Serie A, si ricomincia: il ranking delle 16 squadre

Serie A, si ricomincia: il ranking delle 16 squadre

Commenta per primo!

Dopo oltre 3 mesi, domenica 13 ottobre ricomincia finalmente la Serie A. Si ritorna sui parquet della massima categoria con alcune star in meno, il gruppo dei varesini e Gigi Datome su tutti, con alcune che hanno cambiato maglia, come David Moss, e ritorni clamorosi, ad esempio James White e Omar Thomas. Sarà finalmente un campionato equilibrato e del tutto impronosticabile, sia per quanto riguarda il vincitore che chi retrocederà. La Mens Sana Siena puntava all’ottava meraviglia, mentre Milano vuole tornare a vincere dopo quasi 20 anni. Sassari e Reggio Emilia, con alcuni colpi degni delle grandi, sono balzate tra le più quotate nei pronostici. Dietro, una fila di squadre puntano ad essere la sorpresa dell’anno: da Avellino a Cantù, passando per Venezia e Bologna. Non ci resta che augurare un buon campionato a tutti: giocatori, coach, arbitri, addetti ai lavori e tifosi, sperando di poterci emozionare e godere una grande stagione. ACEA VIRTUS ROMA Quintetto: J-Taylor- Goss- Hosley – Ignerski –Mbakwe Panchina: D’Ercole-Baron-Righetti-B.Jones-Eziukwui-Reali-Tonolli Coach: Luca Dalmonte Stella: Phil Goss Scommessa: Jimmy Baron Valutazione: ***/ (3.5 su 5) La Virtus Roma si ripresenta ai nastri di partenza quasi totalmente rivoluzionata rispetto alla versione 2012/2013 che quattro mesi or sono raggiunse una clamorosa finale scudetto. L’addio della stella Datome ha condizionato molto i capitolini, che però sul mercato non si sono tirati indietro: è arrivato Hosley, decisivo due anni fa con Sassari, e non è da sottovalutare Jimmy Baron, tiratore arrivato dalla Spagna. BANCO DI SARDEGNA DINAMO SASSARI Quintetto: T.Diener-D.Diener-O.Thomas-C.Green-L.Johnson Panchina: M.Green – Devecchi – Sacchetti – Vanuzzo – Tessitori – Fernandez Coach: Meo Sacchetti Stella: Travis Diener Scommessa: Amedeo Tessitori Valutazione: ****/ (4.5 su 5) Anno dopo anno la Dinamo Sassari continua a sognare in alto, con un fattore comune sempre presente da cui ripartire: i cugini Diener. Anche per questa stagione Travis e Drake hanno confermato la loro presenza in terra sarda. Importante il colpo Omar Thomas, che torna in Italia dopo la squalifica. Ricostruito anche l’asse che ha fatto sognare Avellino, composto da Marques Green e Linton Johnson. Interessante l’acquisto di Tessitori, che dovrebbe partire come terzo/quarto lungo nelle rotazioni, ma potrebbe guadagnarsi spazio. Sognare è lecito, si può puntare anche al massimo bottino. CIMBERIO PALLACANESTRO VARESE Quintetto: Clark – Coleman – Ere – Sakota – Hassell Panchina: De Nicolao – Rush – Polonara – Scekic – Balanzoni – Mei – Ambrosini Coach: Fabrizio Frates Stella: Ebi Ere Scommessa: Frank Hassell Valutazione: ***/ (3.5 su 5) Dopo una stagione in cui si è andati ben al di sopra degli obiettivi prestabiliti, bisogna ripartire con i piedi per terra in casa varesina. Nonostante gli insuccessi europei e in Supercoppa Italiana, la squadra resta sempre piuttosto competitiva. Tanti gli addii degli eroi della passata stagione, Banks, Dunston e Green su tutti. Il ruolo di leader tocca a capitan Ere, che arriva dalla miglior annata della sua carriera. Sotto le plance la pesante eredità di Dunston è affidata ad Hassell, arrivato anch’egli dall’Israele. Potrebbe dominare, ma nelle prime uscite non è stato troppo brillante. Chi vivrà vedrà. Squadra comunque da playoff. EA7 OLIMPIA MILANO Quintetto: Jerrells – Langford – Gentile – Wallace – Samuels Panchina: Haynes – Moss – Cerella – Melli – Gigli – Kangur – Chiotti – Tourè Coach: Luca Banchi Stella: Alessandro Gentile Scommessa: Marquez Haynes Valutazione: **** (4 su 5) Altro giro, stesse ambizioni per l’Olimpia Milano che quest’anno sarà guidata dall’ex senese Luca Banchi. Ancora una volta si punterà allo scudetto che manca da quasi un ventennio. Per farlo si ripartirà da capitan Alessandro Gentile, stella della Nazionale quest’estate che adesso dovrà farsi valere anche in Eurolega. A suo supporto il duo americano LangfordMoss. Dalla panchina ha convinto in precampionato Haynes, genio e sregolatezza. Restano alcune incognite sul settore lunghi e sulla condizione fisica di alcuni elementi che lo compongono. Perdere ancora potrebbe essere l’ennesimo fallimento. ENEL BASKET BRINDISI Quintetto: Dyson – Lewis – Snaer – D.James – Aminu Panchina: Bulleri – Campbell – Formenti – Todic – Zerini – Leggio – Morciano Coach: Piero Bucchi Stella: Alade Aminu Scommessa: Folarin Campbell Valutazione: *** (3 su 5) Una squadra tutta nuova, nemmeno uno straniero confermato rispetto ai 5 che fecero piuttosto bene nella passata stagione. Diciamo che se avessimo potuto avremmo scelto due scommesse anziché una scelta, ma Alade Aminu può fare davvero la differenza, se inserito nel giusto contesto. Arrivato per ultimo, è sembrato ottimo in pre-campionato, dove ha ben figurato grazie alle sue capacità atletiche. Da tenere d’occhio Snaer, ala classe 1990 arrivata quest’estate da Florida State. Potrebbe rivelarsi il leader occulto della squadra. Buono il reparto italiani, con l’esperto Bulleri e i confermati FormentiZerini, oltre il duo giovanissimo Leggio (’94)-Morciano (’96) a chiudere le rotazioni. L’obiettivo playoff non è un’utopia. GTG OLIMPIA PISTOIA 2000 Quintetto: Wanamaker – K.Gibson – Daniel – D.Washington – JJ Johnson Panchina: Meini – Evotti – Cortese – Galanda – Bozzetto Coach: Paolo Moretti Stella: Deron Washington Scommessa: JaJuan Johnson Valutazione: ** (2 su 5) Sulla carta i pistoiesi sono tra i favoriti al ritorno in LNP Gold, visto un roster corto e con appena 5 stranieri. Ci si affiderà al talento di Deron Washington, giocatore atletico che sa farsi valere da entrambi i lati del campo. Arriva da una grande annata in Israele. Torna in Lega A Brad Wanamaker, dopo la breve esperienza con Teramo di 3 anni fa. Porterà esperienza dalla panchina capitan Gek Galanda. L’obiettivo è la salvezza, ma non sarà facile. GRANAROLO VIRTUS BOLOGNA Quintetto: Ware – Hardy – Walsh – Motum – King Panchina: Imbrò – Negri – Fontecchio – Landi – J.Jordan – Gazzotti – Guazzaloca Coach: Luca Bechi Stella: Dwight Hardy Scommessa: Matteo Imbrò – Simone Fontecchio Valutazione: ***/ (3.5 su 5) Con il ritorno di Renato Villalta e dello sponsor Granarolo i tifosi bianconeri sperano nell’inizio di una nuova era, migliore di quella appena terminata. Sul mercato le mosse sembrano essere state molto oculate: WareHardyWalsh è un trio di esterni a stelle e strisce dal talento non indifferente. Qualche dubbio sulle scommesse fatte tra i lunghi: il 215 Jerome Jordan può essere potenzialmente dominante. A proposito di potenziale, Matteo Imbrò sarà il capitano più giovane della Serie A. Dopo aver vinto gli europei, deve imporsi a livello senior. Stessa cosa per Landi, mentre il 18enne Fontecchio è impegnato anche con l’under 19. Anche per lui può essere un’annata importante. Il ritorno ai playoff non è così lontano. GRISSIN BON PALLACANESTRO REGGIANA Quintetto: Cinciarini – Bell – White – Brunner – Cervi Panchina: Filloy – Frassineti – Karl – Antonutti – Silins – Mussini – Pini Coach: Massimiliano Menetti Stella: James White Scommessa: Federico Mussini Valutazione: **** (4 su 5) Una sessione di mercato estivo non  indifferente è terminata con il colpaccio James White, serio candidato a vincere l’MVP della stagione. Dopo aver dominato con Sassari e Pesaro, è sbarcato negli USA e salito alla ribalta per la partecipazione all’All Star Game. In spot play c’è anche l’eroe europeo dell’Italia, Andrea Cinciarini. Completa il tutto il realizzatore Troy Bell, mentre sotto canestro la coppia BrunnerCervi può dare una dimensione interna non indifferente. Dalla panca importante il sesto uomo Antonutti e Coby Karl, difensore straordinario. Attenti a Federico Mussini, baby playmaker 17enne (tra i migliori 1996 d’Europa) che in pre-season ha fatto bene e quest’estate ha sfidato Nate Robinson e vinto l’MVP dell’NBA Camp in Portogallo. MONTEPASCHI MENS SANA SIENA Quintetto: E.Green – Hackett – J.Carter – Nelson – Ortner Panchina: Rochestie – English – Viggiano – Ress – Hunter – Cournooh – Udom Coach: Marco Crespi Stella: Daniel Hackett Scommessa: Jeff Viggiano Valutazione: **** (4 su 5) Squadra che vince…Si cambia. Solo Daniel Hackett e Tomas Ress confermati rispetto al team che conquistò il settimo scudetto nel giugno scorso. Il nativo di Forlimpopoli dovrà prendersi le responsabilità dell’essere la stella assoluta della squadra, dopo un’estate passata tra polemiche fuori dal campo. Da valutare l’impatto di Jeff Viggiano in una big, dopo il fallimento milanese. Importante il ruolo di Ress, chioccia dello spogliatoio che può fare la differenza dalla panchina. Tra i nuovi americani sembra spiccare Josh Carter. L’ottavo consecutivo? Sogno possibile. PALLACANESTRO CANTU’ Quintetto: Ragland – Jenkins – Aradori – Leunen – Cusin Panchina: S.Gentile – Rullo – M.Jones – Abass – Uter – Nwohouocha – Cesana Coach: Pino Sacripanti Stella: Pietro Aradori Scommessa: Awudu Abass Valutazione: ***/ (3.5 su 5) Dopo l’addio di Andrea Trinchieri, inizia una nuova era per la Pallacanestro Cantù, quella di Pino Sacripanti, nato e cresciuto in terra brianzola. La squadra sulla carta è inferiore a quella che raggiunse la finale scudetto, ma, se messa bene in campo, l’arrivo tra le prime 4 non è utopico. Confermato Ragland dopo i grandi playoff della passata stagione, da tenere d’occhio il duo AradoriCusin: eroi estivi con la canotta azzurra, adesso devono essere i leader di questa squadra. Andato via Mazzarino, il capitano è Leunen. Con Sacripanti in panca, gli italiani e i giovani avranno (finalmente) spazio: l’eterna promessa Rullo ha la sua ultima chance ad altro livello, mentre il campione d’Europa Abass può esplodere. Da non sottovalutare i due ’97 Cesana e Nwohouocha, tra i migliori nella propria annata in Italia, che col coach dell’U20 in panca possono emergere. E’ l’annata della consacrazione anche per Stefano Gentile, affermatosi a Caserta proprio grazie a Sacripanti. PASTA REGGIA JUVE CASERTA Quintetto: Hannah – Roberts – Brooks – Scott – Moore Panchina: Tommasini – M.Vitali – Mordente – Michelori – Marzaioli – Marini – Salzillo Coach: Lele Molin Stella: Jeff Brooks Scommessa: Michele Vitali Valutazione: **/ (2.5 su 5) Obiettivo salvezza per i bianconeri della Campania, che si presentano ai nastri di partenza con un quintetto tutto USA e una panchina integralmente azzurra. Lele Molin si è portato Jeff Brooks direttamente da Cantù: l’ex Jesi è la stella della squadra. Interessanti sotto canestro Carleton Scott e Cameron Moore, che hanno fatto bene in pre-campionato. Può essere un’annata importante per Michele Vitali, l’anno scorso ottimo in Legadue con la Effe Biancoblù. La salvezza è alla portata. SIDIGAS SCANDONE AVELLINO Quintetto: Lakovic – Dean – Hayes – Dragovic – Ivanov Panchina: Spinelli – Cavaliero – Richardson – Biligha – Thomas – Morgillo – Riccio Coach: Frank Vitucci Stella: Jaka Lakovic Scommessa: Paul Biligha Valutazione: **** (4 su 5) Si torna a sognare in grande in terra irpina, dopo il finale coi fiocchi della scorsa stagione. Confermato il leader Jaka Lakovic, guida della squadra, che insieme a lui ritroverà Kaloyan Ivanov, anche lui positivo nel finale dell’anno passato. Potrà essere devastante Hayes, qatariota arrivato direttamente dalla NBA. Squadra che conterà anche su una panchina importante e lunga: Daniele Cavaliero è tra i migliori italiani del campionato, Richardson conosce già l’ambiente, Will Thomas è potenzialmente dominante e Paul Biligha può confermarsi. Quest’anno possiamo dirlo forte: attenti ai lupi! SUTOR MONTEGRANARO Quintetto: Mayo – Cinciarini – Collins – Sakic – Skeen Panchina: Rossi – Lauwers – Mitrovic – Mazzola – Campani – Tessitore – Perini – Quaglia Coach: Carlo Recalcati Stella: Mardy Collins Scommessa: Luca Campani Valutazione: ** (2 su 5) La salvezza è l’obiettivo annunciato, e riuscirci non sarà come rubare una caramella a un bambino. Il capitano è Daniele Cinciarini, che dopo una stagione davvero ottima può continuare a essere uno dei migliori realizzatori della categoria. Il segreto di questa squadra  è il coach, l’esperto e vincente Carlo Recalcati, il quale ha vissuto situazioni come questa migliaia di volte in carriera e può uscirne senza troppi patemi. Da tenere d’occhio Mardy Collins, arrivato dall’Israele: viene da un infortunio ma potrebbe fare la differenza ed ergersi a stella. Avrà minuti Luca Campani, eterna promessa nelle giovanili che può dire la sua. Non sarà facile. UMANA REYER VENEZIA Quintetto: Vitali – Taylor – Peric – Smith – Easley Panchina: Giachetti – Akele – Rosselli – Linhart – Magro – Bolpin – Zucca – Akele – Vildera – Tinsley – Zennaro Coach: Andrea Mazzon Stella: Donnell Taylor Scommessa: Luca Vitali Valutazione: ***/ (3.5 su 5) Può puntare tranquillamente ai playoff una Reyer Venezia costruita bene, con talento e roster anche profondo. La stella della squadra è il realizzatore Donnell Taylor, top scorer dell’ultima stagione. Da non sottovalutare Andre Smith, che torna in Italia dopo l’esperienza al Samara e potrebbe affermarsi come miglior 4 del campionato. E’ chiamato a confermarsi Luca Vitali, che dopo l’ottima stagione a Cremona e la buona esperienza azzurra deve dimostrare ciò che non ha mai dimostrato in carriera: la continuità. A proposito di nazionali, tornano migliorati (e da idoli del pubblico italiano intero) Magro e Rosselli Iniziano a farsi vedere gli effetti del grande lavoro nel settore giovanile: gli U19 Akele, Zucca e Vildera e uno dei migliori ’97 italiani come Bolpin entreranno nelle rotazioni. VANOLI CREMONA Quintetto: Chase – Rich – Jackson – Kalve – Kelly Panchina: Woodside – Marchetti – Ndoja – Conti – Spralja – Fiorentini – Ariazzi Coach: Luigi Gresta Stella: Jason Rich Scommessa: Ben Woodside Valutazione: **/ (2.5 su 5) Dopo l’impresa compiuta l’anno scorso, coach Luigi “Gigio” Gresta si ripresenta alla guida della Vanoli Cremona con una squadra sulla carta migliore. Il ritorno di Jason Rich, insieme a Brian Chase e Jarrius Jackson, dà un’ottima dimensione offensiva al quintetto titolare. Dalla panca esce il play americano classe 1985 Ben Woodside, che potrebbe fare davvero bene. Un occhio sul 1993 romano Gianluca Marchetti, mentre Klaudio Ndoja, che ha abbandonato Brindisi in maniera burrascosa, sarà fondamentale. Qualche dubbio sul settore lunghi. VICTORIA LIBERTAS PESARO Quintetto: Pecile – Young – Turner – Hamilton – Anosike Panchina: Traini – Musso – Amici – Bartolucci – Trasolini – Terenzi – Panzieri Coach: Sandro Dell’Agnello Stella: Alvin Young Scommessa: Andrea Traini Valutazione: ** (2 su 5) Sulla carta è la squadra messa peggio dell’intero campionato, ma questa Vuelle si giocherà la salvezza fino all’ultima giornata. Alvin Young metterà la sua esperienza e il suo talento a servizio di una squadra piuttosto giovane, con molti giocatori alla prima esperienza in Serie A. Da tenere d’occhio il lungo 23enne Anosike, mentre potrebbe essere l’anno giusto per l’esplosione del duo italiano TrainiAmici. IL RANKING: 1) Dinamo Sassari 2) Olimpia Milano 3) Mens Sana Siena 4) Pallacanestro Reggiana 5) Scandone Avellino 6) Pallacanestro Cantù 7) Reyer Venezia 8) Pallacanestro Varese 9) Virtus Bologna 10) Virtus Roma 11) New Basket Brindisi 12) Juve Caserta 13) Vanoli Cremona 14) Sutor Montegranaro 15) Olimpia Basket Pistoia 16) Vuelle Pesaro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy