Siena-Varese, le pagelle: Moss fenomenale, Ortner importante. Deludono Ere e Green

Siena-Varese, le pagelle: Moss fenomenale, Ortner importante. Deludono Ere e Green

Commenta per primo!

Montepaschi Siena

Bobby Brown 7,5 – Quando le riserve di Varese prendono coraggio e tornano a -7, Brown non si perde d’animo e segna il canestro e fallo che chiude la partita. 5 assist e un paio di triple da distanza siderale.
Benjamin Eze 5 – Segna i primi punti di Siena, ma non è in grado di contenere Dunston come aveva fatto in gara 1.
Marco Carraretto 6 – Prova incolore per la guardia senese, che chiude con 0/2 dal campo.
Aleksandar Rasic 5 – Della sua partita si ricorda solo un airball colossale dall’arco dei tre punti.
Kristjan Kangur 7 – L’ex di turno si spende in difesa, senza per forza perdere lucidità offensiva. 10 punti con 2/3 da tre.
Viktor Sanikidze 5 – Gioca 9 minuti e commette 3 falli. Banchi gradirebbe ritrovare il giocatore devastante di gara 7 contro Milano.
Tomas Ress 6 – Banchi si può permettere di tenerlo a riposo per gran parte della gara.
Benjamin Ortner 7,5 – Tanta energia nel pitturato, che si traduce con 8 punti, 10 rimbalzi e 1 stoppata.
Matt Janning 6 – Segna una gran tripla sulla sirena del primo quarto, poi non fa molto altro.
Daniel Hackett 6,5 – Attacca continuamente gli avversari, ma non riesce ad essere troppo incisivo al tiro: 5/13 da due e 1/4 da tre. È comunque una spina nel fianco della difesa biancorossa.
David Moss 8 – Fenomenale. In difesa è dovunque e dall’angolo punisce a ripetizione la squadra ospite (4/6 da tre). Varese non ha ancora trovato un modo per limitare le sue prestazioni.

Cimberio Varese

Dusan Sakota 4 – Drammatica prestazione al tiro pesante per l’ala della Cimberio: 0/5. Sbaglia, soprattutto, due triple aperte nel momento della rimonta ospite nel quarto quarto.
Adrian Banks 5 – 6 punti con 3/8 dal campo, -3 di valutazione, -7 di plus/minus. Le cifre della guardia sono sconfortanti, ma allarma soprattutto la sua tendenza a non attaccare la difesa avversaria. Era questo il suo punto di forza in regular season.
Janar Talts 6 – Il centro estone ci mette energia e grinta: 5 punti e 5 rimbalzi in 14 minuti. È in campo mentre Varese prova la rimonta nell’ultimo periodo.
Andrea De Nicolao 6 – Cambia ritmo alla squadra nel momento in cui Green si siede in panchina. Non fa grandi cose, ma almeno ci prova. Sei per il coraggio.
Mike Green 3 – Di solito, quando un giocatore gioca male si usa dire che è “il sesto uomo della squadra avversaria”. Nemmeno, stasera Green è stato la stella di Siena. 5 palle perse, 2/6 dal campo, -19 di plus/minus.
Bruno Cerella 7 – È lui il migliore in campo (insieme a Dunston) per la Cimberio e il +7 di plus/minus lo testimonia al di là delle scarse percentuali al tiro (2/7). Anche in questo caso, il suo pregio è quello di attaccare la difesa ogni qual volta la difesa toscana allenta le maglie.
Ebi Ere 4 – 0/4 dal campo (dopo lo 0/5 di gara 2), -6 di valutazione e un allucinante -25 di plus/minus. Prima c’era la difesa su Diawara, ora quella su Moss…possono essere delle attenuanti, per carità, ma comunque deve cambiare marcia.
Achille Polonara 4 – La sua energia non basta, l’ala italiana va troppo spesso in confusione in entrambe le metà campo. 2/7 al tiro.
Bryant Dunston 7,5 – È l’unico dei titolari ad approcciare in maniera corretta la partita. 8/9 da due, 17 punti, 8 rimbalzi e 25 di valutazione (su 49 di valutazione di squadra). Comunque è in panchina quando Varese rimonta.
Dejan Ivanov 3,5 – Dopo un mese la forma fisica non può essere una scusante. Semplicemente Ivanov, finora, ha giocato solo una partita degna di essere chiamata tale. In 4 minuti riesce a fare -9 di plus/minus e -3 di valutazione. Vitucci lo reinserisce, un po’ “a sorpresa” a 3′ dalla fine con la Cimberio sul -7. Il bulgaro reagisce con un fallo su un canestro di Brown. Fattore, in negativo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy