Serie A, Top e Flop del mese di Novembre

Serie A, Top e Flop del mese di Novembre

I migliori e i peggiori del secondo mese di campionato

TOP:

Fitipaldo: al momento il capitano della nazionale uruguaiana è la rivelazione del campionato, nonchè il trascinatore dell’Orlandina. Vive una notte magica contro Brescia, in cui segna 33 punti, conditi da 10 assist e ben 44 di valutazione, seconda migliore prestazione assoluta del campionato. Guida la classifica degli assist con 7.5 di media. Con un Fitipaldo così, Capo d’Orlando continua a filare veloce verso la zona tranquillità.

31027936481_41d786bf31_zSosa: c’è un Sosa prorompente nei pistoni di Caserta, che chiude Novembre con 3 vittorie e 1 sconfitta, dopo due over time, al Taliercio. Proprio Venezia vede scatenarsi il miglior Sosa di stagione, con il dominicano che, mantenendo buone le percentuali, ne manda a bersaglio 3816 nel solo supplementare – con 6 assist e 31 di valutazione, fermandosi a un canestro dal record personale assoluto in Italia, i 40 messi a segno in maglia Dinamo Sassari contro Varese. Per un record sfiorato,nel Novembre di Sosa, ce n’è anche uno migliorato: i 14 assist smazzati nella trasferta contro Cantù, infatti, aggiornano il massimo bottino in materia del playmaker di Caserta in Serie A. Chiude il mese con 23.7 punti e 7.5 assist di media.

31285225865_c822131cb3Landry: Novembre è stato anche il mese di Brescia, dopo un Ottobre di adattamento al campionato. Alla sconfitta, di un punto, contro Capo d’Orlando, sono seguite le vittorie a Brindisi, a Varese e contro Reggio Emilia. Il fromboliere prediletto di Diana veste la #8, è il secondo marcatore del campionato e uno dei giocatori più di impatto della Serie A.

31118927711_fb7eeaa96bPetteway: vive una notte magica contro Trento, mandando a bersaglio 43 punti con 10\14 al tiro da 3, 9\9 ai liberi, 7 rimbalzi e migliore prestazione assoluta del campionato guadagnata con 46 di valutazione. Ha il merito di aver regalato al campionato uno dei più totali momenti di ebbrezza.

FLOP:

30480379854_8d234d30aeCantù: la risoluzione del rapporto con coach Kurtinaitis è il culmine di un mese molto delicato per Cantù, che chiude Novembre con 4 sconfitte consecutive. La risoluzione consensuale con Gani Lawal, subito firmato da Sassari, potrebbe essere solo l’inizio delle rivoluzioni per una Cantù completamente smarrita.

30093117322_c6794b1ca3Sassari: Novembre complicato anche in casa Dinamo, con il Banco che comincia bene espugnando Pistoia, salvo poi incappare in 3 sconfitte consecutive, di cui 2 casalinghe, contro Avellino e Cremona, e una al Forum contro Milano, che relegano i sardi all’ posto in classifica, dopo aver chiuso il mese di Ottobre al posto. L’innesto di Lawal, che pur arriva a Sassari con un dito da verificare, potrebbe portare a Pasquini quel quid di stazza e intimidazione che al momento, complice un Olaseni a intermittenza, nel roster sembra mancare.

30093072144_9e8242b11bVarese: il crepuscolo è evidente anche a Masnago. Novembre da 1-3 in campionato per l’Openjobmetis, che cade tra le mura amiche contro Avellino e Brescia, e poi anche a Capo d’Orlando. Il derby con Cantù di Sabato potrebbe essere lo spartiacque della stagione per Varese che, nonostante un roster di buon livello e condito da alcune scelte affascinanti – Avramovic e Pelle, primo stoppatore del campionato con 3.1 a serata, su tutti – fatica a trovare equilibrio, e continua a pensare a Dominique Johnson, in uscita dall’Alba Berlino.

29914192673_a9a1ebb8f4Hawkins: è già finita l’avventura pistoiese di Corey Hawkins, voluto fortemente da Esposito in Estate ma rimpiazzato da Chris Roberts dopo appena 6 giornate. Chiude la sua avventura in maglia The Flexx con 12 punti (51.4% da 2, 22.9% da 3) , 5 rimbalzi, 3.5 assist in 28′ di utilizzo.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy