Venezia – Trento, la sala stampa: le parole di De Raffaele e Buscaglia

Venezia – Trento, la sala stampa: le parole di De Raffaele e Buscaglia

Le dichiarazioni post-partita dei coach dell’Umana Reyer e della Dolomiti Energia Trentino

Commenta per primo!

Walter De Raffaele (Umana Reyer Venezia)

“Innanzitutto complimenti a Trento che ha meritato di vincere la partita. Nei primi due quarti non abbiamo praticamente giocato facendo cose molto affrettate e dovendo rincorrere il gioco preferito di Trento con contropiedi e giocate a campo aperto. Nel 3° quarto ci siamo equilibrati, poi nell’ultimo periodo abbiamo fatto un grande sforzo per rientrare e siamo riusciti ad arrivare tre volte con la possibilità di andare a -7, ma i tiri da tre questa sera non entravano. Abbiamo sfruttato molto il post basso con Batista e Peric, ma abbiamo sbagliato diversi tiri aperti nonostante fossimo bravi a scaricare la palla fuori. Dobbiamo analizzare questa partita, cancellare gli errori ed in gara 2 limare sicuramente le palle perse non provocate che hanno permesso a Trento di punirci in campo aperto, come piace a loro.”

Maurizio Buscaglia (Dolomiti Energia Trentino)

“Abbiamo avuto un grande impatto sulla partita, grazie ad una difesa assai presente ed ordinata. Nonostante questo, stavamo concedendo molto a Venezia a rimbalzo d’attacco: all’intervallo abbiamo capito cosa non andava e cercato di sistemare alcune cose per correre in attacco con maggiore efficacia. Nel terzo quarto siamo riusciti a fare ciò che ci eravamo prefissati, trovando canestri importanti e passandoci la palla molto bene. Proprio la mancanza di fluidità nel trovare tiri aperti ci è mancata nell’ultimo periodo, dove abbiamo concesso a Venezia di recuperare un po’ di distacco. Questa è una delle cose che dovremo sicuramente migliorare in vista di gara 2, dove ci attenderemo sicuramente una reazione da parte loro.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy