Vanoli Braga Cremona: Con una buona prova corale battuta Avellino, sopra tutti Foster e Drozdov

Vanoli Braga Cremona: Con una buona prova corale battuta Avellino, sopra tutti Foster e Drozdov

Commenta per primo!

Ottimo comuqnue l’impatto messo sul parquet dalla squadra di casa dove nel primo quarto riesce a mettere tutta la grinta e la voglia di vincere che, forse, era mancata nelle precedenti. Buonissima la prestazione collettiva con, alla fine, Foster miglior realizzatore con 26 punti e 29 di valutazione (10/13 in totale dal campo e 4/4 nei tiri liberi) denotando una buona propensione all’orario di mezzogiorno, quantomeno in casa (anche con Roma si era visto infatti un risultato molto simile); ma per tutto il lavoro svolto sia in difesa che in attacco, secondo me, la palma per il miglior giocatore della partita deve essere assegnata ad Artur Drozdov che con i suoi 15 punti (26 di valutazione lega), i 9 rimbalzi e 3 assist, oltre ad una difesa monumentale di Thomas che, di fatto, lo ha tolto dal campo, è stata la marcia in più di una Squadra con la s maiuscola.Anche Rowland, apparso leggermente sottotono, si è sacrificato molto in difesa cercando di contenere, riuscendoci, Green, ben coadiuvato da un motivatissimo D’Ercole che, purtroppo, ha dovuto anzitempo interrompere la partita per un infortunio causato durante un’azione di gioco. Il confronto tra Sekulic/Perkovic e Szewczyk è stato vinto alla grande da quest’ultimo, come pure possiamo segnare molto in positivo la prova di Johnson. Thomas è apparso molto fuori dai giochi e molti dei suoi punti sono stati fatti quando ormai la partita era chiusa, anche se sono serviti per recuperare la differenza canestri che, nel prosieguo della stagione, potrebbe essere fondamentale.
Troppo scarso l’apporto della panchia di Avellino (solo 6 i punti tutti opera di Spinelli) per poter sperare di vincere contro una Vanoli Braga in formato super.
Cremona vince quindi il primo spareggio che si trova ad affrontare ed è già ora di pensare a domenica prossima quando, sempre all’interno del PalaRadi, si troverà ad affrontare la Canadian Solar di Bologna dove, all’andata, perse dopo ben 3 supplementari e la differenza canestri, scaturita da un 16-0 dell’ultimo di questi con in campo praticamente tutta la panchina per raggiunto limite di falli di tutto il quintetto titolare, non può dipingere giustamente la differenza tra le due squadre. Al momento, in attesa dei risultati della serata, Bologna vanta 2 punti in più…  servirà un’altra prova maiuscola della Vanoli Braga che, però, in casa, ha dimostrato di poter fare.
Un saluto lo vogliamo anche mandare ai 50 temerari che da Avellino si sono spinti fino in lombardia a tifare per i propri beniamini e fino all’ultimo secondo non hanno mai smesso di far sentire il loro apporto; complimenti davvero.

 

La cronaca della partita:
Primo Quarto
Inizio tutto di marca biancoblu, con i padroni di casa che dimostrano di aver tanta “rabbia” in corpo da sfogare e sono i primi a buttarsi su ogni pallone, sia in attacco che in difesa. Dopo 3 minuti time-out per Avellino sul risultato di 7-0. Primo canestro Air dopo 4 minuti con Lauwers, ma presto Cremona guadagna la doppia cifra di vantaggio.
Nuovo Time Out Avellino a -3′ 43″ sul 20-9 e Cremona che si dimostra più squadra, mentre sul fronte Air Green, pur muovendosi bene e distribuendo buoni palloni, non trova in forma i soliti Thomas e Szewczyk (28-5 di valutazione squadra a questo punto).
Si chiude il primo quarto sul risultato di 33-15 con Cremona in assoluto controllo di partita.
Thomas, nonostante una prova incolore, è il miglior realizzatore con 8 punti per l’Air Avellino.
Foster (che dimostra come con Roma di apprezzare l’orario di mezzogiorno) con 10 punti è il migliore di Cremona.
47-11 è il parziale di valutazione squadra con anche 9 rimbalzi, 8 recuperate e solo 2 perse per la Vanoli Braga.

Secondo quarto
3° fallo per Szewczyk e Avellino non riesce a trovare la via del canestro ad inizio quarto, salvo poi recuperare con un parziale di 10-3 grazie ad una marcatura quasi asfissiante di Lauwers su Foster, battezzato il migliore di Cremona.
Time out Vanoli braga sul 36-25 a -6′ 30″.
Passa quindi a zona l’Air recuperando palloni e lanciandosi bene in contropiede, con Cremona che dimostra i soliti limiti nell’adeguarsi al cambiamento di difesa avversaria.
40-29 a -4′ 30″.
E’ capitan Milic che prova a risvegliare i suoi in attacco con uno splendito assist no-look per Foster che poi “inventa” un canestro incredibile in avvitamento.
Ci mette però più cattiveria agonistica Avellino allungando la difesa e Cremona va in confusione. Ad 1 minuto dal termine del 2° quarto il tabellone dice 44-40.
Riesce a ricucirsi in difesa la Vanoli Braga che, dopo aver raggiunto il minimo vantaggio, piazza un nuovo brek tutto marcato capitan Milic di 4-0 e quindi si chiude il quarto sul risultato di 50-43 (con un incredibile tiro da 3 di Green da 9 metri con aiuto anche del tabellone).
Grande secondo quarto per Szewczyk che oltre ai 9 punti segnati in questo quarto si da molto da fare in difesa, nonostante i 3 falli a carico.
28-17 il parziale per Avellino con un 38-16 di valutazione sempre a suo vantaggio.

Terzo Quarto
Inizio di terzo quarto tutto di marca Je’Kel Foster che recupera 3 palloni, segna 4 punti e lancia il contropiede che sigla questo inizio di quarto con un 6-0 di grandissima fattura.
Dopo 2 minuti il tabellone recita 56-43 e coach Vitucci dice che è il caso di parlarci sopra.
Torna a zona Avellino, sperando di ripetere l’impresa del secondo quarto, ma questa volta Cremona dimostra di riuscire ad adeguarsi. Dopo 5 minuti siamo sul 60-47.
Si corre molto in questo quarto ed ora le difese lasciano un po’ fare, 68-52 a due minuti dal termine del terzo quarto.
Monumentale la prova di Drozdov in questo quarto su entrambe le parti del campo, con una difesa egregia su Thomas, palloni recuperati e rimbalzi sia in difesa che in attacco.
Il canestro però non viene più violato e si chiude il quarto sul 68-52.

Quarto Quarto
Continua la buona prestazione di Drozdov che con 5 dei 7 punti realizzati da Cremona tenta un nuovo allungo. Time out Avellino sul 75-54 a 7 minui dal termine.
Infortunio a D’Ercole a 5 minuti dal termine su fallo di Infanti; Lollo esce piangendo dal campo e non rientrerà più.
Time out Vanoli (Mahoric ha notato un certo rilassamento della squadra dopo aver raggiunto il massimo vantaggio di +24 e non vuole perdere il vantaggio della differenza canestri, dopo che l’andata si era conclusa con un +14 da parte dell’Air) sull’81-61.
Esce però bene dalla panchia Avellino, nonostante Foster provi ancora a tenerla a distanza: il risultato recita 87-72 a 50″ dal termine.
A 28″ il tabellone dice ancora 89-76 e Mahoric prova a disegnare un nuovo schema per cercare di rimettere a posto la situazione punti con un nuovo time-out ma prima Milic e poi Rowland perdono malamente palla.
Sull’azione successiva Foster commette fallo su Spinelli ed è valutato antisportivo. Lo stesso Spinelli fa 2/2 e a 1″ e 50 centesimi la partita è praticamente chiusa sul risultato di 89-78 e con Avellino che riesce quindi a tenere la differenza canestri, grazie anche ad un’ottimo 10/10 nei tiri liberi in questo quarto.

Dalla sala stampa:
Tomo Mahoric – Vanoli Braga Cremona
“Nonostante la bella vittoria ho visto dei brutti periodi in cui non siamo riusciti a restare uniti. I giocatori sono sembrati stanchi, Cinciarini purtropop era assente, ma abbiamo ottenuto un’ottimo apporto da D’Ercole. Avellino è un’ottima squadra ed è molto difficile giocarle contro; aver guadagnato nel corso della partita anche venti punti di vantaggio è un’ottimo risultato. Ora dobbiamo guardare a Bologna con cui bisogna recuperare una prestazione “strana” offerta all’andata.La stagione è lunga ed è difficile tenere un grado di fisicità alto per tutto il campionato, momenti di alti e bassi ci possono stare in questo periodo.Non sappiamo ancora l’entità dell’infortunio di D’Ercole, speriamo non si tratti di nulla di grave.Buona la prestazione di Drozdov nel corso del secondo tempo, anche se pure nel corso del primo era stato molto importante per la sua difesa su Omar Thomas.La zona di Avellino ha cambiato la partita. Abbiamo qualche difficoltà nell’attacare questo tipo di difesa, ma quello che non possiamo permettere è che le squadre avversarie riescano poi a correre in attacco senza recuperare adeguatamente in difesa.Purtroppo non siamo riusciti a tenere la differenza canestri, nel finale abbiamo provato, ma dopo due sconfitte consecutive l’importante era portare a casa il risultato con una buona prova e ci siamo riusciti.Faccio i miei complimenti a coach Vitucci perchè sta facendo un’ottima stagione ad Avellino.”

Francesco Vitucci – Air Avellino
“Per vincere contro squadre come Cremona bisogna giocare tutta la partita oltre il 100% e noi non ci siamo riusciti. Fondamentale è stato il primo quarto dove Cremona ha corso e noi non siamo riusciti a fermarli. Nel secondo quarto la zona ci ha aiutato a rientrare ma era impensabile giocare 25 minuti a zona.Sotto di 24 punti siamo riusciti a tenere alta la concentrazione e non sbandare, rischiando di prenderne anche quaranta. Pian pianino siamo riusciti a rientrare ed alla fine abbiamo tenuto il vantaggio della differenza canestri.Viste le assenza stiamo facendo un extra di lavoro ma dobbiamo continuare.I falli di Szewczyk ci hanno condizionato, nel primo quarto ne ha commessi subito due e poi ad inizio terzo quarto ha commesso il terzo, a questo punto sono stato costretto a giocare con un quintetto piccolo con cui speravo di ottenere di più, ma Drozdov ci ha punito.Ringrazio per i complimento coach Mahoric, è raro riceverli in questo campionato, e li rigiro anche a lui in quanto Cremona sta facendo un’ottimo lavoro.Cremona per me è un campo molto difficile; è la seconda volta che vengo qui (lo scorso anno in maglia Benetton Treviso) e ho sempre fatto delle brutte figure.

I commenti alla partita:
Matteo Formenti: “Abbiamo fatto una buona partita, siamo riusciti a fare quello che avevamo provato in settimana ed alla fine è andata bene. Loro alla fine erano più stanchi, noi ne avevamo qualcosa in più e siamo riusciti a portare a casa la partita. L’unico rammarico per la differenza canestri.”

Lorenzo D’Ercole: “E’ statao un’ottima partita, siamo partiti molto bene, poi siamo andati in difficoltà quando loro hanno iniziato a mettersi a zona, poi nel terzo quarto abbiamo iniziato nel modo giusto, siamo riusciti ad attaccare bene il loro match up. Peccato per la differenza canestri perchè l’avevamo in pugno.”
L’infortunio?
“Purtroppo non ci voleva, vediamo nei prossimi giorni dopo gli esami cosa ne risulterà.”

Daniele Cinciarini, spettatore dalla panchina:
“La sofferenza c’è sempre anche dalla panchina; a differenza delle precedenti partite dove avevamo perso sia a Caserta che a Pesaro, abbiamo completamente cambiato l’approcio iniziando bene anche perché sapevamo che Avellino è una buona squadra e la classifica lo dimostra; sono rientrati nel secondo quarto ma alla fine siamo riusciti a mettere il brek decisivo ma purtroppo abbiamo perso la differenza canestri che in futuro potrebbe servire. Su entrambi i lati del campo, nel complesso, mi è sembrata una partita molto positiva.”
L’infortunio che ti ha tenuto fuori dalla partita oggi come prosegue?”
Sto cercando di recuperare per essere in campo settimana prossima. Una piccola lesione al legamento non mi ha permesso di scendere in campo oggi; la squadra ha bisogno di tutti, delle rotazioni anche perché siamo arrivati un po’ cotti alla fine. Speriamo bene perché con Bologna servirà un’altra prova maiuscola in quanto sarà un’altro passo importante prima verso la salvezza e poi verso i play-off.”

TABELLINI:
Vanoli Braga Cremona – Air Avellino 89-78 (33-15; 50-43; 68-52)

Vanoli Braga Cremona
Rowland 8, Sekulic 9, Formenti 0, D’Ercole 9, Perkovic 5, Milic 17, Foster 26, Drozdov 15, Cinciarini, Conti, Marenzi, Antonelli n.e.
Tiri da 2: 26/45 – Tiri da 3: 7/20 – Tiri liberi 16/19 – Rimbalzi 32, Recuperate 22, Perse 14, Assist 16, Stoppate 1, Valutazione 103

Air Avellino
Green 8, Cortese 0, Spinelli 6, Lauwers 11, Infanti, Szewczyk 18, Thomas 18, Johnson 17, Barbaro, Casoli, Iannicelli, Bokolishvili n.e.
Tiri da 2: 20/33 – Tiri da 3: 7/19 – Tiri liberi 17/19 – Rimbalzi 28, Recuperate 14, Perse 21, Assist 13, Stoppate 4, Valutazione 92.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy