Sidigas, Thomas e Cavaliero pronti per la nuova stagione

Sidigas, Thomas e Cavaliero pronti per la nuova stagione

Commenta per primo!

Si è tenuta questo pomeriggio nella sala stampa del PalaDelMauro la presentazione dei due nuovi acquisti della Sidigas Avellino: Will Thomas e Daniele Cavaliero, quest’ultimo alla sua seconda esperienza alla Scandone dopo l’esaltante stagione 2007/08. Di seguito sono riportate le parole dei due cestisti.

“So che quello della Serie A – esordisce Thomas – è uno dei campionati più importanti d’Europa. Le mie caratteristiche? Posso giocare sia da 4 che da 5, penso di avere buone capacità a rimbalzo e anche come passatore; credo che io e gli altri lunghi possiamo trovare i giusti equilibri: mi sento in forma, anche se non al top. Ho affrontato Linton Johnson nella prima amichevole, è stato un buon test, so che è un ottimo giocatore. In Italia conosco pochi giocatori, visto che non ci ho mai giocato. Per ora tutto funziona bene tra squadra e staff tecnico e adesso non vedo l’ora di conoscere i tifosi della Sidigas.”

Cavaliero: “Secondo me non bisogna far paragoni col passato, vorrei che mi giudicassero per ciò che faccio in campo. Qui c’è una grande voglia di basket, sono convito di poter continuare bene ciò che è stato interrotto 5 anni fa. Il 2007/08 è stata una stagione di grandissimo entusiasmo, visto che non c’era aspettative: quest’anno invece non mancano, ma credo che i sogni vanno perseguiti a tutti costi. L’Italia? Sinceramente non mi aspettavo un record di 5 vittorie a 0 per la Nazionale e in un certo senso non riesco a guardar le partite, perché vorrei essere lì con loro; ma sono comunque orgoglioso del lavoro che ho fatto con la maglia azzurra. Ho parlato con Jaka Lakovic e so che è un campione, quelli che lo conoscono mi dicono che è un grande professionista. Non voglio pensare che saremo una coppia fantastica, ho voglia di imparare da un giocatore così. Il mio valore aggiunto? Cercherò di fare tutto senza snaturarmi, sicuramente con intensità, e quel minimo di talento che ho lo metterò al servizio della squadra. La società è ambiziosa, è bello far parte di una squadra che vuole vincere ad ogni costo e con giocatori di grande livello, sono contento di essere qui. Ringrazio La dirigenza, nella persona del direttore Nevola e di coach Vitucci.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy