Trofeo Meridiana: l’overtime premia Sassari, Brindisi battuta al PalaSerradimigni

Trofeo Meridiana: l’overtime premia Sassari, Brindisi battuta al PalaSerradimigni

Commenta per primo!
Omar Thomas in azione

 

Non è stata certamente la miglior Dinamo vista finora, imprecisa, confusionaria, ben lontana dai ritmi a cui ci aveva abituati, ma vincere aiuta a vincere ed è da questa vittoria che bisogna ripartire. Dopo una partita tiratissima, finita dopo un overtime, con percentuali molto basse, soprattutto dai 6,75 (7/37 per Sassari, 4/24 per Brindisi), è la Dinamo ad avere la meglio e portare a casa il primo “Trofeo Meridiana”. Per i sardi buona prova di Caleb Green con 19 punti, 11 di un eterno Devecchi e 10 di Linton Johnson. Per Brindisi ottime prove di Dyson autore di 17 punti, James (13) e Snaer (15). Prima dell’inizio della stagione regolare per Sassari e Brindisi è ancora tempo di tornei, sabato e domenica si gioca infatti il “Trofeo Mimì Anselmi” che vedrà protagoniste, oltre ai sassaresi e ai brindisini, Cantù e Avellino.

 

 

1° QUARTO:

Durante il riscaldamento fa il suo ingresso in campo Travis Diener che riceve gli applausi scroscianti del suo pubblico, anche se a partire in quintetto sarà il folletto Marcus Green. Al contrario il cugino Drake non è della partita a causa di un leggero infortunio.

Pronti via ed è subito Dinamo, Caleb Green, ottimamente servito da Johnson, impatta la prima schiacciata del match. Brindisi sbaglia due bombe di fila, complici gli errori dall’arco di Dyson, e viene punita dal “Ministro della difesa” Jack Devecchi, che con un canestro da sotto porta i sardi sul 4-0; i parziale dei locali si incrementa ulteriormente grazie ai canestri di Caleb Green e Johnson, che mandano su tutte le furie Bucchi costringendolo al primo timeout del match. Il rientro in campo vede una Brindisi più volenterosa, Lewis e Aminu trovano un mini parziale di 4-0, Devecchi non concretizza appieno un gioco da 3 punti e Dyson punisce Sassari con una splendida schiacciata in contropiede. A metà tempo la Dinamo tenta il primo affondo alla partita e trova un bel parziale di 5-0 che segna il massimo vantaggio tra le due squadre (16-8). Brindisi non molla e trova nel finale una bella rimonta firmata Dyson e Snaer che, con un controparziale di 7-1, si riportano sul -2 chiudendo il tempo sul 17-15.

2° QUARTO:

Il secondo periodo si apre con il primo sorpasso degli ospiti che mettono il naso avanti grazie ad un parziale di 5-0 siglato da Dyson e James, che insacca la bomba (17-20). Cinque minuti di gioco scivolano via senza emozioni complici le imprecisioni dei due attacchi, in particolar modo quello della Dinamo che dopo lo 0/10 dai 6,75, del primo periodo, continua a bisticciare col ferro (sarà 1/18 alla fine del tempo). Sacchetti chiama timeout e al rientro in campo i sardi pareggiano con Johnson servito alla perfezione dal suo compagno Marques Green (20-20). Le due squadre si fronteggiano alla pari fino all’ultimo secondo del quarto: alla prima bomba di Thomas risponde Snaer con una spledida schiacciata, Caleb Green riporta i padroni di casa davanti con un bel canestro dall’area, Johnson e Formenti, con due punti in transizione sulla sirena, chiudono il periodo sul 29 pari.

3° QUARTO:

Al rientro sul parquet, dopo un canestro di Caleb Green, è Brindisi a riportarsi davanti con una bomba di Snaer. E’ lo stesso Snaer ad ingaggiare un duello personale con Thomas e tenere la partita sempre sulla perfetta parità fino 38 pari, quando invece è Brindisi a tentare la fuga grazie al parziale di 7-0 firmato ancora Snaer, Aminu (gioco da 3 punti) e Lewis (38-45). Sacchetti chiama timeout e al rientro in campo Tessitori trova i primi due punti personali con un buon movimento sotto canestro che elude la difesa di Aminu, l’Enel non ci sta e ristabilisce le distanze con un nuovo 5-0 di parziale che vale il+9. Sassari tenta una timida reazione, ma Sacchetti conferma la serata NO della Dinamo con l’ennersimo errore in transizione dai 6,75, i pugliesi al contrario non sbagliano un colpo e con James, ottimo sotto le plance, volano sul +11. Il quarto si chiude sul 45-52 per l’Enel che nel finale si vede rosicchiare il vantaggio grazie al bel canestro sulla sirena di Marques Green.

4° QUARTO:

Il quarto quarto ha come primi protagoni Omar Thomas e Fernandez che infiammano il pubblico isolano, il primo con un canestro in step back, il secondo dalla media, i giochi sono decisamente riaperti. Brindisi sembra patire il colpo e subisce la seconda tripla del match (2/25 per Sassari) ad opera ancora una volta dello scatenato Fernandez che riporta le due squadre in perfetta parità. I pugliesi, nonostante un viaggio dalla lunetta ottimamente concretizzato da Lewis, subiscono un nuovo parziale sardo, complice la bomba di Marques Green, che vale il nuovo +3. Bucchi chiama timeout e viene premiato dai suoi che al rientro sul parquet si riportano in vantaggio con un canestro di James e i liberi, perfettamente realizzati, di Lewis (57-58). Sassari non ci sta e raddrizza finalmente la mira da fuori area e trova con Devecchi la bomba del controsorpasso, Brindisi è reattiva e pareggia immediatamente con James (60-60), ma una bomba di Green dall’angolo porta Sassari sul 63-60 a 1.58 dalla fine. Bucchi chiama a raccolta i suoi per riorganizzare le idee, ma il copione non cambia e dopo i liberi di Dyson la bomba di Green sembra chiudere i conti (66-62).L’illusione di aver chiuso la partita per Sassari dura poco, l’Enel tira fuori l’orgoglio e recupera i 4 punti di svantaggio con due canestri di fila lasciando in mano ai padroni di casa la palla della vittoria con ancora 22 secondi sul cronometro. La preghiera di Fernandez non ha esito e per la seconda volta di fila, sul parquet amico, la Dinamo si gioca tutto all’overtime.

1° OVERTIME:

L’ultimo e decisivo periodo inizia senza emozioni, il primo minuto scivola via senza punti, poi ci pensano Johnson, con una schiacciata, e Snaer a muovere il punteggio. La Dinamo si scatena è trova con Johnson e Devecchi (bomba per lui) il 5-0 di parziale che taglia le gambe a Brindisi, nonostante una timida rimonta non riesce più a rientrare in partita. Finisce 77-72 per la Dinamo che porta a casa il primo Trofeo Meridiana.

Dinamo Banco di Sardegna:

M. Green 7, Fernandez 5, C. Green 19, Devecchi 11, T. Diener 1, Johnson 10, Sacchetti 2, Reinholt 0, Tessitori4, Thomas 18.

Coach Romeo Sacchetti

Enel Brindisi:

Aminu 11, James 13, Todic 1, Bulleri 0, Formenti 2, Cardillo n.e., Dyson 17, Lewis 10, Zerini 0, Snaer 15, Leggio 0, Campbell 3.

Coach Piero Bucchi

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy