Virtus Bologna, Ray vuole conoscere il suo futuro

Mentre la società comincia a sondare alcuni giocatori per la prossima stagione, l’ex capitano rivendica la validità del suo contratto.

Commenta per primo!

Nel pieno delle prime manovre di mercato, la Virtus Bologna viene infastidita da un tweet piuttosto eloquente pubblicato dall’ex capitano Allan Ray: “Can someone answer my calls????” (“Qualcuno può rispondere alle mie chiamate?”) ha scritto il trentunenne nativo di New York, lo scorso 5 luglio.

Ray, che ha recentemente cambiato il proprio agente, ritiene di essere stato completamente dimenticato dalla società ed afferma di essere sotto contratto con la società bolognese anche per la prossima stagione. Ed in effetti, il suo contratto era l’unico a non essere stato depositato in lega dalla Virtus e dunque l’unico a non annullarsi in seguito alla retrocessione.

Ora la nuova dirigenza bianconera dovrà decidere cosa fare con il giocatore. Il neo GM Julio Trovato ha fatto capire che la Virtus in questo momento ha altri problemi rispetto alla vicenda Ray, ma ha anche aggiunto che col giocatore verrà probabilmente trovata una risoluzione consensuale.

Per quanto riguarda il fronte mercato, oltre a Spissu e Brkic, le Vunere sembrano intenzionate a puntare su altri veterani quali Klaudio Ndoja – l’anno scorso a Mantova – e Guido Rosselli, reduce dalla salvezza conquistata con Torino proprio a spese della Virtus.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy