Travis Diener è pronto per i playoff: “Dobbiamo sognare in grande, il sogno può diventare realtà”

Travis Diener è pronto per i playoff: “Dobbiamo sognare in grande, il sogno può diventare realtà”

 

 

Nella consueta conferenza stampa del martedì Travis Diener racconta la splendida partita giocata a Siena che gli è valsa la palma di Mvp con un incredibile 42 di valutazione e anticipa la bella sfida dei quarti di finale contro Cantù.

A Siena avete giocato una grande partita è stato solo un antipasto visti gli immenenti per i playoff?

E’ stata una grande vittoria, la prima per Sassari sul campo di Siena in seria A, ora siamo pronti per cominciare i playoff con la carica giusta”

Hai giocato una partita incredibile a Siena, significa che stai bene?

E’ stata una partita davvero divertente, senza Drake sapevo che avrei avuto più possibilità di trovare la via del canestro, adesso speriamo contro Cantù di giocare con la stessa carica e la stessa intensità”

Come ti trovi con i tuoi nuovi compagni?

Sono tutti e due molto bravi, migliorano la squadra e aggiungono qualcosa in più al nostro roster, sono davvero felice e mi diverto molto”

Dopo la tripla che è valsa il sorpasso su Siena e sostanzialmente la vittoria ti abbiamo visto sorridere come raramente accade, ti sei divertito?

Si, è stata una partita divertente, ho sorriso in quel modo perché è stato un tiro davvero difficile ed ero felice fosse entrato, visto che le possibilità di sbagliare erano alte”

Tu sei un leader, hai dimostrato di esserlo prendendo in mano la squadra da tre anni a questa parte, come ti senti in questo ruolo?

E’ un ruolo in cui gioco da sempre, è il mio compito portare avanti la squadra, speriamo di raggiungere traguardi mai visti qui a Sassari”

Come vedi la sfida dei quarti di finale contro Cantù?

Sappiamo sarà molto difficile contro di loro, è una squadra fisica, giocano un basket ragionato e dovremo affrontarli con grande energia”

E’ più difficile recuperare fisicamente o mentalmente visti i tempi ristretti tra una partita e l’altra?

Secondo me entrambi, hai poco tempo per recuperare energie sia fisiche che mentali, ma tutte le squadre saranno nella stessa condizione e partiremo dallo stesso livello”

Il presidente ha autorizzato i tifosi a sognare, possono farlo?

I sogni sono fatti per questo, dobbiamo sognare in grande, ma tutte vorranno vincere. Vogliamo il campionato”

Prima a Sassari la parola “scudetto” era un tabù, ora è lecito sognarlo?

Abbiamo aggiunto due innesti importanti, il campionato non è solo un sogno, ma può diventare realtà, sarà difficile ma abbiamo le chances di provarci”

Ti senti cambiato al terzo anno di Dinamo rispetto a quando sei arrivato?

Mi sento sicuramente più rilassato, ho una figlia e molta pazienza in più, ogni anno stiamo migliorando e spero che finalmente possa arrivare qualcosa di speciale”

Che idea avevi dell’Italia prima di arrivare?

Non sapevo cosa aspettarmi, ma qui la gente è stata subito calorosa e amorevole con me, è una seconda casa per noi, mi sto divertendo tantissimo”

Puoi anticipare il tuo futuro? Resterai a Sassari?

Non so dove sarò l’anno prossimo, qui mi piace tanto, ma non posso parlare ora del mio futuro”

A Sassari ti senti in famiglia?

Certo, con dei compagni come Manuel, Jack, Drake, Mauro, Brian, Tony e un allenatore come Meo con cui siamo assieme da 3 anni ho davvero creato un bel rapporto e si vede anche da come ci comportiamo in campo”

Infine una battuta sulla sfida infinita tra Easley e Diener per il primato alla Playstation.

Non voglio neanche commentare, ho delle foto che dimostrano le mie vittorie, voglio sfidare Easley qui in Club house davanti a tutti, ma sarebbe troppo facile e non ho tempo da perdere con lui, devo stare con mia figlia [ride]”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy