SF G4 – Sala Stampa: Le parole di Pino Sacripanti e Max Menetti

SF G4 – Sala Stampa: Le parole di Pino Sacripanti e Max Menetti

I due coach analizzano nella conferenza post-gara il quarto atto della serie tra campani ed emiliani, dominato ieri sera dai padroni di casa con un clamoroso 97-54.

Commenta per primo!

Ecco di seguito le dichiarazioni dei due allenatori dopo Gara4 della Semifinale tra Sidigas e Grissin Bon.

Pino Sacripanti (coach Avellino): “In primo luogo vorrei dedicare, a nome di tutta la squadra, la vittoria ad Alex Acker, che ha avuto un grave lutto familiare. Sulla partita c’è poco da dire, abbiamo giocato con grande intensità eseguendo tutto ciò che avevamo preparato. Ora però, anche se sono qui a parlare con voi, già sto pensando a Gara5, dove vorrei che la mia squadra ripetesse la partita di stasera. E’ giusto che i tifosi festeggino un qualcosa di storico, visto che è la prima volta che Avellino vince due partite in semifinale, ma non dobbiamo abbassare la guardia. Sono contento anche per la prestazione di Veikalas, il giocatore dopo un momento di appannamento ha fornito una buona prova questa sera.

Max Menetti (coach Reggio Emilia): “Poco da dire, non siamo praticamente scesi in campo. Complimenti alla Scandone, adesso dobbiamo concentrarci sulla sfida di dopodomani ed eliminare questa gara. Contraccolpi non ne temiamo, dopo una partita così dovremo cambiare tutto, per tornare a fare quello che sappiamo far bene ed abbiamo fatto nell’arco del campionato. Proveremo a tutti i costi a mantenere il nostro fattore campo, sarà decisivo. Veikalas e Gentile? Normale scontro in spirito agonistico, sono situazioni che in partite di Playoff ci possono stare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy