Varese-Avellino, le pagelle: super Clark, eroico Ere. Thomas si salva, deraglia Lakovic

Varese-Avellino, le pagelle: super Clark, eroico Ere. Thomas si salva, deraglia Lakovic

Commenta per primo!

CIMBERIO VARESE (a cura di Marco Gandini) Scekic 6,5: forse non brilla come altre volte, ma quella palla strappata ad Ivanov nell’ultimo quarto con foga e “cattiveria” è stata bellissima. La grinta non deve mai mancare nemmeno quando si gioca poco ed è difficile riuscire ad entrare nel tabellino. Sakota 6: pare ancora fuori condizione, soprattutto in quello che è il suo piatto forte. Anche lo scorso anno era uscito ai playoff, per cui lo aspetteremo fino a quando sarà necessario. Coleman 6: 9 punti per lui, ma anche 4 falli a carico che lo costringono a guardare la partita per lunghi tratti dalla panchina; fortuna che la sua assenza non si è fatta sentire. Rush 6: 0/3 al tiro  ed un solo assist a referto. La scusante? Ha giocato poco, è vero, ma non può permettersi di non sfruttare certe occasioni. Lo salva la buona ed attenta prestazione difensiva. Clark 8: il faro. Punti (8/11 al tiro), rimbalzi (3) ed assist (ben 7), per un totale di 27 di valutazione finale.Come ha detto Frates nel dopogara, ha spaccato la gara incanalandola sui binari della vittoria. Dopo una partenza a fari spenti che aveva fatto mugugnare tutti i tifosi, si sta prendendo le sue rivincite. De Nicolao 7,5: sostituisce il Coleman “falloso” affiancando Clark in regìa. Come lo fa? Con classe, agonismo e tanto cuore (quello mai mancato). Prezioso e fondamentale; il futuro della Cimberio e dell’Italia. Mei sv: esordio in Serie A per lui. 45 secondi per far rifiatare il capitano. Hassell 7,5: incredibile la crescita di questo ragazzo. Anche oggi è riuscito a fare la differenza sotto canestro sfiorando l’ennesima doppia doppia (12 punti e 9 rimbalzi). Non sarà Dunston, ma sta pian pianino entrando nel cuore dei tifosi e questo non fa che aumentare la sua autostima. Ere 7: che cuore. Gioca nonostante fosse rimasto fermo per tutta la settimana, piazzando punti e certezze nel cuore dei suoi compagni Polonara 7,5: concentrato di energia; parte piano ma si rimette in sesto nel secondo tempo, contribuendo in maniera netta alla vittoria. SIDIGAS AVELLINO (a cura di Davide Scioscia) Will Thomas 6.5 – Ancora una volta il miglior realizzatore della Scandone, ma i suoi punti (17) stasera non sono bastati contro una Cimberio in stato di grazia: nessuno lo ha coadiuvato, da solo nel deserto. Paul Biligha n.e. Jaka Lakovic 5.5 – Serata incolore por il giocatore più titolato della Serie A, rimasto imbrigliato nella difesa arcigna che gli avversari gli hanno riservato: 9 punti e 4 assist in 25’, troppo poco per uno come lui. Jeremy Richardson 5 – Qualche folata e niente più. Il nativo di Allentown non è quasi mai entrato in partita, incapace di far qualcosa per fermare Ebi Ere, che stasera ha nettamente stravinto la sfida. Valerio Spinelli 5 – Male Lakovic, male anche il capitano. In alcuni frangenti si intestardisce a cercare la via della penetrazione a canestro invece di distribuire palla alle bocche da fuoco biancoverdi. Dispiace per lui, ma la sua è stata una prestazione davvero irritante. Kaloyan Ivanov 6 – Anche il bulgaro non ha giocato una grande partita. Nonostante ciò, si è battuto sotto canestro, non come nelle altre apparizioni, ma ci ha comunque provato, segno di attaccamento alla maglia. Conclude con 12 punti, 7 rimbalzi e 18 di valutazione. Nikola Dragovic 4.5 – Completamente nullo il suo apporto, dettato forse anche dal fatto che ha giocato solo 6’, ma almeno poteva dimostrare al coach di poter contare su di lui per più tempo. Ivan Morgillo n.e. Daniele Cavaliero 5.5 – Non benissimo neanche il giocatore nel giro della Nazionale. Recupera sì qualche pallone, ma ne perde altrettanti e ciò di sicuro non ha fatto giovato nell’economia dell’incontro: chiude con soli 5 punti in 17’. Gianpaolo Riccio n.e. Jarvis Hayes 6 – Insieme a Dean è l’unico a dimostrare un po’ di tenacia tra gli esterni, anche se impreciso al tiro in più di un’occasione (3/8 dal campo). Il minutaggio di certo non è stato dalla sua parte: 22 minuti in cui ha infilato 10 punti. Taquan Dean 6 – Solita intensità difensiva per l’uomo da RedBank, ma, purtroppo per lui, niente di più, con parecchie conclusioni forzate in momenti in cui si poteva gestire meglio il possesso. 7 punti e 4 rimbalzi in 27’.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy