Venezia-Varese, le pagelle: Young da clonare, Banks trascina la Cimberio

Venezia-Varese, le pagelle: Young da clonare, Banks trascina la Cimberio

Commenta per primo!


UMANA REYER VENEZIA

Clark 4 Irriconoscibile. Il diverbio finale con Mazzon la dice tutta sullo stato mentale del play di Venezia.
Bulleri 5,5 Prova a giocarsela con l’esperienza, ma non riesce a lasciare il segno.
Diawara 6 Ancora impreciso da 2 (3/10) ma è uno dei pochi che lotta fino all’ultimo (10 rimbalzi, 7 offensivi).
Marconato 6 Si conferma positivamente. Purtroppo i 38 anni si fanno sentire anche per lui.
Zoroski 4,5 Entrato nel momento chiave della partita, sbaglia tutte le scelte offensive e difensive.
Szewczyk 5,5
A fasi alterne per tre quarti, migliora le sue statistiche negli ultimi minuti ininfluenti di partita.
Young
8,5 Autentico leader, stella indiscussa dell’Umana. Forever Young, non servono altri aggettivi.
Bowers 4,5
Ennesima prestazione deludente dell’ex Caserta: è crisi.
Rosselli
7 Lotta come un leone: a volte gli gira male, ma l’empolese confeziona una prova solida e convincente. L’ultimo a mollare quando la partita ha un senso.
Magro n.e
Hubalek 5 Ci mette l’anima ma il livello è superiore per i suoi standard qualitativi.
Candussi n.e

CIMBERIO VARESE

Sakota 5 Completamente fuori fase, ma ha il merito di piazzare la tripla ‘spezza gambe’.
Banks 8
Immarcabile. Gioca una partita di altissimo livello.
Rush 6,5
Esce fuori nel finale e partecipa con alcuni guizzi alla festa.
Talts 6 Senza infamia, senza lode. Meglio di Ivanov, del resto non ci voleva tanto.
De Nicolao 7 La partita cambia con il suo ingresso in campo, si fa trovare pronto e riscatta le prime due gare in cui non si era espresso ai suoi livelli.
Green 7,5
Metronomo della squadra: 10 assist al servizio dei compagni ed in difesa annulla Clark.
Balanzoni n.e
Bertoglio n.e

Cerella s.v.
Ere 5 Poca benzina in corpo, non ha lo stesso impatto di gara 2.
Polonara 7 Le bombe che spaccano la partita portano la firma dell’ex teramano che poi esce per infortunio. In bocca al lupo per un pronto ritorno!
Dunston 7,5 Con Green completa l’asse più dominante del campionato. Una forza della natura quando viene imbeccato sopra il ferro.

RECAP – Non basta un immenso Young, la Cimberio gela la Reyer anche in Gara 3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy