SF G6 – La sala stampa: le parole di De Raffaele e Repesa

SF G6 – La sala stampa: le parole di De Raffaele e Repesa

Le dichiarazioni dei coach di Umana Reyer Venezia ed EA7 Emporio Armani Milano al termine di Gara 6.

Commenta per primo!

Per Venezia l’amarezza dell’eliminazione ma pure la consapevolezza di aver disputato dei playoff all’altezza, in casa Milano l’obiettivo minimo è stato raggiunto e ora la squadra di Repesa attende la vincente dell’altra semifinale Reggio Emilia-Avellino.

WALTER DE RAFFAELE (Umana Reyer Venezia)

“Purtroppo la pallacanestro è questa: se non la metti dentro, difficilmente vinci, anche se tuttavia abbiamo perso contro una grandissima squadra. Siamo stati protagonisti di una grande rimonta e di una grande prova difensiva, ma non è bastato. I miei giocatori, pur essendo in condizioni fisiche non ottimali, hanno dato tutto e sono orgoglioso di loro. Milano è stata brava a giocare spalle a canestro, a noi è mancato il guizzo per agganciarli negli ultimi due minuti. C’è un po’ di rammarico per non essere riusciti a forzare la serie fino a gara 7, ma la soddisfazione di essere arrivati tra i primi quattro in Italia anche quest’anno è tanta. Jackson non ha giocato per motivi disciplinari: ci sono delle regole che vanno rispettate, la scelta è stata effettuata d’accordo con la società.

JASMIN REPESA (EA7 Emporio Armani Milano)

“Prima di tutto voglio fare i complimenti ai miei ragazzi: era importante vincere per andare in finale e avere 24 ore in più di riposo rispetto ai nostri prossimi avversari. E’ stato un anno difficile per tutti, con una squadra nuova, tanti infortuni e cambi di giocatori in corsa. Ora siamo qui, a quattro vittorie da un traguardo di grande prestigio. Mi è piaciuto molto l’approccio, ma non siamo riusciti a prendere il sopravvento sotto canestro: non siamo mai stati così in difficoltà ed indisciplinati a rimbalzo come in questa Gara 6. Nel finale siamo riusciti con Simon e Gentile a trovare soluzioni efficaci spalle a canestro che ci hanno permesso di portare a casa la partita e la qualificazione alla finale.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy