Varese-Milano, la sala stampa: il litigio fra Moretti e Repesa

Varese-Milano, la sala stampa: il litigio fra Moretti e Repesa

Coach Jasmin Repesa:

Siamo partiti un po’ tesi, facendo 2-3 errori in fila in attacco ma in difesa abbiamo difeso bene. Per tutta la partita abbiamo difeso ad alto livello. Poi ci siamo sbloccato e abbiamo trovato canestri facili in attacco. Abbiamo sofferto inizialmente i rimbalzi offensivi di Varese ma poi siamo riusciti ad adattarci. In questo periodo abbiamo una panchina molto corta, quindi faccio i complimenti ai miei ragazzi che hanno stravinto con merito.

Moretti? Non c’è stato alcun contatto fisico e non mi sento colpevole. Può essere chi io sia uscito 2-3 volte dall’area tecnica ma credo che Moretti sia stato concentrato più su di me che sulla sua squadra, è lui il colpevole.

Coach Paolo Moretti:

“Credo sia serio da parte mia presentarmi nonostante l’espulsione. Parto da qui perché sono dispiaciuto e chiedo scusa a tutti i tifosi e la società, principalmente ai miei giocatori perché un allenatore non può permettersi di lasciare orfani i propri ragazzi. Non c’è stato rispetto nei nostri confronti, Sahin mi ha detto di avere rispetto di lui ma gli arbitri non lo hanno avuto di noi. Repesa? Io durante la partita non parlo mai con gli altri allenatori, invece il signor Repesa si è permesso di parlare con me dicendomi di pensare alla mia squadra e di fare il mio lavoro. Mi ha detto delle cose indicibili ma l’arbitro ha visto me e ha espulso me.

Parlando di basket, la squadra oggi non era pronta ad affrontare una Milano tosta come è stata, abbiamo perso fiducia e questo è il mio grande rammarico. Il nostro attacco ha condizionato la nostra difesa, nei primi 10’ abbiamo tenuto dietro ma nel secondo quarto gli errori e le palle perse hanno dato campo a Milano. Siamo stati poco bravi a leggere il campo e capire come attaccare. Purtroppo contro certe difese, quando c’è un vantaggio e palleggi un attimo in più o perdi il tempo del passaggio, devi giocare 1 contro 1 e andiamo in difficoltà.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy