Serie A, 30° turno: un’ultima giornata tutta da vivere

Serie A, 30° turno: un’ultima giornata tutta da vivere

Il punto da tutti i parquet dell’ultimo turno del massimo campionato tricolore.

di Davide Scioscia

Ci siamo. Eccoci all’ultimo atto della regular season del campionato di Legabasket Serie A. Difficile chiedere di più a questa giornata, essendo ricchissima di partite decisive in ottica primato, Playoff e salvezza. Andiamo per ordine: al Taliercio va in scena lo spareggio per il primo posto tra Venezia e Milano, mentre al Del Mauro quello per il quarto posto tra Avellino (forte del +11 dell’andata) e Trento; se Varese è certa di disputare i Playoff, non si può dire lo stesso per Cantù e Bologna, che però hanno impegni contro squadre che non hanno più nulla da giocarsi, e dovranno respingere i tentativi disperati di rientro tra le prime otto di Sassari e Cremona; queste ultime se la vedranno rispettivamente con Pesaro e Capo d’Orlando, che si giocano negli ultimi 40′ la permanenza in A, con i siciliani che devono vincere e sperare in una sconfitta dei marchigiani per salvarsi.

SIDIGAS AVELLINO DOLOMITI ENERGIA TRENTINO
09/05/2018 ore 20:30 – Eurosport 2 e Eurosport Player
Qui AVELLINO. Il successo di Bologna contro la Virtus ha permesso alla Scandone di giocarsi la sfida interna contro Trento con maggiore tranquillità. La partita di stasera contro l’Aquila assegnerà il quarto posto della graduatoria e quindi l’opportunità di giocare 3 partite interne su 5 nei quarti dei Playoff: la favorita, per ambiente, scontro diretto (si parte dal +11 biancoverde dell’andata) e per classifica (+2 sui bianconeri) è la stessa Sidigas, ma la Dolomiti Energia è una delle squadre più in forma del momento (sette hurrà consecutivi) e venderà cara la pelle. Sacripanti ha definito questa come una vera e propria “Gara 0”, visto che le due contendenti sono già certe di incontrarsi nel primo turno della post season: dunque, si prevedono scintille.
Qui TRENTO. Le sette vittorie consecutive hanno permesso all’Aquila di assicurarsi il quinto posto nella griglia Playoff e di potersi andare a conquistare il quarto al PalaDelMauro di Avellino. Lo scontro diretto pre-primo turno di post season, in casa degli irpini, si preannuncia acceso. Il valore della partita potrebbe essere quello di una semifinale Scudetto, con Avellino che l’anno scorso non ha raggiunto la finale al fotofinish contro Venezia e Trento che invece l’ha raggiunta, eliminando Milano. Se questa sera la Sidigas dovesse vincere oppure perdere con uno scarto inferiore o uguale a 11 punti, il fattore campo andrebbe agli irpini; in caso contrario, con i bianconeri vittoriosi di almeno 12 lunghezze di scarto, la Dolomiti Energia diventerebbe la quarta forza del campionato.

UMANA REYER VENEZIAEA7 EMPORIO ARMANI MILANO
09/05/2018 ore 20:30 – Rai Sport HD e Eurosport Player
Qui VENEZIA. La Reyer dopo la sconfitta di misura a Pesaro affronta Milano fra le mura amiche, in un vero e proprio spareggio per la prima posizione. L’umore è comunque alto e il Taliercio si preannuncia una vera bolgia nel tentativo di spingere i ragazzi di De Raffaele alla testa di serie numero uno. Tutti disponibili a parte il solito Orelik e Tonut, che potrebbe essere preservato dopo l’infortunio alla spalla come successo domenica scorsa.
Qui MILANO. La partita contro Pistoia è stata praticamente un turno di riposo, vista la bassissima intensità, per cui la squadra dovrebbe potersi presentare in buone condizioni alla partitissima per il primo posto del Taliercio. Per quanto riguarda la scelta di chi mandare a roster da parte di Pianigiani, è impossibile fare previsioni, sono troppe le variabili in gioco, sotto diversi punti di vista: lo scopriremo soltanto a ridosso del match.

VANOLI CREMONABETALAND CAPO D’ORLANDO
09/05/2018 ore 20:30 – Eurosport Player
Qui CREMONA. La Vanoli affronta una Capo d’Orlando che arriverà in Lombardia con il coltello tra i denti per cercare di restare in Serie A. Cremona può ancora sperare nei Playoff, ma dovrà vincere e Bologna dovrà perdere: vincere contro Capo è l’imperativo, ma non sarà semplice. Molto probabilmente sarà l’ultima partita di Drake Diener, che saluterebbe la Serie A proprio contro la sua ex squadra.
Qui CAPO. La salvezza è un terno al lotto. La squadra di coach Mazzon dovrà obbligatoriamente vincere, ma pur vincendo non è detto che rimanga nel massimo campionato: dovrà infatti attendere il verdetto tra Pesaro e Sassari sperando in una sconfitta della VL. La Betaland giocherà la sua ultima battaglia contro la Vanoli Cremona dei tanti ex, sarà una sfida avvincente ed emozionante poiché anche la squadra di Sacchetti può ancora lottare per entrare nei Playoff. Siciliani che affronteranno la sfida senza Likhodey e Knox, ma con l’arrivo dell’ultima ora Anton Gaddefors.

RED OCTOBER CANTÙHAPPY CASA BRINDISI
09/05/2018 ore 20:30 – Eurosport Player
Qui CANTÙ. La sconfitta contro l’Orlandina ha negato la qualificazione matematica alla post season alla Red October. Tutto è nelle mani della squadra di Sodini, che, vincendo contro Brindisi, chiuderebbe al settimo posto. In caso di sconfitta, sarà necessario guardare agli altri campi, con la sola vittoria di Sassari su Pesaro che negherebbe la post season ai brianzoli. C’è comunque ottimismo in casa canturina, consapevole di poter avere il supporto del PalaDesio contro la formazione di Vitucci, la quale non ha più nulla da chiedere al campionato.
Qui BRINDISI. Salvezza raggiunta con una giornata di anticipo per la Happy Casa, ma che paura contro una Reggio senza ormai obiettivi. Vittoria importantissima, che ha evitato il dentro o fuori all’ultimo turno. Adesso, più che alla partita contro Cantù, si guarda alla prossima stagione, tutto lo staff tecnico è in scadenza di contratto e dei giocatori avranno un contratto anche per la prossima stagione, come Giuri, Mesicek e il perennemente infortunato Donzelli. Non sarà difficile la riconferma di Cardillo, mentre, anche se sotto contratto, non è detto che rimangano gli altri. Si andrà a Cantù sereni, e chissà, con la voglia di fargli uno sgarbo, senza avere nulla da perdere.

THE FLEXX PISTOIAGERMANI BASKET BRESCIA
09/05/2018 ore 20:30 – Eurosport Player
Qui PISTOIA. La travagliata stagione della The Flexx si conclude al PalaCarrara con la sfida contro Brescia. Scemato da tempo l’interesse sulla condizione o rendimento dei giocatori, le attenzioni da qualche settimana sono tutte focalizzate sul futuro. Due questioni tengono banco: quella relativa all’ampliamento del PalaCarrara e quella riguardante il futuro di Vincenzo Esposito. Cosa farà il coach casertano? Lui ha sempre ripetuto che ne avrebbe parlato dal 10 Maggio in poi. Manca poco. Con Brescia, assente Diawara. Ultima recita di una delle versioni biancorosse meno amate dal pubblico di casa.
Qui BRESCIA. La vittoria contro Torino ha dato a Brescia la certezza di chiudere la regular season al terzo posto. Motivo per cui la gara di stasera contro Pistoia è stata concepita da coach Diana come un test di preparazione ai Playoff. Sarà un incontro da non affrontare a testa scarica, ma certamente con equilibri dosati. Verrà fatto rifiatare capitan Moss e dato minutaggio a chi normalmente ne ha meno.

FIAT TORINOOPENJOBMETIS VARESE
09/05/2018 ore 20:30 – Eurosport Player
Qui TORINO. La FIAT chiude la stagione al Ruffini, forse ultima partita nello storico palazzo, dato che il prossimo anno si trasferirà molto presumibilmente al più capiente PalaVela, con una striscia aperta di nove sconfitte consecutive. Resta quindi da vedere se contro Varese, data la buona prova di domenica scorsa a Brescia a ranghi ridotti, i gialloblu riusciranno a chiudere con un moto d’orgoglio o se consolideranno il record storico negativo con un decimo KO.
Qui VARESE. Il miracolo è compiuto. Dopo aver chiuso il girone di andata all’ultimo posto, l’Openjobmetis ha messo a segno 12 vittorie su 14 gare, guadagnandosi con una giornata di anticipo (e con pieno merito) l’accesso alla post-season. La gara di Torino ha poco significato ai fini della classifica, con i biancorossi quasi sicuramente sesti e comunque già qualificati ai Playoff. La truppa di Caja però non vuole certo interrompere sul più bello la striscia positiva che dura ormai da otto turni, anche se un lieve calo mentale prima di cimentarsi nei quarti di finale è possibile attenderselo.

BANCO DI SARDEGNA SASSARIVL PESARO
09/05/2018 ore 20:30 – Eurosport Player
Qui SASSARI. La Dinamo tenterà contro Pesaro di salvare la stagione agguantando i Playoff, ma la sconfitta di Trento ha quasi del tutto annullato le speranze dei sassaresi. Per centrare l’obiettivo servirà non solo la vittoria, ma una contemporanea sconfitta di Bologna e Cantù per poter dunque arrivare ottavi grazie alla classifica avulsa. Un’impresa, quella degli uomini di Markovski, che appare quasi impossibile già alla vigilia. Bologna e Cantù avranno infatti due sfide sulla carta abbordabili contro Brindisi e Reggio Emilia, mentre i sardi se la vedranno con una Pesaro che si gioca la permanenza in Serie A.
Qui PESARO. Altra vittoria contro l’altra capolista, ma ancora non basta alla squadra di Galli per essere sicura di mantenere la massima serie per un’altra annata; anche Sassari, come Pesaro, sarà interessata all’esito di Cremona-Capo d’Orlando, ma per evitare spiacevoli situazioni, alla compagine marchigiana occorrerà vincere al PalaSerradimigni per la prima volta nella propria storia, scongiurando quindi qualsiasi finale in terra lombarda. Come contro Venezia, sarà assente Pablo Bertone, che ha quindi chiuso la sua annata biancorossa con la trascinante prestazione ottenuta a Milano. “CrediAmoci” è lo slogan che i tifosi propongono, con la speranza di poter riabbracciare i propri giocatori con lacrime di gioia, come negli ultimi cinque anni.

GRISSIN BON REGGIO EMILIASEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA
09/05/2018 ore 20:30 – Eurosport Player
Qui REGGIO. Ultima uscita stagionale per la Grissin Bon, che saluta il suo pubblico dopo una stagione tribolatissima in campionato, ma che ha regalato grandi soddisfazioni in EuroCup. Certo, il tifoso avrebbe voluto qualcosa in più da questo derby della via Emilia, ma la vittoria serve solo alle V nere per l’accesso ai Playoff, mentre Reggio ha da tempo abdicato. Sarà la serata dei saluti, Della Valle in primis e poi anche probabilmente l’AD Dalla Salda, ma comunque c’è un derby da giocare per cercare di regalare una vittoria ai propri tifosi, che quest’anno non hanno proprio passato una stagione tranquilla.
Qui BOLOGNA. Nonostante la sconfitta contro Avellino, la terza consecutiva al PalaDozza, la Virtus ha ancora in mano il proprio destino: una vittoria a Reggio Emilia significherebbe qualificazione matematica ai Playoff. Assente Umeh, Ramagli avrà a disposizione Alessandro Gentile, le cui condizioni fisiche potrebbero essere migliori di quelle di domenica scorsa. Le V nere giocheranno anche per vendicare il KO rimediato proprio al PalaBigi il 4 maggio 2016, che sancì la prima storica retrocessione in A2 dei bianconeri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy