Serie A: tutti in lotta per il podio, Caserta per il miracolo nel derby

Serie A: tutti in lotta per il podio, Caserta per il miracolo nel derby

Commenta per primo!

Ventottesimo nonché terz’ultimo turno di Serie A all’insegna dei derby: CasertaAvellino, MontegranaroPesaro e CremonaVarese. Nessuno dei tre sarà trasmesso in diretta nazionale, visto che La7d e Sportitalia 2 hanno preferito le sfide chiave per il terzo posto: RomaBrindisi e Reggio EmiliaCantù. Esordio per Sani Becirovic e Pops Mensah-Bonsu, rispettivamente con le canotte di Sassari e Milano, impegnate contro avversarie sulla carta facili come Bologna e Biella. Infine Siena e Venezia si giocano la terza posizione e la qualificazione ai playoff.

VIRTUS ROMA NEW BASKET BRINDISI

Secondo mezzogiorno di fuoco per la Virtus Roma, che dopo  la sonora sconfitta subita contro Sassari deve vedersela contro una New Basket Brindisi che al campionato non ha più nulla da chiedere, dopo aver raggiunto domenica scorsa in casa contro Biella la matematica salvezza. Proprio oggi i capitolini hanno annunciato il rinnovo del playmaker Jordan Taylor, facendo capire che questa grande stagione non è stata un’eccezione ma c’è una solida base intorno a questo progetto. Secondo impegno mattiniero in stagione per i pugliesi, che il 6 gennaio soccombettero nettamente all’Unipol Arena dell’altra Virtus, quella bolognese. Roma lotta arduamente per tenere stretto il terzo posto, visti gli attacchi del quartetto composto da Siena, Cantù, Reggio Emilia e Milano, senza guardare alla seconda posizione ormai utopica per Gigi Datome e compagni. Tra quest’ultimo e Jeff Viggiano, sfida ad alta quota tra due dei migliori esterni italiani in cirolazione. Phil Goss è a -4 punti dai 1000 in Serie A, Roma è l’avversaria contro cui Robert Fultz ha giocato più partite.
COPERTURA MEDIA: Sportitalia 2 – La7D (Nazionale), Studio 100 TV (Brindisi)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Roma 65% – Brindisi 35%.

MENS SANA SIENA REYER VENEZIA

Siena per il terzo posto, Venezia per i playoff. Si può riassumere in meno di dieci parole la sfida che vedrà protagoniste al PalaEstra la Mens Sana e la Reyer, indubbiamente due tra le miglior squadre del campionato. I biancoverdi sono ad appena 2 punti dal podio occupato da una Roma ultimamente non troppo convincente, mentre i lagunari dopo la clamorosa sconfitta interna contro Caserta rischiano il posto ai playoff a favore degli eroici campani. La sconfitta dunque costerebbe molto per entrambe le due squadre, con i ragazzi di Banchi che rischierebbero di scivolare in settima posizione e quelli di Mazzon di trovarsi fuori dalla zona d’élite. Match che quindi può segnare le sorti di un’intera stagione. Negli ultimi anni i veneziani sono sempre stati un po’ una bestia nera per i campioni in carica: infatti la Mens Sana non ha mai vinto a casa della Reyer, che fosse al PalaVerde o al Taliercio. Resta comunque difficile ma non impossibile pronosticare una caduta interna dei toscani. Kristjan Kangur è a -18 dai 1000 punti in Serie A, Siena è l’avversaria contro cui Yakhouba Diawara ha segnato più punti.
COPERTURA MEDIA: TV7 Triveneta (Venezia)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Siena 60% – Venezia 40%.

VIRTUS BOLOGNA – DINAMO SASSARI

Una oramai quasi derelitta Virtus Bologna ospita una Dinamo Sassari motivata a confermare la seconda posizione in classifica. I sardi infatti, conquistando i due punti sul parquet dell’Unipol Arena, otterrebbero la certezza della seconda testa di serie in vista dei playoff, considerato il vantaggio negli scontri diretti contro la Virtus Roma, attualmente terza in classifica. Dall’altra parte c’è una preda di cui Sassari ne potrebbe fare un sol boccone e che probabilmente, come contro Siena, non opporrà nemmeno resistenza. La Virtus, raggiunto l’obiettivo salvezza, ha mollato tutto, mandando via un paio di pezzi forti e schierando i giovanissimi italiani che comunque, nel loro piccolo, non stanno sfigurando. Ne è un esempio lampante Simone Fontecchio, classe 1995 che ne ha messi 11 contro Venezia. Non sembrano comunque esserci i presupposti per vedere uno sconcertante ribaltamento di pronostico. Sia papà Meo che il figlio Brian in questa partita toccheranno quota 100 presenze con Sassari. Bologna è la preda preferita dei cugini Drake e Travis Diener. Da segnalare l’esordio di Sani Becirovic, che è stato tesserato in settimana dalla Dinamo Sassari.
COPERTURA MEDIA: Videolina (Sassari)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Bologna 30% – Sassari 70%.

JUVE CASERTA – SCANDONE AVELLINO

Il derby campano rischia di diventare la partita più importante della stagione per la Juve Caserta, mentre Avellino ha già raggiunto la salvezza e non ha obiettivi di qualificazione ai playoff. Probabilmente ad inizio stagione se qualcuno avesse pronosticato che questo match sarebbe stato decisivo per la post-season di una delle due squadre, avrebbe puntato sulla Scandone Avellino. Invece non è così: i bianconeri continuano nella loro stagione straordinaria, e con 0 minuti giocati dagli americani in tutta la stagione sono a un passo da quello che si tratterebbe di un vero e proprio miracolo sportivo compiuto da un gruppo che si sta dimostrando straordinario. Dall’altra parte Avellino, che ha disputato un finale di stagione altrettanto strepitoso, ma che non è bastato a ripianare i danni della prima parte dell’annata e staccare un biglietto per i playoff. La dirigenza dei biancoverdi sta comunque lavorando per confermare Jaka Lakovic, Kaloyan Ivanov e Cesare Pancotto, i tre perni di questa resurrezione. Stefano Gentile è a -1 dalle 100 presenze in Serie A.
COPERTURA MEDIA: Telenostra (Avellino)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Caserta 55% – Avellino 45%.

OLIMPIA MILANO ANGELICO BIELLA

L’Olimpia e l’Angelico, legate da un gemellaggio tra le due tifoserie e quindi conseguentemente squadre amiche, si sfidano in un match che ha poco significato soprattutto per gli ospiti. Biella è infatti matematicamente retrocessa domenica scorsa in quel di Brindisi e ha ceduto il suo giocatore più forte, Kevinn Pinkney, al Trabzonspor. Il centro viaggiava a 20 punti e 8 rimbalzi di media, e la società gli ha dato il nullaosta per andare via e disputare i playoffs in Turchia. Vicino all’addio anche Trey Johnson. Milano affronterà quindi un’avversaria che sulla carta dovrebbe battere senza nessun problema. Da tenere d’occhio il giovane Marco Laganà, che già l’anno scorso contro l’Olimpia ben figurò e ultimamente sta alzando tantissimo il suo rendimento. I biancorossi potranno contare su Pops Mensah-Bonsu, scippato a Varese in settimana e già tesserato. L’atletico lungo britannico sostituirà temporaneamente Bourousis, out con tempi di recupero indefiniti per un problema alla cartilagine del ginocchio. Al rientro del greco sarà Sergio Scariolo a dover gestire le rotazioni. Biella è la preda preferita di Antonis Fotsis, mentre Milano è la stessa cosa per un altro greco, che veste la maglia dei lanieri: Tsaldaris.
COPERTURA MEDIA: Rete 7 (Biella), Radio City (Biella), Radio Hinterland (Milano)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Milano 70% – Biella 30%.

VANOLI CREMONA PALLACANESTRO VARESE

La capolista Pallacanestro Varese, sempre più forte al comando, sfida la Vanoli Cremona dei miracoli, che dopo aver battuto Olimpia Milano, Dinamo Sassari e Mens Sana Siena, cercherà di fare il terzo miracolo, superando i ragazzi di coach Frank Vitucci in quello che è un derby lombardo. Varese in settimana si è vista scippare Mensah-Bonsu dai cugini di Milano, ma ha prontamente riparato con l’acquisto di Dejan Ivanov, già visto in Italia per 4 anni con la canotta della Sutor Montegranaro. Il bulgaro non è comunque stato tesserato entro le 12 di venerdì, quindi non sarà in campo contro Cremona. I biancoazzurri non hanno più nulla da chiedere a questo campionato, straordinario dopo l’arrivo di coach Gresta, vista la salvezza già ottenuta matematicamente. Varese vincendo conquisterebbe il primo posto matematicamente, cosa che non succedeva dalla regular season dal 1988, quando la Divarese Varese di Corny Thompson e Cecco Vescovi finì a +4 dall’Olimpia Milano, senza comunque conquistare lo scudetto poi vinto dalla VL Pesaro. Roberto Cazzaniga è a -1 da 200 presenze in Serie A.
COPERTURA MEDIA: Rete 55 (Varese)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Cremona 40% – Varese 60%.

SUTOR MONTEGRANARO VICTORIA LIBERTAS PESARO

Nella giornata dei derby, insieme a quello campano tra Caserta e Avellino e quello lombardo tra Cremona e Varese, c’è quello  marchigiano che vede protagoniste la Sutor Montegranaro e la Victoria Libertas Pesaro. Partita che non ha nulla da dire, visto che entrambe le squadre sono già matematicamente salve. I pesaresi infatti hanno ottenuto la matematica permanenza in Serie A proprio domenica scorsa, vincendo nell’impegno casalingo contro Cremona con la contemporanea sconfitta di Biella in quel di Brindisi. È andato via Tarence Kinsey, visto l’obiettivo ottenuto. L’ex Efes ha già firmato con l’Unicaja Malaga. In Spagna disputerà i playoffs. La sfida non si giocherà ad Ancona, ma si tornerà eccezionalmente al Pala Savelli di Porto San Giorgia, casa della Sutor negli anni scorsi. Polemiche le dichiarazioni settimanali di Zare Markovski, che ha definito questo un derby prettamente geografico visto che, a sua detta, Pesaro guarda orizzonti molto più ampi che Montegranaro. Da ricordare il record molto peculiare della sfida, visto il pacchiano vantaggio dei sutorini: 9-2.
COPERTURA MEDIA: TVRS (Pesaro)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Montegranaro 60% – Pesaro 40%.

PALLACANESTRO REGGIANA PALLACANESTRO CANTU’

Posticipo in diretta nazionale che mette di fronte due squadre appaiate a quota 32 punti: Cantù e Reggio Emilia. Entrambe matematicamente qualificate ai playoff, sono in lotta per cercare di ottenere la posizione più alta possibile nella griglia playoff, insidiando magari il terzo posto della Virtus Roma, distante appena due punti. Partita fondamentale per una Cantù che, dopo la netta vittoria casalinga, proverà a continuare a rialzarsi dal brutto periodo che l’ha vista protagonista in negativo su un campo difficilissimo. I padroni di casa infatti hanno vinto 8 partite delle ultime 10, battendo Roma, Milano e Sassari. Da tenere d’occhio Troy Bell, che dal suo arrivo sta viaggiando a 16 punti di media. Partita degli ex per Andrea Cinciarini e Greg Brunner, mentre Reggio è la sola avversaria contro cui Leunen non ha mai segnato da 3 in carriera.
COPERTURA MEDIA: Rai Sport 1 (Nazionale)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Reggio Emilia 55% – Cantù 45%.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy