Venezia, quando la passione può diventare un… boomerang!

Venezia, quando la passione può diventare un… boomerang!

Commenta per primo!

Una settimana fa si è chiusa la campagna abbonamenti dell’Umana Reyer: un grande successo che ha visto ben 4052 tifosi sottoscrivere la loro tessera scegliendo tra tre tipologie diverse. Fatta eccezione per i quasi 400 sostenitori che hanno deciso di optare per la “All Matches” (numerate e non), la quale garantisce l’assoluta certezza di avere il posto garantito in occasione delle partite interne della prima squadra maschile e quella femminile (“doppiAAvventura”, questo il fortunato slogan della campagna abbonamenti 2013-2014), le altre 3688 persone hanno optato per la più economica “Fidelity Card”, una tessera sconto che con 45 euro permette di godere delle partite della prima squadra femminile senza ulteriori spese, mentre per le gare della maschile garantisce una sensibile riduzione sul prezzo base di un biglietto intero.

Nel titolo accenniamo ad un effetto “boomerang”: il Palasport Taliercio, ad oggi, ha una capacità di 3509 persone quando invece le tessere sottoscritte sono state di molto superiori.
La prevendita per il primo impegno casalingo contro Montegranaro sta andando a gonfie vele (superata quota 2000 biglietti venduti già lunedì) ed esiste, dunque, la possibilità non così remota che i tickets possano andare in esaurimento già nelle prossime 24-48 ore.
La passione a Venezia e periferia è davvero enorme: come abbiamo visto, già in occasione della partita con la Sutor il tutto esaurito pare una logica conseguenza. Non immaginiamo come possa ulteriormente alimentarsi la “caccia al biglietto” in occasione degli scontri con le “big” del campionato (Siena, Cantù e Milano) o soprattutto se, indipendentemente dall’avversario di turno, la squadra di coach Mazzon dimostrerà sul campo i valori che sulla carta danno l’Umana Reyer tra i primi 4-5 organici del torneo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy