Virtus Bologna, il salto di qualità passa da White e da un lungo di spessore

Virtus Bologna, il salto di qualità passa da White e da un lungo di spessore

Commenta per primo!

La sconfitta (netta) rimediata nella serie playoff con Milano non ha di certo rassegnato la Granarolo Bologna. I bianconeri sono infatti già al lavoro per preparare al meglio la prossima stagione, quella in cui, a detta di tutti gli addetti ai lavori, dovrà essere fatto un salto di qualità per puntare ad obiettivi più prestigiosi. In questi piacevoli giorni di inizio giugno, la Virtus è operativa sia sul fronte tecnico che su quello relativo al mercato.

In palestra, lo staff, diretto dal primo assistente, Daniele Cavicchi, sta effettuando una serie di allenamenti volti al miglioramento individuale dei giocatori. Ad essere presenti sono gli italiani della prima squadra e delle giovanili che già possono vantare qualche presenza in campionato. Assenti gli americani, tornati dall’altra parte dell’oceano per le vacanze. Questa routine, non è certo una novità: anche l’anno scorso coach Valli aveva tenuto i propri giocatori in palestra fino a fine mese, come ha sottolineato lo stesso Cavicchi, intervistato dal Corriere di Bologna.

Per quanto riguarda il mercato, la dirigenza bianconera sembra intenzionata ad effettuare un ultimo tentativo per convincere Hazell e soprattutto White a rimanere sotto le due torri anche il prossimo anno. Sul fronte acquisti, gli sforzi principali verranno concentrati sulla ricerca di un centro che possa essere un fattore anche in termini di produzione offensiva. Come ha spiegato Cavicchi, l’identikit del giocatore dipenderà molto dall’eventuale o mancata conferma di Okaro White.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy