Torneo Città di Taranto: Caserta domina su Avellino e vola in finale

Torneo Città di Taranto: Caserta domina su Avellino e vola in finale

Commenta per primo!

Pasta Reggia Caserta – Sidigas Avellino 75-66

Caserta: Siva 18, Hunt 10, Cinciarini 13, Amoroso 11, Jones 9, El Amin 3, Gaddefors 4, Esposito n.e., Giuri 7, Ingrosso. All. Dell’Agnello.
Avellino: Norcino n.e., Veikalas 8, Acker 11, Green 8, Leunen 8, Cervi 6, Severini, Nunnally 14, Pini, Buva 11, Parlato n.e.. All. Sacripanti.
Arbitri: Dario Morelli, Angelo Caforio e Damiano Copozziello di Brindisi

La prima semifinale del Torneo Città di Taranto è quella che oppone la Sidigas Avellino e la Pasta Reggia Caserta. Il derby, seppure in amichevole, è sempre una partita sentita e la presenza di coach Sacripanti sulla panchina della Scandone conferisce al match, almeno per i tifosi casertani, una valenza sentimentale particolare. Tra le due squadre si è evidenziata una notevole differenza di preparazione ed il caldo non ha aiutato gli uomini di Dell’Agnello. Per Caserta ancora un’eccellente prova di Siva che è sempre più il go to guy bianconero mentre per Avellino vi segnaliamo le buone prove di Cervi ed Acker.

LA CRONACA – L’avvio di partita è equilibrato con Avellino che risponde colpo su colpo alla Juve, ma, negli ultimi quattro minuti di quarto, Caserta realizza un parziale di 10-0 con un Siva scatenato che crea scompiglio nella difesa irpina e che trascina la squadra di coach Dell’Agnello a chiudere il primo quarto in vantaggio di tredici punti sul 20-7.

Il secondo quarto vede la Scandone entra in partita e, complice il calo fisico della Juve dovuto ad il caldo asfissiante di questo tardo pomeriggio tarantino, riesce a riportarsi sotto alla doppia cifra di svantaggio sul 25-13 grazie ai canestri di Buva che rispondono a quelli di El Amin e Cinciarini. Bobby Jones sale in cattedra con quattro punti in fila e ricaccia la Sidigas a -16 prima della tripla di Green. Nel finale di secondo quarto lo scarto tra le due formazioni resta sempre di poco superiore ai dieci punti. All’intervallo lungo Caserta conduce per 35-21.

Gaddefors apre le marcature per Caserta che però non riesce ad allungare a causa di vari errori in attacco. Il caldo è molto forte e ciò, in questa fase di preparazione, si ripercuote pesantemente sul ritmo. Avellino riesce a tornare sotto la doppia cifra sul 35-28, ma Caserta ci mette poco a tornare a +14 con una tripla di Daniele Cinciarini su un eccellente assist di Peyton Siva. Nella fase finale del terzo quarto, nonostante si segni poco, lo scarto tra le due compagini aumenta fino al +18 ma Acker prova a trascinare i suoi alla rimonta, ma alla fine del terzo quarto Caserta condue per 53-37.

Il quarto periodo di gioco non offre emozioni particolari con Caserta che in avvio di quarto trova il +20. Avellino prova a ridurre lo scarto scendendo sotto il ventello, ma non riesce mai a riportarsi seriamente sotto per insidiare la vittoria a Caserta che resta sempre in abbondante doppia cifra di vantaggio. Il finale è di 75-66.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy