Trinchieri: “Impresso un marchio nella serie”

Trinchieri: “Impresso un marchio nella serie”

Andrea Trinchieri commenta così la vittoria della sua Bennet in gara 2 di semifinale contro l’Armani Jeans: “Se lunedì avevamo fatto la mossa di apertura spostando il pedone, questa sera abbiamo mosso il cavallo. Avere la consapevolezza che Milano deve venire a Cantù per giocare un’eventuale gara 5 cambia abbastanza le prospettive della serie. Noi abbiamo messo un marchio su questa semifinale. Lo abbiamo messo prevedendo che partita sarebbe stata, lavorando con grandissimo sacrificio a difesa e a rimbalzo. Tutto il resto va in prescrizione e non conta perchè abbiamo vinto questo match”. 

“Mi rendo conto perfettamente ha continuato l’allenatore della Pallacanestro Cantù – che alla fine eravamo piantati sui pedali e che ci sarebbe voluto il centro- mediano metodista per giocare questa partita perchè non ci muovevamo più. Questo però è figlio di due considerazioni: la prima è che la pressione difensiva delle guardie atletiche di Milano chiaramente ci ha stancato a cui si aggiunge il fatto che non abbiamo un giocatore che può fare a fette una difesa in 1c1. Però in quel momento di grandissima fatica Milano non è mai riuscita a segnare due canestri di fila e credo che questo sia il succo di queste gare: la nostra difesa ci permette di sbagliare in attacco ed è un lusso”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy