Varese-Venezia, gara 5 – Le pagelle: Sakota decisivo, Ivanov solido, Diawara ultimo ad arrendersi

Varese-Venezia, gara 5 – Le pagelle: Sakota decisivo, Ivanov solido, Diawara ultimo ad arrendersi

Commenta per primo!

CIMBERIO VARESE

Sakota 10 – Il cuore, la grinta e il coraggio di questo giocatore hanno condotto Varese in semifinale. Sakota tira 8/9 dal campo, segnando nel quarto quarto la tripla del +14 nel momento di maggior difficoltà della sua squadra. Oramai, in questi Playoff, non è più una sorpresa.

Banks 5,5 – Il sei se lo meriterebbe, se non fosse che nel finale butta via qualche pallone di troppo, con Venezia che si rifà minacciosamente vedere fino al -6.

Rush s.v. – Solo due minuti in campo.

De Nicolao 6,5 – Finalmente si rivede il De Nicolao della regular season: grande costruzione di gioco, intensità difensiva e una certa sfrontatezza nell’attaccare Clark a più riprese.

Green 5,5 – Come nella partita precedente, il playmaker biancorosso fatica non poco. Sbaglia tre liberi consecutivi nel terzo periodo e anche alcune sue scelte appaiono poco lucide, come quando tira da tre su una palla recuperata nel quarto quarto invece di far scorrere il cronometro.

Cerella 6 – Quattro minuti di utilizzo e la solita grinta in difesa. Se ritrova la fiducia in attacco, può diventare una pedina importante.

Ere 5,5 – Un’altra prova complicata, e non poco, al tiro: 2/9 dal campo e 2/4 dalla lunetta. La fisicità di Diawara lo ha messo in difficoltà per tutte e cinque le partite, Varese spera di ritrovare il suo capitano nella semifinale.

Polonara 7 – La giovane ala biancorossa si riprende protagonista di alcune giocate spettacolari nel secondo quarto, quando Varese prende il largo.

Dunston 6,5 – Qualche difficoltà al tiro (4/9), ma è una presenza fondamentale per mettere paura a Venezia nel pitturato.

Ivanov 7,5 – Questo, probabilmente, è l’Ivanov che la dirigenza biancorossa si aspettava quando lo ha messo sotto contratto. 10 punti, 9 rimbalzi e tanta sostanza.

UMANA VENEZIA

Clark 6 – Le sue due triple ad inizio partita probabilmente illudono i tifosi: non è stata una gran prova realizzativa per il play, tanto che in tutta la gara dall’arco ha segnato solo quei due canestri. Clark, comunque, si fa vedere a rimbalzo (6) e non disputa nel complesso una prova da dimenticare.

Bulleri 6 – Forse non è più un giocatore in grado di incidere. Gioca una prova ordinata e fa 1/2 da tre. Non gli si può chiedere di più.

Diawara 7,5 – L’ultimo ad arrendersi. L’ala francese, che in stagione è stata vittima di qualche critica anche dai suoi stessi tifosi, risponde alla grandissima tenendo a galla la Reyer nell’ultima partita stagionale. 21 punti e 8 falli subiti.

Marconato 4 – Prova tremenda per l’ex centro di Treviso. Il lungo, che non aveva per la verità giocato una brutta serie, non si rende protagonista di una singola giocata positiva nei 13 minuti in cui sta in campo. 0 punti, 2 rimbalzi e -14 di plus/minus.

Young 5 – Dopo le due grandi prove disputate in casa, il 37enne si prende una giornata di pausa. 3/6 dal campo, 3 falli e 5 palle perse.

Bowers 7 – Se Bowers fosse stato questo per tutta la stagione, sarebbe diventato un beniamino dei tifosi di Venezia. Solido su entrambe le metà campo, segna 13 punti sfidando ripetutamente gli esterni biancorossi.

Rosselli 7,5 – Altra grande prova dell’ala di Venezia. Cattura 9 rimbalzi, di cui 5 in attacco, e segna 15 punti. È un giocatore che può fare la differenza in Serie A.

Magro 6,5 – Entra solo 5 minuti a causa di un problema alla spalla: prende un rimbalzo in attacco e segna il canestro del -9 nel quarto quarto. Se fosse stato in buona condizione, avrebbe potuto dare molto di più di Marconato in questa partita.

Hubalek 4,5 – Di nuovo il giocatore anonimo delle prime partite. Non difende, non segna e sembra quasi non lottare nemmeno. In 16 minuti 2 punti, 1/4 al tiro, 1 rimbalzo, 4 fallo, -5 di valutazione e -14 di plus/minus.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy