Siena-Montegranaro, le pagelle: Viggiano si prende Siena, Sakic è una conferma

Siena-Montegranaro, le pagelle: Viggiano si prende Siena, Sakic è una conferma

Commenta per primo!

Montepaschi Siena – Sutor Montegranaro 84-73 (30-15; 46-30; 61-55) Montepaschi Siena Viggiano 7,5. 8 fondamentali punti nell’ultimo quarto, quando Montegranaro sembrava potesse riaprire il match. Top scorer, leader silenzioso. Hunter 5,5. Qualche progresso rispetto alle passate uscite, preoccupanti amnesie difensive fan perdere la voce a Crespi. Margini di miglioramento evidenti. Cournooh 5. Spazio per lui già dal primo quarto, ma non riesce a dare l’impatto che è solito portare in dote a partita in corso. Rochestie 6,5. I primi minuti in campo sono di assestamento. L’ultimo quarto lo gioca da protagonista assoluto. Prezioso. Carter 7. Solito impatto problematico (per gli avversari!) all’incontro. Mani al microonde, si scalda con estrema facilità, punto fermo della Mens Sana di quest’anno. Ress 7. Due bombe, 3 “creme” (come chiama lui le stoppate) ed un q.i. difensivo che lo porta a far sempre la cosa giusta. L’esperienza paga. Ortner 7. Si riscatta a rimbalzo dopo le pessime prove recenti, subisce falli e crea gioco per i compagni. Unico lungo capace di giocare il pick&roll, 6 punti 15 di valutazione. Hackett 7. Se non fosse per le 6 palle perse staremmo parlando dell’ennesimo “man of the match”. Per le statistiche non lo è, ma anche stasera 14pt 8rimb e 4ass. Completo. Green 6. L’inizio promette bene, ma una volta in panchina perde totalmente ritmo. Ha bisogno di imparare a scaldarsi velocemente, chiedere a Carter. Sutor Montegranaro Cinciarini 6. Vero, segna 3 bombe, porta a casa 14 punti. Ma nel momento che davvero i suoi punti servirebbero, sbaglia. 1/9 da 2pt, troppi appoggi sbagliati. Sakic 7. Doppia doppia, 10 punti e 10 rimbalzi costruiti con grinta e voglia da vendere. Rivelazione del campionato, se impara a limitare i contatti fallosi per gli avversari saran dolori. Mayo 7. Un funambolo. Scherza la difesa senese nel secondo tempo mettendo a segno 17 punti di puro talento. Merito suo se Montegranaro ha sperato nella rimonta. Classe pura. Tessitore 5,5. Impalpabile. 5 punti, ma difesa non all’altezza. Lauwers 4,5. Sembra aver imboccato la parabola discendente della sua carriera. Dannoso. Campani 5,5. Sei minuti di niente, 0 in valutazione ed un rimbalzo che pareggia 1 tiro sbagliato. Mazzola 6,5. I rimbalzi sono il suo pane quotidiano. Ne tira giù 13, Hunter ed Ortner non lo possono contrastare. Ha però evidenti difficoltà nei movimenti offensivi vicino a canestro. Mitrovic 4,5. Recalcati gli da fiducia, ma lo ripaga con una scarsissima applicazione difensiva, zero punti. Il feeling con la partita non è mai nato. Collins 6. Primo tempo dominante. Secondo tempo dominato. Partita che poteva essere da mvp, trasformatasi in una faticosa lotta contro i raddoppi senesi. Risultato 6 palle perse. Han vinto i secondi. Skeen 6. Senza infamia e senza lode. L’ala di Fayetteville non riesce a mostrare la sua migliore pallacanestro, Viggiano e Carter lo limitano con efficacia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy