore 17:30 – Eurosport Player
Qui PESARO. La tegola McCree era l’ultima cosa che a Pesaro avrebbero voluto subire: verrà valutato direttamente sul campo se il dolore sarà sopportabile. In ogni caso, saranno decisivi gli apporti di Murray e Shashkov, che fino ad ora sono stati evanescenti, seppur per motivi diversi. Le due squadre sono opposte nella classifica di punti segnati dalla panchina, quindi questo sarà un altro fattore importante per fare pendere la bilancia da una parte o dall’altra: i giocatori in uscita dalla panchina lagunare produrranno sicuramente di più dei colleghi pesaresi, ma un minimo apporto dei comprimari biancorossi potrebbe mischiare le carte in tavola.
Qui VENEZIA. Per la Reyer, Pesaro è sempre stato un avversario indigesto negli ultimi anni. Contro una squadra che dispone di buone individualità come Artis, Blackmon e McCree la partita non sarà facile, un po’ come tutte le altre. Tecnicamente potrebbe essere una gara che vedrà la presenza a rimbalzo come uno dei fattori principali. L’Umana dovrà avere un buon approccio, anche per dare seguito a livello di attenzione alla buona prova offerta in Champions League a Nanterre, dove è arrivata la qualificazione al turno successivo della competizione continentale targata FIBA.

BANCO DI SARDEGNA SASSARIHAPPY CASA BRINDISI
03/02/2019 ore 18:00 – Eurosport Player
Qui SASSARI. La sconfitta contro Varese in campionato non ha intaccato l’ottimo cammino sassarese nella regular season. La vittoria proprio contro i lombardi in FIBA Europe Cup ha regalato il primo posto nel girone e le sette vittorie di fila tra campionato e coppa hanno comunque lasciato la Dinamo nella zona alta della classifica. Domani alle 18:00 a Sassari arriva Brindisi, in un match che gli isolani vogliono portare a casa a tutti i costi per sfruttare anche gli scontri diretti a favore. Assente il solo Pierre, coach Esposito potrà contare su tutti gli altri effettivi.
Qui BRINDISI. È un grande periodo per l’Happy Casa, reduce da tre vittorie consecutive, da Trento all’ultima vittoria in trasferta sul campo di Pesaro, passando per il trionfo interno contro Milano. Domani pomeriggio i biancoazzurri affronteranno la seconda gara esterna consecutiva, contro una squadra di alto livello come Sassari, costruita per restare agevolmente nelle prime otto in classifica: Brindisi dovrà dunque innalzare il proprio livello di energia e determinazione. All’andata i sardi espugnarono il PalaPentassuglia, domani l’Happy Casa avrà l’occasione per riscattarsi.

FIAT TORINOGRISSIN BON REGGIO EMILIA
03/02/2019 ore 18:30 – Eurosport Player
Qui TORINO. Continua il periodo negativo della Fiat Auxilium Torino, che è in disperata ricerca di punti, tra critiche, difficoltà tecniche e voci sul futuro che vanno avanti da settimane ormai. La squadra affidata a coach Galbiati non sembra migliorata per via di una mancanza di vera identità e ciò non può che essere pericoloso in una partita delicata contro Reggio, altra formazione che necessita dei due punti per provare a staccarsi dall’ultimo posto in classifica.
Qui REGGIO. La sfida contro Torino potrebbe essere quella che cambia il volto ad una stagione: vincere rappresenterebbe una grossa boccata di ossigeno, perdere vorrebbe dire ritrovarsi ultimi con anche lo scontro diretto a sfavore. Per questo la società ha deciso di mandare la squadra in ritiro a Novarello (NO) per preparare la gara nel massimo della concentrazione. Per coach Cagnardi, probabilmente, in caso di sconfitta potrebbe essere l’ultima gara: ma ci sono sconfitte e sconfitte, al campo la sentenza.

GERMANI BASKER BRESCIAALMA TRIESTE
03/02/2019 ore 19:05 – Eurosport 2 e Eurosport Player
Qui BRESCIA. La Germani torna al PalaLeonessa a caccia della quarta vittoria consecutiva in campionato che rilancerebbe ulteriormente la rincorsa ai Playoff della banda di coach Diana. Brescia ritrova Hamilton, che ha scontato la squalifica rimediata nella partita contro Varese di due settimane fa, e anche il ristabilito Vitali sarà della sfida. Out quindi il solo Ceron.
Qui TRIESTE. Numeri molto confortanti tra le statistiche offensive dell’Alma, che paga però in fase difensiva. Coach Dalmasson pretende maggiore attenzione in questo senso e sprona i suoi per la difficile trasferta di Brescia, in cui mancherà Peric. La Germani vince da tre turni, ma la grande concretezza dimostrata nell’ultima vittoriosa gara contro Torino ha dato grande fiducia al gruppo alabardato.

ACQUA S. BERNARDO CANTÙVANOLI CREMONA
03/02/2019 ore 20:45 – Rai Sport HD e Eurosport Player
Qui CANTÙ. La scossa in settimana con l’addio di Pashutin è stata accantonata con l’entusiasmo della promozione ad head coach dell’assistente Brienza. Umore che resta quindi alto in casa canturina, dopo la bella prova in quel di Trento l’Acqua S. Bernardo cerca il bis interno contro la lanciatissima Cremona. Squadra al completo, con anche Udanoh che sarà nei dodici a referto nonostante la brutta botta subita in settimana.
Qui CREMONA. Seconda trasferta consecutiva per la Vanoli, reduce dal grande successo ad Avellino. Potrebbe rivedersi in campo Crawford, anche se, visto il turnover obbligatorio, potrebbe riposare ancora una giornata per tornare disponibile la settimana prossima. Cantù all’andata si impose nettamente al PalaRadi, la Vanoli non deve sottovalutare una squadra in difficoltà societarie ma ricca di talento. Mitchell e Jefferson all’andata fecero molto male, domani sera Mathiang e Saunders dovranno rispondere a tono.

ORIORA PISTOIAA|X ARMANI EXCHANGE MILANO
04/02/2019 ore 20:30 – Eurosport Player
Qui PISTOIA. L’OriOra è attesa lunedì sera dal difficilissimo esame contro la capolista Armani Milano. Sarà una partita in cui i toscani non avranno nulla da perdere e servirà grande forza mentale per vivere il match possesso dopo possesso. Sul fronte fisico, Krubally ha avuto l’influenza a inizio settimana e poi si è fatto male a una mano andando a schiacciare, Peak ha rimediato una botta al quadricipite, Della Rosa è di nuovo alle prese con problemi di schiena e Johnson si è nuovamente infortunato alla caviglia, senza dimenticare che c’è stato da iniziare a inserire il nuovo acquisto Mesicek e questo ha ovviamente comportato la necessità di attuare degli aggiustamenti.
Qui MILANO. L’Olimpia si prepara al posticipo di dopodomani a Pistoia con l’idea di dover rinunciare per molto tempo, forse per tutto il resto della stagione, al proprio totem Gudaitis. Non sono ancora arrivate le valutazioni definitive sull’entità dell’infortunio, ma la dinamica di quanto avvenuto contro Gran Canaria lascia poco spazio alle speranze. Di positivo c’è che, da parte sua, Nunnally ha già messo in campo la propria leadership nel momento del bisogno, quindi ora Pianigiani sa che non deve per forza puntare su Mike James nei momenti caldi delle partite, ha un nuovo elemento di grande personalità per una divisione più fruttuosa delle responsabilità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy