Serie A, ultima giornata di regular season: si gioca per la griglia playoff

Serie A, ultima giornata di regular season: si gioca per la griglia playoff

Commenta per primo!

Giunge al termine quella che possiamo definire la più stravagante regular season da molti anni a questa parte. Varese e Sassari, etichettate a inizio anno come possibili sorprese, chiuderanno prima e seconda. La capolista fa visita a Venezia nell’antipasto della serie playoffs mentre Sassari cerca di evitare la vendetta senese dopo il +30 dell’andata. Roma, Milano e Siena si giocano la terza posizione. Unica diretta (Rai Sport 1) sarà Siena-Sassari. Si gioca tutti in contemporanea, alle ore 20:00.

MENS SANA SIENA DINAMO SASSARI

Sarà questa l’ultima diretta televisiva di questa regular season: Rai Sport 1 infatti offrirà la sfida che vedrà protagoniste Siena e Sassari alle ore 20. I sardi giocano senza motivazioni di classifica: il secondo posto è ormai matematico, il primo irraggiungibile. I toscani invece continuano a lottare arduamente per poter conquistare la miglior posizione possibile in vista dei playoff. All’andata la partita fu un vero e proprio massacro, con la Dinamo che diede 30 punti di scarto a una disastrosa Mens Sana. Le cose un girone dopo sono solo parzialmente cambiate: Siena prova ad uscire dalla crisi mentre Sassari è in leggero calo di rendimento dopo tre quarti di campionato disputati a livelli altissimi. Siena può piazzarsi in qualsiasi posizione dal terzo al sesto posto. Manuel Vanuzzo metterà a referto la presenza numero 100 con la Dinamo Sassari. Partita dell’ex per Bootsy Thornton e Drake Diener, che a Siena hanno disputato rispettivamente 4 e 1 stagione.
COPERTURA MEDIA: Rai Sport 1 (Nazionale)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Siena 60% – Sassari 40%.

VUELLE PESARO SCANDONE AVELLINO

Si chiudono due stagioni particolari e strane per Pesaro e Avellino, con una partita che vede le due squadre scendere in campo senza obiettivi. La Scandone infatti con la sconfitta di domenica ha perso ogni possibilità di qualificarsi alla post-season. I marchigiani erano partiti per salvarsi e sono riusciti a portare a termine l’obiettivo con largo anticipo, mentre gli irpini hanno reso dignitosa questa regular season solo grazie a uno straordinario finale dovuto al nuovo asse play/pivot formato da Jaka Lakovic e Kaloyan Ivanov. Visto come si era messa, l’annata può andare in archivio senza particolari recriminazioni per entrambe le squadre. Zare Markovski nella sua carriera ha sempre  vinto in casa contro Avellino. Nelle fila dei campani in questi giorni l’argomento principale è il rinnovo del contratto del playmaker ex Galatasaray e Barcellona.
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Pesaro 55% – Avellino 45%.

REYER VENEZIA PALLACANESTRO VARESE

Anche in questo caso scendono in campo due compagini con la testa sgombra da obblighi di classifica e proiettata verso la post-season. Infatti con la vittoria di domenica in quel di Avellino la Reyer Venezia ha conquistato i playoff per il secondo anno consecutivo ed è matematicamente ottava. Prima secondo l’aritmetica è invece Varese, che ritrova la vetta dopo oltre 25 anni di astinenza. Da notare quindi che questa è una vera e propria anteprima della serie playoff che vedrà protagoniste le due squadre. All’andata i veneziani inflissero ai varesini la prima e unica sconfitta interna, viste anche e soprattutto le tante assenze che aveva il team di Vitucci: Banks ed Ere, i principali terminali offensivi, non erano a disposizione. La partita terminò 85-87. Partita dell’ex per Yakhouba Diawara, che l’anno scorso giocava con la canotta della Pallacanestro Varese.  Sfida particolare per Frank Vitucci, che torna a Venezia, piazza dove è nato e cresciuto allenando per 10 anni.
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Venezia 45% – Varese 55%.

VANOLI CREMONA ANGELICO BIELLA

Due stagioni totalmente diverse e che arrivano al capolinea in modi altrettanto diversi quelle della Vanoli Cremona e dell’Angelico Biella. I padroni di casa infatti si sono salvati con larghissimo anticipo compiendo imprese contro Siena e Milano e probabilmente chiuderanno a soli 4/6 punti dalle posizioni utili per i playoff. Biella invece è retrocessa con 4 giornate di anticipo e ha visto i suoi migliori pezzi fuggire in vista della post-season verso lidi esteri (turchi e spagnoli per la precisione). Domenica infatti il roster a disposizione di coach Massimo Cancellieri sarà ridotto all’osso, dato che oltre Kevinn Pinkney e Trey Johnson dovrà fare quasi certamente a meno di Taylor Rochestie . Cremona vuole chiudere con onore una grande stagione davanti al proprio pubblico, certa di poter ripartire da basi solide.
COPERTURA MEDIA: Radio City (Biella)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Cremona 70% – Biella 30%.

VIRTUS BOLOGNA – PALLACANESTRO CANTU’

Partita fondamentale per Cantù che in casa della Virtus Bologna si gioca la posizione che occuperà nella griglia playoff. Dopo la pesante e bruciante sconfitta nel derby contro l’Olimpia Milano, il bilancio della crisi di Cantù si fa sempre meno piacevole per i ragazzi di Andre Trinchieri: ben 5 sconfitte nelle ultime 6 partite giocate, con il rischio dell’ottavo posto escluso solo grazie a un paio di punti ottenuti nella differenza canestri con Venezia alla prima giornata. È comunque molto difficile ipotizzare l’arrivo della truppa canturina in una delle prime 6 posizione, mentre è matematico che Mazzarino e compagni non saranno nella top 5. Un’ipotesi che a inizio stagione forse sarebbe sembrata inverosimile a Cantù, soprattutto dopo un avvio promettente culminato nelle vittorie di QR di Eurolega e Supercoppa italiana. L’addio di Markoishvili però ha distrutto gli equilibri creatisi che Mancinelli non ha saputo ristabilire. Ora toccherà a Joe Ragland,play/guardia classe 1989 arrivato la settimana scorsa prima del derby dal Murcia e tesserato in settimana. Dall’altra parte c’è una Virtus senza motivazioni guidata da un Pullen in stato di grazia. Nicolas Mazzarino è a -1 da 400 presenze in Serie A. Derby per Stefano Mancinelli, idolo e bandiera della Fortitudo Bologna.
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Bologna 40% – Cantù 60%.

VIRTUS ROMA SUTOR MONTEGRANARO

La Virtus Roma ospita la già salva Sutor Montegranaro per consolidare il terzo posto in quella che sembrerebbe essere la partita più facile, almeno sulla carta. I capitolini infatti devono conservare il gradino più basso del podio dagli attacchi del duo Siena-Milano, rispettivamente campionessa e finalista dell’ultimo campionato ma attualmente indietro in classifica rispetto a una Roma che ha disputato una stagione da definire quasi miracolosa, ma frutto non certo della casualità. L’impegno con una Sutor che non ha più nulla da chiedere al campionato sembra perfetto per chiudere la stagione regolare davanti al pubblico amico e far esordire il nuovo acquisto Bryan Bailey, playmaker jamaicano classe 1980 proveniente dal Bayreuth. Montegranaro non espugna Roma da 4 anni, mentre Daniele Cinciarini nella sua carriera non ha mai vinto nella capitale.
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Roma 70% – Montegranaro 30%.

JUVECASERTA – PALLACANESTRO REGGIANA

Sfumate le possibilità di una storica e clamorosa qualificazione per i playoff, la straordinaria Juve Caserta di questa stagione si congederà davanti al suo pubblico nella sfida contro un’altra sorpresa di questo campionato: la Pallacanestro Reggiana. Nonostante non disputerà la post-season, è previsto un saluto molto caloroso dal pubblico che ha visto una squadra senza americani e con tantissimi problemi di infortuni risalire e toccare il cielo con un dito. Dall’altra parte invece Reggio corona una stagione altrettanto grandiosa: da neopromossa e dopo un inizio un po’ balbettante, Taylor e compagni hanno spiccato il volo e conquistando al PalaMaggiò i due punti potrebbero finire addirittura al quarto posto, dopo aver disputato le Final Eight di Milano.
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Caserta 45% – Reggio Emilia 55%.

OLIMPIA MILANO NEW BASKET BRINDISI

Si chiude così la regular season dell’Olimpia Milano, grande favorita a inizio stagione che nella migliore delle ipotesi chiuderà “solo” terza e rischia addirittura il sesto posto in caso di sconfitta e contemporanee vittorie di Reggio Emilia e Siena. Una stagione con più bassi che alti, nonostante la recente vittoria con Cantù e il record di 6-0 contro Siena, Roma e Sassari. Ci saranno sicuramente minuti per l’ultimo arrivato, Mensah-Bonsu, mentre potrebbe tornare quello che è forse il miglior giocatore della squadra: Ioannis Bourousis. Infatti il greco ha giocato dei minuti in amichevole contro Cremona. Dall’altra parte una Brindisi senza più nessun obiettivo, vista la salvezza abbondantemente conquistata. Da segnalare il ritorno di Piero Bucchi al Forum, che mette piede nel palazzetto dove ha allenato per 2 stagioni a circa 1 anno e mezzo dall’esonero. Brindisi non batte Milano dal 1982, ma domani la società salentina festeggerà le 350 partite giocate in Serie A nella sua storia. Marques Green è a -1 da 150 presenze in Serie A, Malik Hairston a -21 dai 1000 punti nella competizione.  Viggiano a Milano, da avversario, ha sempre vinto. Assente Keith Langford a causa di una distorsione alla caviglia sinistra. 
COPERTURA MEDIA: Radio Hinterland (Milano), Studio 100 Radio (Brindisi)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Milano 70% – Brindisi 30%. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy