Vanoli Cremona: come un anno fa nessuna certezza sul futuro?

Vanoli Cremona: come un anno fa nessuna certezza sul futuro?

Commenta per primo!

La Cremona cestistica pare tornata indietro di 1 anno, nonostante un campionato iniziato non nel migliore dei modi, ma concluso con un crescendo decisivo, sigillato anche da importanti successi.

Ma esattamente come un anno fa, non si ha certezza di un futuro per il basket della massima serie in città, in quanto il presidente Vanoli, come da lui stesso dichiarato più volte, non ha nessuna intenzione di sobbarcarsi l’intero onere dell’impegno economico per allestire il campionato 2013/2014 e solo a fronte di un accordo con sponsor o con l’ingresso di nuovi soci, non solo a voce, la società cremonese effetterà il versamento della tassa di iscrizione per il prossimo campionato.

Nelle ultime settimane sono molti gli incontri che in città si sono tenuti tra la dirigenza della società e alcune realtà economiche del territorio (e non solo) ma ancora nulla è stato messo su carta. La speranza che nei prossimi giorni una fumata bianca possa verificarsi è molta ed anche i tifosi si aspettano una mossa decisiva da parte di alcune di queste realtà, pur in un momento economico senz’altro non favorevole. Già lo scorso anno, però, la società aveva scelto di limitare al massimo le spese e nonostante questo la salvezza, obiettivo minimo dichiarato ad inizio stagione, è stato raggiunto con largo margine di anticipo. La richiesta economica, pertanto, non è da quelle delle Top e questo è un’altro punto a favore del presidente.

Speriamo che, come un anno fa, tutto questo “parlare” poi possa concretizzarsi, per evitare di lasciare il PalaRadi vuoto come nell’immagine. Le notizie che circolano negli ultimimissimi istanti sono che un accordo con un’importante azienda cremonese siano molto prossimi ad essere conclusi, altrimenti la possibilità che la società si trasferisca in altra sede (bresciano?) sono altrettanto concrete.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy