Torneo di Caorle: Haynes non basta alla Reyer, trionfo Zalgiris

Umana Reyer – Zalgiris Kaunas 65-76

Commenta per primo!

Umana Reyer – Zalgiris Kaunas 65-76
Parziali: 17-10; 36-28; 51-51

Umana Reyer: Haynes 15, Hagins 5, Ejim 5, Peric 10, Bramos 4, Tonut 6, Visconti ne Jerkovic ne Filloy 3, Ortner 6, Viggiano 4, McGee 7. All. De Raffaele
Zalgiris Kaunas: Lekavicius 9, Valinskas 3, Westermann 7, Seibutis 2, Motum 13, Jankunas 10, Milaknis 14, Lima 11, Kavaliauskas 5, Hartenstein, Ulanovas 2. All. Jasikevicius

Arriva la prima sconfitta del precampionato dell’Umana Reyer, e il torneo di Caorle resta tabù, ma gli orogranata giocano comunque una grande partita contro una squadra di Eurolega come lo Zalgiris Kaunas, che, alla fine, la spunta per 76-65.

Partenza sprint, per gli orogranata, in campo col quintetto abituale, visto che Tonut e una tripla di Haynes danno il 5-0 dopo 2’. La risposta lituana, però, non si fa attendere e, con un 7-0 firmato Jankunas (lay-up), Westermann (bomba) e Lima (schiacciata), lo Zalgiris sorpassa a metà quarto. La partita vive di allunghi e controsorpassi, visto che l’Umana Reyer è di nuovo avanti al 5’30” (9-7) grazie ancora al suo play numero 0 e alla rubata convertita in due punti da McGee. Il botta e risposta Kavaliauskas-Hagins (2/2 dalla lunetta) mantiene il vantaggio veneziano al 7’, con il finale di periodo tutto di marca Umana Reyer: Peric, una schiacciata di Ortner su assist di Viggiano (al termine di un’azione con ottima circolazione di palla) e un’invenzione di McGee in penetrazione determinano il 17-10 al primo intervallo breve.

In avvio di secondo quarto, lo Zalgiris si affida alle triple (Motum e Milaknis due volte), con le risposte orogranata affidate a due canestri di Viggiano, intervallate da tre punti di Filloy. Al 13’20”, sul 24-19 per l’Umana Reyer, Jasikevicius viene punito con un tecnico, ma è una tripla di Ejim, subito dopo metà frazione, a ridare il +6 (27-21), con il nuovo massimo vantaggio orogranata (+8, 29-21) firmato da Tonut al 16’30”. Margine ulteriormente riscritto, per la prima volta in doppia cifra (31-21) da una penetrazione di Bramos al 18’ e poi da un bel canestro di Haynes (33-21), grazie comunque soprattutto all’intensità difensiva dell’Umana Reyer. Nel finale, lo Zalgiris lima in parte il ritardo, fino al 36-28. Haynes, miglior marcatore del primo tempo orogranata a quota 7, ridà dalla lunetta la doppia cifra di vantaggio in apertura di ripresa (38-28) e al 23’30” è ancora +8 Umana Reyer (43-35), anche per il nuovo tecnico fischiato alla panchina lituana. Lo Zalgiris, però, mostra tutte le sue qualità con un parziale di 7-0 che dà il -1 (43-42) a metà quarto. E’ McGee, con una tripla, a interrompere momentaneamente il minibreak della squadra di Jasikevicius (46-42). Perché gli orogranata faticano a trovare la via del canestro e così Kaunas sorpassa al 27’: 46-48. Peric fa 1/2 dalla lunetta al 28’30” (47-48), con una schiacciata di Ortner su assist di McGee e altri due punti proprio del numero 25 in transizione a dare il +3 all’Umana Reyer nell’ultimo minuto, anche se lo Zalgiris riesce ad impattare a quota 51 sulla sirena.

Ancora una tripla lituana, di Motum, apre l’ultimo quarto, con lo Zalgiris che prova ad allungare con una schiacciata di Lima, ma Haynes risponde con un 2/3 dalla lunetta (53-56 al 32’30”). Un’incredibile tripla di Valinskas allo scadere dei 24” porta i lituani sul +6 (59-53) al 33’30” e la risposta orogranata arriva con un bell’arresto e tiro di Tonut al 34’ (59-55). Dopo l’1/2 dalla lunetta di Westermann, una gran tripla di Haynes riporta l’Umana Reyer a -2 (60-58), ma a cavallo della metà quarto, lo Zalgiris infila un nuovo 5-0 con la tripla di Milaknis e il canestro di Lima. L’inerzia, ormai, è nelle mani lituane, anche perché il quinto fallo di McGee porta l’Umana Reyer al bonus e, al 37’, Lekavicius, dalla lunetta, dà il 67-58 allo Zalgiris. Gli orogranata provano l’ultima reazione d’orgoglio con la schiacciata di Ejim su assist di Tonut e poi Peric prima fa 1/2 nei liberi al 38’, per il 67-61, e poi trova il canestro del 67-63, anche se i lituani arrivano all’ultimo minuto sul +8 grazie a quattro punti di fila di Jankunas. A chiudere i giochi è la tripla di Milaknis, che poi risponde anche da due al nuovo canestro di Peric: è 76-65 il risultato finale della finalissima del Torneo di Caorle.

Uff.Stampa Reyer Venezia

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy